Guarisci i 7 Chakra con queste erbe

1 Commento

chakra erbe

Nella medicina indiana i chakra sono delle ruote di energia localizzate lungo la spina dorsale dal coccige fino alla sommità del capo e corrispondo alle sette ghiandole del corpo. Le piante hanno una loro frequenza vibrazionale specifica che entrando in risonanza con la parte del corpo sbilanciata possono aiutare il bilanciamento e la guarigione. Le erbe sono da sempre usate per guarire e in questo articolo spiego la corrispondenza con i sette chakra e quindi le sette funzioni e talenti del corpo umano.

Se non conosci i chakra leggendo questo articolo potrai comprendere il ruolo di ciascuno e quindi sentire di doverlo rafforzare perché carente nella tua vita.

PRIMO CHAKRA – RADICAMENTO

Localizzato alla base della colonna vertebrale, ci collega alla terra e alla materialità. E’ legato alla sopravvivenza e a stare nel momento presente. Riguarda l’essere radicati, centrati e non persi nella mente.Un chakra della radice squilibrato può portare a problemi alle gambe, piedi, retto, coccige, sistema immunitario, depressione, malattie autoimmuni. La radice di tarassaco è un’erba spontanea  che ci può aiutare ad essere collegati consapevolmente al nostro corpo. Possiamo farci una tisana di tarassaco o aggiungerla in alimenti come: carote, patate, pastinaca, ravanelli, cipolle e aglio, e qualsiasi altra cosa che sia radice, per avere un effetto armonizzante sul nostro chakra della radice.

SECONDO CHAKRA – ENERGIA SESSUALE CREATIVA

Localizzato due dita sotto l’ombelico, vicino l’addome tra le ovaie per le donne e nei pressi della prostata per gli uomini. La qualità fondamentale di questo chakra è pura creatività, attenzione, espressione sensuale, svincolato dall’ego. Quando questo chakra è bloccato si può portare a disturbi alimentari, problemi del tratto urinario, disordini riproduttivi, mal di testa occasionale, febbre e squilibri emozionali.

La calendula è una pianta legata al secondo chakra che migliora la tua creatività in tutti i settori della vita. Un’altra erba che è di grande beneficio è la gardenia, nota anche come l’erba della felicità. Puoi notare un miglioramento della creatività in tutti i settori della vita e uno dei vantaggi del bilanciamento del secondo chakra sara’ il maggior senso di intimità, stabilità e compagnia che saremo in grado di sviluppare con il nostro partner. Altre erbe e spezie che sono favorevoli sono: Coriandolo, finocchio, liquirizia, cannella, vaniglia, carruba, paprica dolce, semi di sesamo, semi di cumino.

TERZO CHAKRA – CENTRO DEL POTERE PERSONALE E AUTOSTIMA

Localizzato nel plesso solare è il centro di potere e dell’autorità personale. Se questo chakra è bloccato si tende a sentirsi indegni e si ha una bassa autostima, si è dubbiosi e diffidenti verso gli altri. Questo può portare a diversi problemi fisici: cattiva digestione, ulcere, diabete, problemi epatici o renali, anoressia, bulimia, tumori intestinali. Quando c’è una situazione che contribuisce a una sensazione di impotenza si può sentire la tensione o un “nodo allo stomaco”. Molte malattie hanno la loro origine in problemi emotivi repressi che bloccano l’energia del flusso della vita e interferiscono con la trasformazione cellulare.

Per sbloccare il flusso energetico, si può usare lavanda, altea, bergamotto o rosmarino. Bergamotto è utile per il sistema digestivo in quanto accelera il processo digestivo causando meno sforzo per il tratto intestinale. Nella regione del Mediterraneo, il rosmarino è considerato come una pianta essenziale per lo stomaco e l’intestino. Si può mettere foglie di rosmarino in diversi piatti e farci anche delle tisane con la lavanda. L’altea rilassa il terzo chakra e ammorbidisce i nostri sforzi per controllare la vita: aiuta a rilassare il diaframma e ci si ricollega al nostro respiro. Altre erbe e spezie utili sono: Anice, sedano, cannella, mughetto, zecche, zenzero, zecche (menta piperita, menta verde, eccetera), melissa, curcuma, cumino, finocchio.

QUARTO CHAKRA – AMORE

Localizzato nel centro del petto, è il luogo in cui si incontrano le energie dei chakra superiori e inferiori. Come si apre il chakra del cuore le energie cosmiche dall’alto e l’energie della terra dal basso fluiscono nel cuore e nelle braccia. L’equilibrio nel dare e nel ricevere è un dono del chakra del cuore aperto. E’ il centro dell’amore, la compassione e il perdono. Quando questo chakra è chiuso si tende a sentirsi scollegati e si ha difficoltà ad amare se stessi e gli altri. Si ha cattiva circolazione sanguigna, freddezza, indifferenza, e si soffre d’amore, si sente odio, rabbia, gelosia, e solitudine.

Un tè o tintura di bacche di biancospino aumenta la fiducia nella vita e incoraggia a sentirsi al sicuro seguendo il proprio cuore. Aiuta anche a rafforzare il cuore ei vasi sanguigni. È inoltre possibile utilizzare Caienna, gelsomino, lavanda, maggiorana, rosa, basilico, salvia, timo, coriandolo, prezzemolo per un cuore sano.

QUINTO CHAKRA – ESPRESSIVITA’

Situato al centro della goia è responsabile della nostra espressività e capacità di comunicazione. Quando questo chakra è funzionante il nostro discorso diventa edificante, saggio e possiamo comunicare il nostro intento chiaramente. Un chakra della gola squilibrato ci fa sentire di non riuscire a dire chiaramente quello che pensiamo, di non comunicare la nostra verità e porta a problemi di tiroide e laringiti a livello fisico, dipendenza a livello emozionale, pensieri poco chiari a livello mentale, ed insicurezza sul piano spirituale.

Il trifoglio rosso aiuta a permettere un libero flusso di comunicazione e di espressione di sé. Una tazza di tè di trifoglio rosso è in grado di sbloccare le emozioni e i pensieri che sono in attesa di uscire dalla bocca. Una ricerca condotta dalla University of Maryland mostra che la melissa è in grado di curare diversi disturbi tra cui tiroide. Olio di eucalipto è un altro olio benefico per la decongestione, semplicemente strofinando qualche goccia di olio sulla gola aiuterà. Altre erbe e spezie che possono aiutare con il chakra della gola sono la menta piperita e la salvia.

SESTO CHAKRA – INTUIZIONE ED ABILITA’ PSICHICHE

Localizzato tra le sopracciglia è associato con l’intuizione e la ghiandola pineale. Quando questo chakra è bloccato si tende a mancare di immaginazione, intuizione, chiarezza mentale e si è in conflitto per prendere le decisioni. Fisicamente si ha disturbi agli occhi, alle orecchie, mal di testa, emicrania, insonnia, e incubi.

Il gelsomino e l’eufrasia sono le erbe utilizzate per aprire il sesto chakra. L’eufrasia aiuta a onorare le lezioni che tutti gli aspetti della vita ci portano e a vedere la luce e il buio come parte del tutto. Altre erbe e spezie che possono eccitare e curare eventuali squilibri nel chakra del terzo occhio sono artemisia, rosmarino, lavanda e semi di papavero.

SETTIMO CHAKRA – CONNESSIONE CON IL DIVINO

Localizzato alla sommità del capo ci connette con l’energia divina universale, ed è legato all’illuminazione e al risveglio della propria natura divina. Quando il nostro chakra della corona è bloccato o chiuso ci sentiamo disconnessi dal divino, come se stiamo vivendo senza senso. A livello fisico, può portare alla depressione, disturbi del sistema nervoso, emicrania, amnesia, dislessia, e nei casi più estremi illusioni cognitive e malattia mentale.

I fiori di lavanda e di loto aiutano ad aprire il nostro settimo chakra. L’inalazione di olio essenziale di lavanda o semplicemente aggiungendo qualche goccia al bagno sostiene la nostra apertura spirituale. Le foglie di loto e steli sono ampiamente utilizzati in cucina giapponese e cinese. La lavanda è la soluzione migliore perché funziona bene su tutti i chakra.

È possibile includere le piante nella nostra vita prendendo le erbe sotto forma di tè, o esternamente come un bagno o aromaterapia o olio spalmato nella zona del chakra. Probabilmente avrai notato che sei naturalmente attratto verso alcune erbe e che sono quelle che ti servono in questa fase. Buona riconnessione.

Oleolito di Calendula
Antinfiammatorio e vulnerario (cicatrizzante) in caso di lesioni
che fanno fatica a guarire, condizioni infiammatorie
della pelle, varicosi, emorroidi e geloni.

Voto medio su 11 recensioni: Da non perdere

Tarassaco Bio - Estratto Idroalcolico
Favorisce la fisiologica funzionalità digestiva ed epatica, depurativo e drenante

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Soldatt Biancospino
Estratto concentrato di Biancospino naturale fonte di Vitamina C e Zinco

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Commento su questo post

  1. Si…..quando c’è vento…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline