Ernia al disco e dolori alla schiena e gambe? Ecco un rimedio naturale funzionante!

2 Commenti

ernia al disco

Mangiare i seguenti tre frutti ogni notte, al fine di sbarazzarsi del dolore dorsale:

1 albicocca secca
1 fico secco
5 prugne secche

Questi tre frutti hanno elementi nel loro contenuto, che possono causare la rigenerazione dei tessuti che collegano i dischi intervertebrali e li rendono forti. Le vertebre non avranno bisogno di correzioni manuali per stare al posto che le spetta di natura.

Ciascuno di questi frutti contiene sostanze ed elementi specifici, e la miscela di questi è un grande rimedio naturale.

L’ernia del disco, detta anche ernia discale, è un disturbo mediamente frequente nella popolazione. Si tratta di una problematica che affligge la colonna vertebrale, in particolare nella zona lombare, e che può generare dolori anche particolarmente invalidanti.

Altri rimedi naturali sono con numerose testimonianze di miglioramento sono:

Magnesio Cloruro

Aloe Vera Gel

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

2 Commenti su questo post

  1. nunziata vecchio says:

    Sono molto curiosa ho deciso di provare cubi dei vostri metodi poi vi darò risposta in merito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline