Il fluoro da rimedio a danno irrimediabile per la salute

8 Commenti
dentifricio1

Per il Decreto Ministero della Salute Italiano, del 02/04/2008, dal 19 Marzo del 2009, tutti i dentifrici contenenti fluoruro in quantita’ superiori allo 0,1 % devono esibire sulla confezione, la seguente frase: “Bambini fino a 6 anni: possono utilizzare una piccola quantita’ di dentifricio sotto la supervisione di un adulto, per ridurre al minimo l’ingerimento.

In caso di assunzione di floruro da altre fonti, consultare il medico o il dentista. L’assunzione di floruro puo’ causare la fluorosi, patologia alla base di alterazioni dentarie”.

Oltre ad essere tossico, il fluoruro è completamente inefficace nella lotta contro la carie. La fluorizzazione dell’acqua è la pratica dell’aggiunta di composti del fluoro all’acqua con lo scopo di diminuire l’incidenza della carie dentaria nelle popolazione.I dati ufficiali di CDC (Center for Disease Control) negli Stati Uniti mostrano che la fluorizzazione dell’acqua è un triste fallimento nella prevenzione della carie dentale. Le statistiche ufficiali per il 2002 indicano che i due maggior parte degli stati americani fluorurati Kentucky e West Virginia, sono interessati da più alti tassi di decadimento, mentre gli stati più deboli fluorurati Utah e le Hawaii sono quelle in cui tassi di decadimento sono i più bassi. Il fluoruro si accumula nelle ossa e le rende piu’ fragili e soggette a fratturarsi. Molti studi scientifici dimostrano gli effetti negativi del floruro di sodio che viene inserito, oltre nei dentifrici, anche nelle acque potabili. La pratica della fluorizzazione dell’acqua, già è presente durante la II Guerra Mondiale e sarà poi definita un pericoloso e inquietante schema di somministrazione di massa. Si scoprì che piccolissime dosi ripetute di fluoro intossicavano e narcotizzavano lentamente la vittima, rendendola psicologicamente sottomessa. Entusiasti all’idea di utilizzare le potenzialità di questo elemento chimico, i comandanti dei campi di concentramento cominciarono a immettere fluoro nell’acqua potabile. I servizi segreti alleati furono molto colpiti dagli effetti dell’acqua fluorata, paventando che avrebbe potuto essere il mezzo ideale per controllare le popolazioni dei Paesi occupati dalle truppe tedesche. In quel periodo un azienda chimica di Francoforte  La I.G. Farben inizio a produrre grandi quantità di fluoro, destinato ai campi di concentramento. Proprio in questo periodo l’azienda creò un impero sui proventi della sua attività. L’alta tossicità del fluoro e il suo impiego nei programmi di controllo mentale sono ben documentati e ora anche le sue prerogative positive appaiono poco conosciute, discusse o addirittura negate. Nel 1944 il Journal of American Dental Association scrisse che la fluorazione causa osteoporosi, gozzo e malattie alla spina dorsale.
Nel 1990 uno studio confermo’ la correlazione tra fratture ossee e fluoro. La Cornell University scopri inoltre danni ai reni.
Mentre uno studio del 1978 dell’Universita’ di Yale scopri che bastava 1ppm di floruro per diminuire resistenza e elasticita’ delle ossa (nei dentifrici commerciali ce n’è in media 1500 ppm).
Nel 1987 NCI americana (Istituto dei Tumori) stabiliva relazione tra cancro (osteocarcinoma) e fluoro nell’acqua potabile. Nel novembre 1996 un ragazzino di 10 anni, Kevin Issaci, ottenne da una ditta produttrice di dentifrici un risarcimento di circa 27 milioni di lire. I suoi genitori erano ricorsi alle vie legali dopo che a Kevin era stata diagnosticata una strana malattia dei denti, la fluorosi. Questa patologia è causata da eccessiva esposizione al fluoro; in alcuni soggetti può alterare gravemente l’aspetto dei denti, provocando anche macchie antiestetiche.
Il fluoro distrugge la flora batterica e gli enzimi. Il Dott. Durrant-Peatfield ci dice che il fluoro è un veleno che distrugge gli enzimi. Il suo accumulo nella tiroide è causa disquilibri ormonali. E’associato a malattie autoimmuni oltre all’osteoporosi, l’osteosarcoma e perfino un’aumento del cancro alla tiroide.
Il fluoruro di sodio è un ingrediente comune dei veleni per topi e scarafaggi, degli anestetici, dei farmaci psichiatrici e ipnotici e del gas nervino. È uno degli ingredienti base del Prozac e del gas nervino Sarin usato nell’attentato al sottopassaggio della metropolitana giapponese. Prove scientifiche indipendenti hanno rivelato che il fluoruro causa vari disturbi mentali e rende le persone stupide, docili e sottomesse.

Nei dentifrici di uso comune oltre al fluoro ci sono molte altre sostanze dannose come ad esempio il triclosan, che reagisce con il cloro a contatto con l’acqua e ne nasce il cloroformio, un prodotto altamente tossico che a lungo andare non porta altro se non il cancro. Il triclosan è un composto che viene utilizzato per molti prodotti per la persona e gli effetti li possiamo vedere in un precedente articolo, leggendo qui.

Viste tutte le problematiche che ci può portare un apparentemente semplice dentifricio, perchè non utilizzare allora più prodotti naturali? proviamo a coltivare la pratica del fai da te, possiamo provare anche questi dentifrici fatti in casa.

Fonte http://ambientebio.it

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

8 Commenti su questo post

  1. Se il fluoro fa male allora perché come metodo naturale si usa la radice di Siwak che è ricca di fluoro?

  2. Rita Pucci says:

    E’ LA FLUORIDE IL PROBLEMA

  3. Si sapeva da tanto tempo,ancor prima che venisse fuori il decreto.

  4. L acqua che beviamo ha il fluoro, in piccole quantità ma c’è.

  5. lo si sa da molto tempo nei sottorennei dell’informazione vera che il fluoro è danosissimo per la nostra salute fisica e mentale

  6. @ Rita che cos’è la fluorite?

  7. Vi ripeto…il fluoro e’ presente in natura…non possiamo fermarci alla notizia…bisogna approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline