6 Segreti per fare dei Frullati Invernali che scaldano il corpo e aiutano la digestione

Nessun Commento

frullati invernali

I frullati sono un ottimo alimento perché non appesantiscono lo stomaco, nutrono velocemente, ripuliscono l’intestino dai residui incrostati e depurano il corpo dalle tossine. 

Tuttavia d’inverno bisogna stare attenti ad usare gli ingredienti giusti altrimenti si rischia di raffreddare il corpo con la conseguenza di

  • rallentare o bloccare la digestione
  • diminuire la temperatura corporea
  • aumentare i livelli di stress
  • diminuire la funzione tiroidea

Per dirlo con la medicina tradizionale cinese, bisogna stare attenti a non congelare il proprio Qi!

Qi è una parola cinese che significa vitalità, forza vitale, energia, ed è anche conosciuta come Chi, Qi o Prana.

Come ho spiegato nell’articolo La Medicina Tradizionale Cinese consiglia questi cibi in inverno per scaldare il corpo il valore riscaldante dei cibi dipende da diversi fattori e non solo dalla temperatura in cui vengono consumati.

Se d’inverno hai la tendenza ad avere mani e piedi freddi, sei freddoloso e vuoi migliorare la tua digestione allora potrai trovare beneficio dai seguenti consigli per fare dei perfetti frullati invernali:

1. I cibi che crescono più lentamente riscaldano il corpo
Gli alimenti che richiedono più tempo per crescere, come zucca e cavoli, sono più riscaldamenti dei cibi che crescono in fretta, come la lattuga e la zucchina.

2. Usa frutta non congelata
Nella medicina tradizionale cinese, i medici raccomandano di non bere alcun liquido freddo soprattutto nell’ora dei pasti in quanto “raffredda il fuoco digestivo.” Bere un frullato pieno di frutta congelata può avere lo stesso effetto e causare mal di stomaco, mal di testa, gonfiore e altri problemi digestivi. Scongela i tuoi frutti di bosco (o altra frutta) congelati, puoi scaldarli in acqua calda o lasciarli a temperatura ambiente la notte prima.

3. Scegli ingredienti dai colori caldi
Alimenti di colore blu, verde, viola raffreddano più dei cibi arancio, rosso e giallo. Ad esempio il lime raffredda mentre il limone riscalda.

4. Non usare frutta tropicale
Frutta tropicale come banana, mango e ananas raffredda di più rispetto a quelli coltivati ​​nelle zone temperate come mele e pere.

5. Aggiungi grassi e proteine ​​ad ogni frullato
Olio di cocco, burro di mandorle, avocado, noci, semi, canapa, o proteine del pisello aiutano il corpo a rimanere più caldo. Aiuteranno a sentirti sazio più a lungo, abbassano l’indice glicemico e scalderanno il tuo corpo!

6. Includere ingredienti riscaldamento in ogni frullato.
Ecco quali sono gli alimenti che secondo l’Ayurveda e la Medicina Tradizionale Cinese hanno un effetto più riscaldamento sul corpo e sono ideali per i frullati invernali:

mela
mora
basilico
cardamomo
cumino
anacardi
ciliegia
cannella
scorze di agrumi
noce di cocco
cavolo
datteri
zenzero
semi di canapa
noce moscata
pera
pinoli
lampone
noci

Ricetta Frullato 1

1 tazza di cavoli tritati
½ tazza di frutti di bosco
½ cucchiaino di cannella
½ avocado
¼ tazza di mandorle
1 cucchiaino di burro di mandorle
1 radice di zenzero fresco tritato di 3cm
3 cucchiai di proteine ​​del pisello

Ricetta Frullato 2

½ tazza di purea di zucca
1 tazza di cavolo tritato
1 cucchiaino di melassa
1 pera tritato
1 cucchiaino di cannella
1 radice di zenzero fresco tritato di 3cm
2 tazze di latte di cocco o latte di mandorla
2 cucchiai di olio di cocco
3 cucchiai di proteine ​​del pisello
Pizzico di noce moscata

Preparazione

Frullate tutti gli ingredienti insieme in un frullatore fino a che è omogeneo.

Io ogni domenica mangio solo frullati per disintossicare il corpo ed avere tutti i benefici del digiuno intermittente. Inoltre sono un ottimo spuntino di metà mattinata e metà pomeriggio, un concentrato di minerali, vitamine ed enzimi per nutrire in profondità il corpo.

Succhi Freschi di Frutta e Verdura
Ingredienti e proprietà nutritive per migliorare la salute e risolvere disturbi e malattie

Proteina e Moringa con Cacao
Integratore alimentare a base di Moringa – 84,4% di proteine di massima qualità con il 98% di tasso d’assimilazione

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline