Generale dell'esercito afferma "La guerra ambientale è in atto"

2 Commenti

Il Generale d’armata Fabio Mini (esercito italiano) parla di guerra ambientale durante un intervista a Controradio.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

2 Commenti su questo post

  1. antonio says:

    Ora facendolo ascoltare a quelli che dicono che le scie chimiche sono una cavolata inventata dai complottisti, sarei curioso di ascoltare i loro commenti….

  2. Sandro says:

    Per chi segue il fenomeno da tempo, questo video non è niente di più di quello che già si sapeva, ma è un ottimo strumento per sensibilizzare tutti quelli (come dice Antonio) che non credono, o meglio non vogliono credere ed imitando gli struzzi mettono la testa sotto la sabbia. Resta in ogni caso sconvolgente sotto un profilo prettamente umano…stanno distruggendo il nostro pianeta e se ne fregano totalmente del futuro…purtroppo fino a quando noi permetteremo a loro di fare quello che vogliono le cose non cambieranno mai…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline