germe di grano benefici

Il germe di grano rappresenta la componente fondamentale del seme, nello specifico quella embrionale a partire dalla quale si svilupperà successivamente l’intera pianta. Esso è costituito di tre elementi: la crusca, ovvero il rivestimento esterno, l’endosperma e, infine, il germe di grano. La crusca è costituita principalmente da fibre insolubili, grassi buoni, vitamine B e sali minerali mentre l’endosperma è invece ricco di proteine, fibre solubili e carboidrati.

Il germe di grano è ricco di proteine, lipidi e amidi utili per preservare la salute e l’efficienza dell’organismo: tuttavia tale componente viene generalmente eliminato durante il processo di raffinazione poiché tende a murare l’odore tipico della farina riducendo la durata di conservazione degli alimenti preparati con la stessa. Per poter godere dunque dei benefici del germe di grano esso viene di norma consumato sotto forma di olio di germe di grano o integratore alimentare.

Germe di grano proprietà e caratteristiche 

Il germe di grano compare tra gli elementi che formano il cosiddetto cariosside del frumento, lo stesso che si ricava dal Triticum aestivum. Esso occupa solo il 3% dell’intero cariosside e rappresenta un vero e proprio concentrato di sostanze nutritive quali amminoacidi, acidi grassi, sali minerali, vitamine del gruppo B e tocoferoli o vitamina E utili soprattutto per arginare i caratteristici processi ossidativi dati dalla presenza di radicali liberi. La farina di frumento subisce un processo di raffinazione durante il quale sia l’embrione che l’involucro esterno vengono totalmente eliminanti, andando a ridurre inevitabilmente il contenuto di fibre, vitamine e sali minerali.

Riassumendo, ogni chicco è composto da tre parti:

  • la copertura più esterna chiamata crusca
  • l’endosperma che viene macinato per ottenere la farina
  • il germe di grano che è la parte più interna e che costituisce solamente il 2,5-3,8% del peso totale del grano.

Sotto l’aspetto prettamente nutrizionale, proprio il germe di grano, appare la componente più ricca rispetto al resto del seme. Costituisce infatti l’embrione grazie al quale il grano può germogliare sviluppando successivamente la pianta.

Germe di grano valori nutrizionali

Il germe di grano presenta un impressionante profilo nutrizionale composto da:

Considerate dunque che solo 30 grammi di germe di compensano totalmente il fabbisogno giornaliero di tiamina, folati, fosforo, manganese e selenio.

Sfortunatamente il germe di grano non viene impiegato per preparare la farina che costituisce i prodotti da forno, complici i metodi di produzione moderni che mirano ad ottenere prodotti a lunga scadenza e perfettamente raffinati. Il germe di grano, essendo ricco di grassi sani, tende ad irrancidirsi rapidamente, fattore tutt’altro che vantaggioso sotto l’aspetto economico, se si parla di produzione su larga scala.

Con così tante sostanze nutritive racchiuse in un piccolo embrione, non c’è da meravigliarsi che il germe di grano risulti particolarmente apprezzato anche come integratore alimentare.

Germe di grano benefici

Numerosi sono i benefici e i vantaggi dati dal regolare consumo del germe di grano:

  • Il germe di grano è ricco di antiossidanti e rappresenta pertanto un valido aiuto nella lotta contri i radicali liberi. Impiegato sovente nella cosmesi naturale per promuovere la salute di pelle e capelli, può essere utilizzato anche per lenire pelli sensibili e delicate.
  • Il germe di grano regola la produzione di sebo e combatte l’acne se ingerito e sebbene possa essere applicato anche localmente attraverso appositi preparati erboristici.
  • Ricco di Omega 3 risulta altresì utile per regolare il livello di colesterolo nel sangue e per la salute di vene e arterie.
  • Utilissimo anche contro i capelli grassi, forfora, capelli spenti e sfibrati, cute secca.
  • L’olio di germe di grano in particolare è indicato per prevenire e arginare rughe, smagliature, cicatrici e irritazioni e arrossamenti della pelle.
  • Grazie al contenuto di vitamina E, il germe di grano è utile per migliorare la fertilità maschile.
  • Il contenuto vitaminico del germe di grano, in particolare della vitamina E, gli conferisce un’importante azione antiossidante.
  • Il germe di grano è ricco di minerali, tra cui magnesio, calcio, manganese, potassio, selenio, silicio, fosforo, zinco, rame, zolfo, ferro e molibdeno.

9 vantaggi dati dal consumo di germe di grano

  1. Combatte la costipazione

Nulla rovina la giornata come i movimenti intestinali pigri. La mancanza di fibre nella dieta ne è solitamente la causa. Mentre la crusca del grano viene solitamente aggiunta al cibo per migliorare l’assunzione di fibre, il germe del grano può ugualmente compiere un ottimo lavoro. Essendo molto ricco di fibra può diventare un ottimo alleato contro la costipazione poiché favorisce il transito intestinale! (2)

  1. Rinforza il sistema immunitario

Gli effetti di una dieta ricca di fibre sul sistema immunitario sono ben noti. Amica del sistema gastrointestinale, la fibra aiuta a eliminare i microbi dannosi dall’intestino e promuove la proliferazione dei batteri buoni. Un alimento come il germe di grano, quindi, può fare meraviglie per il sistema immunitario. (3)

  1. Abbassa la glicemia

Se i diabetici sono scettici riguardo al germe di grano, ecco qualcosa per convincerli del contrario! È ben noto che tale alimento dispone di un elevato contenuto di fibre alimentari: questo può senza dubbio aiutare a ridurre la risposta glicemica postprandiale. Utilizzare cereali integrali nella tua dieta può aiutarti a prevenire il diabete di tipo 2. (4)

  1. Migliora la salute cardiovascolare

Preoccupato per il tuo cuore? Ecco una buona notizia: il germe di grano può aiutare a migliorare la salute cardiaca. Nutrizionisti ed esperti di salute hanno sempre raccomandato di mangiare cereali integrali per migliorare la salute del cuore. Con il suo brillante profilo nutrizionale, il germe di grano è ciò di cui hai bisogno per mantenere il cuore in forma e per ridurre il rischio di malattie coronariche. (5)

  1. Riduce il rischio di cancro

La dieta moderna è un incubo per la salute! Uno dei suoi numerosi effetti collaterali è l’aumento del rischio di contrarre il cancro. Ecco perché gli esperti di salute consigliano di consumare una buona dose di antiossidanti per contrastare tali effetti potenzialmente deleteri. Non è un caso che l’estratto di germe di grano fermentato venga utilizzato come integratore alimentare per i malati di cancro. (5) (6)

  1. Sintomi PMS e miglioramento della salute mestruale

Contrariamente a ciò che gli uomini possano credere, la PMS (sindrome premestruale) è vera e non qualcosa inventato dalle donne per giustificare il loro comportamento irritabile. È un insieme di problematiche emotive e fisiche che si insinua pochi giorni prima del periodo mestruale. Alcuni studi dimostrano che l’assunzione di estratti di germe di grano può ridurre significativamente i sintomi fisici ed emotivi della sindrome premestruale. Elimina quindi i cioccolatini e i cupcakes e goditi il germe di grano! (7) Il germe di grano viene utilizzato nei trattamenti olistici e naturali per affrontare i periodi dolorosi. (8)

  1. Combatte l’obesità

Una dieta ricca di fibre può combattere l’aumento di peso e l’obesità. Mangiare germe di grano non solo può fornirti una quantità sufficiente di fibre, ma ti mantiene anche sazio per ore, diminuendo la voglia di fare spuntini senza pensarci. Quindi se stai cercando un alimento efficace per perdere peso, non perdere tempo e integra la tua dieta con il germe di grano. (9)

  1. Fornisce al tuo intestino i prebiotici

I microrganismi o i batteri buoni intestinali sono i migliori amici dello stomaco. Un sano apporto di prebiotici dietetici può aiutare questi batteri intestinali, promuovendo così la salute immunitaria. La fibra alimentare nella crusca di frumento contiene prebiotici che possono essere fermentati dai batteri intestinali per produrre acidi grassi a catena corta. Inoltre, le sue proprietà lo rendono anche un buon cibo per chi è affetto dalla sindrome del colon irritabile. (9)

  1. Migliora le performance atletiche

Il germe di grano contiene anche una sostanza chiamata octacosanolo in grado di migliorare la prestazione atletica e la funzionalità dell’ipofisi, ottimizzando l’efficienza fisica e mentale. Il germe di grano, in qualunque formulazione venga assunto, è quindi un ottimo integratore anche per sportivi ed atleti professionisti. (10)

Come preparare il germe di grano

Occorre semplicemente immergere grano di buona qualità in acqua, coprendolo con un panno per 2-3 giorni. Presto, il processo di germinazione inizierà e il grano germoglierà. Il grano germogliato può quindi essere cucinato o aggiunto ad un’insalata o ancora sminuzzato nella pasta o integrato nei frullati. Tuttavia se si desidera sfruttare al meglio il relativo contenuto di fibre, è preferibile assumerlo intero.

Germe di grano controindicazioni

Il germe di grano contiene glutine e quindi è sconsigliato in dosi elevate in particolare a chi soffre di celiachia e sensibilità al glutine.

La buona notizia è che l’olio di germe di grano è praticamente senza glutine e rappresenta pertanto un integratore altamente benefico, un vero e proprio superfood della nostra terra che offre tanti effetti positivi. Chi è celiaco dovrebbe controllare l’etichetta dato che alcuni oli sono certificati gluten-free mentre altri possono contenerne solo una piccolissima componente.

Aggiornato al 2 Dicembre 2019

Riferimenti
1.Brandolini A, Hidalgo A. Germe di grano: non solo un sottoprodotto. Int J Food Sci Nutr. 2012 Mar; 63 Suppl 1: 71-4. doi: 10.3109 / 09637486.2011.633898. Epub 2011 Nov 11. Revisione. PMID PubMed: 22077851.
2. Yang, J., Wang, H.-P., Zhou, L., & Xu, C.-F. (2012). Effetto della fibra alimentare sulla stitichezza: una meta analisi. World Journal of Gastroenterology: WJG, 18 (48), 7378-7383. http://doi.org/10.3748/wjg.v18.i48.7378
3.Schley PD, Field CJ. Gli effetti immunizzanti delle fibre alimentari e dei prebiotici. Br J Nutr. 2002 maggio; 87 Suppl 2: S221-30. Revisione. PubMed PMID: 12088522.
4. Hagander B, Asp NG, Efendić S, Nilsson-Ehle P, Scherstén B. La fibra alimentare riduce i livelli di glucosio nel sangue a digiuno e la concentrazione plasmatica di LDL in pazienti con diabete mellito non insulino-dipendenti. Am J Clin Nutr. 1988
maggio; 47 (5): 852-8. PubMed PMID: 2834942.
5. Aune D, Keum N, Giovannucci E, Fadnes LT, Boffetta P, Greenwood DC, Tonstad S, Vatten LJ, Riboli E, Norat T. Consumo di cereali integrali e rischio di malattie cardiovascolari, cancro e tutte le cause e causa di mortalità specifica : revisione sistematica e meta-analisi dose-risposta di studi prospettici. BMJ. 2016 14 giugno; 353: i2716. doi: 10.1136 / bmj.i2716. Revisione. PubMed PMID: 27301975; PubMed Central PMCID: PMC4908315.
6. Venditore, T., Jordan, K., & Voigt, W. (2011). Promettente profilo dell’attività citotossica dell’estratto di germe di grano fermentato (Avemar®) nelle linee cellulari di cancro umano. Journal of Experimental & Clinical Cancer Research: CR, 30 (1), 42. http://doi.org/10.1186/1756-9966-30-42 cancro
7. Ataollahi, M., Akbari, SAA, Mojab, F., e Alavi Majd, H. (2015). L’effetto dell’estratto di germe di grano sui sintomi della sindrome premestruale. Rivista iraniana di ricerca farmaceutica: IJPR, 14 (1), 159-166.
8. Atallahi, M., Amir Ali Akbari, S., Mojab, F., e Alavi Majd, H. (2014). Effetti dell’estratto di germe di grano sulla severità e sui sintomi sistemici della dismenorrea primaria: uno studio clinico controllato randomizzato. Iranian Red Crescent Medical Journal, 16 (8), e19503. http://doi.org/10.5812/ircmj.19503
9. Stevenson, L., Phillips, F., O’sullivan, K., & Walton, J. (2012). Crusca di grano: la sua composizione e benefici per la salute, una prospettiva europea. International Journal of Food Sciences and Nutrition, 63 (8), 1001-1013. http://doi.org/10.3109/09637486.2012.687366
10. Kim H et al. Octacosanol supplementation increases running endurance time and improves biochemical parameters after exhaustion in trained rats. J Med Food. 2003 Winter;6(4):345-51.

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni