Grano: 200 Motivi clinicamente confermati per non mangiarlo

22 Commenti

grano 200 motivi

Sempre più persone stanno comprendendo che questo cereale, comunemente chiamato grano, che è onnipresente in tutti i prodotti commerciali, come pane, pasta, pizza, biscotti, snack e dolci, è la causa di molti disturbi di salute. Sono davvero sempre più quelli che decidono di provare a togliersi questo cereale e in generale il glutine, avvertendo subito benefici immediati e nel giro di qualche tempo la scomparsa dei problemi e anche guarigione completa dalla malattia.

Quella del gluten free, senza glutine, non è solo una moda. Gli studi scientifici ci sono e sono anche parecchi. Nel solo 2011 sono stati condotti 514 studi sul glutine e la sua reazione nel corpo. Per chi “crede” solo agli studi ufficiali, dal punto di vista della classe medica dominante, possono essere trovati sulla Biblioteca Nazionale di Medicina nota come Pubmed, un vasto archivio bibliografico contiene oltre 21 milioni di voci, che al momento in cui scriviamo, contiene 11.831 riferimenti al glutine.

Il famoso sito americano che si occupa di alimentazione e salute GreenMedInfo.com ha raccolto 205 patologie e problemi di salute associati agli effetti nocivi del consumo di frumento, che sono stati tutti determinati esclusivamente attraverso la ricerca in riviste mediche scientifiche peer-reviewed e pubblicate e indicizzati su Pubmed.

A di sotto delle 205 malattie elencate, c’è un’altra tabella chiamata “Azioni Farmacologiche” che elenca 20 modi distinti in cui il frumento danneggia il corpo, ad esempio, danneggia il sistema nervoso (neurotossico), immuno-dannoso (immunoreattivo), infiammatorio, danneggia la tiroide, ecc

In un altro articolo sul glutine e il frumento spiegherò le ragioni del perché crea tutti questi problemi, che invece in passato non c’erano o erano molto minori. Prova a mangiare per una settimana i seguenti carboidrati senza glutine:

senza glutine

E togli tutto il frumento e il glutine del pane, pasta, dolci, ecc. Fai questa prova e vedi come ti senti. Solo il tuo corpo è l’autorità a cui deve rispondere, a prescindere da tutto quello che viene detto. Ti posso solo dire che patologie per cui i farmaci non potevano fare nulla, sono scomparse semplicemente cambiando dieta. E che anche chi non sta male nota un incremento dell’energia, una migliore digestione e più lucidità mentale.

Tabella riassuntiva: 205 patologie legate al frumento
Nome Conoscenza Cumulativa N° Articoli Vedi Articoli
Celiac Disease 1395 150 focus
Wheat Intolerance 402 29 focus
Gluten Sensitivity 380 35 focus
Gluten Intolerance 336 27 focus
Autoimmune Diseases 136 12 focus
Schizophrenia 111 7 focus
Food Allergies: Wheat 106 11 focus
Food Allergies 97 10 focus
Psoriasis 82 5 focus
Down Syndrome 80 5 focus
Diabetes Mellitus: Type 1 73 12 focus
Irritable Bowel Syndrome 71 4 focus
Diabetes Mellitus: Type 1: Prevention 70 8 focus
Celiac Disease: Diagnostic Considerations 63 7 focus
Autism Spectrum Disorders 61 5 focus
Sjogren’s Syndrome 60 3 focus
Cerebellar Ataxia 53 4 focus
Dermatitis Herpetiformis 50 4 focus
Epilepsy 50 6 focus
Graves Disease 50 3 focus
Liver Disease 50 2 focus
Multiple Myeloma 50 3 focus
Multiple Sclerosis 50 3 focus
Migraine Disorders 44 5 focus
Atopic Dermatitis 40 4 focus
Casein Intolerance 40 2 focus
Gastroesophageal Reflux 40 2 focus
Hyperthyroidism 40 2 focus
Anaphylaxis: Exercise-Induced 37 5 focus
IgA Nephropathy 36 3 focus
Gastrointestinal Inflammation 34 5 focus
Infertility 31 2 focus
Autoimmune Thyroiditis 30 2 focus
Cirrhosis: Liver 30 1 focus
Diarrhea: IBS associated 30 1 focus
Hypothyroidism 30 3 focus
IgA rheumatoid factor: elevated 30 2 focus
Infertility: Female 30 1 focus
Non-Hodgkin Lymphoma 30 3 focus
Polyarthritis 30 1 focus
Psychoses 30 1 focus
Eosinophilic esophagitis 26 4 focus
Epilepsy: With Cerebral Calcifications 25 3 focus
Cerebral Calcifications 23 2 focus
Diarrhea 23 3 focus
Celiac Disease: Prevention 22 2 focus
Abortion: Spontaneous 21 2 focus
Ataxia: Cerebellar 21 3 focus
Miscarriage: Recurrent 21 2 focus
Thyroid Nodule 21 2 focus
Atherosclerosis 20 1 focus
Attention Deficit Disorder with Hyperactivity 20 2 focus
Attention Deficit Hyperactivity Disorder 20 1 focus
Autism 20 1 focus
Cardiomyopathy 20 1 focus
Cholestasis 20 1 focus
Cholestasis: Autoimmune 20 1 focus
Coronary Artery Disease 20 1 focus
End-Stage Autoimmune Liver Disease (ESALD) 20 1 focus
Hashimoto’s thyroiditis 20 1 focus
IgE-Mediated Hypersensitivity 20 2 focus
Infant Nutrition 20 1 focus
Meniere’s Disease 20 1 focus
Organ Transplantation: Liver 20 1 focus
Palmoplantar Pustulosis 20 1 focus
Peripheral Neuropathies 20 1 focus
Restless Legs Syndrome 20 2 focus
Rett Syndrome 20 1 focus
Sensory Neuropathies 20 1 focus
Macroamylasemia 19 4 focus
Intestinal Permeability 17 6 focus
Asthma 15 4 focus
Ataxia 14 3 focus
Headache 13 2 focus
Pancreatitis 13 2 focus
Lymphoma 12 2 focus
Psychiatric Disorders 12 2 focus
Cancers: All 11 2 focus
Rheumatoid Arthritis 11 2 focus
Thyroid Cancer 11 2 focus
Acquired hypogammaglobulinemia 10 1 focus
Allergy: Cow’s Milk 10 1 focus
Anaphylaxis 10 1 focus
Aphthous Ulcer 10 1 focus
Ataxia: Dominant 10 1 focus
Ataxia: Sporadic 10 1 focus
Atopic Dermatitis: Infant & Childhood 10 1 focus
Attention Deficit Disorder 10 1 focus
Brain Injury: Hippocampal Damage 10 1 focus
CNS White Matter Abnormalities 10 1 focus
Carpal Tunnel Syndrome 10 1 focus
Celiac Disease: Early Onset 10 1 focus
Child Mortality 10 1 focus
Children: Impaired Growth 10 1 focus
Chronic Constipation, Children 10 1 focus
Colitis: Collagenous 10 1 focus
Constipation 10 1 focus
Depression: Unipolar 10 1 focus
Diarrhea: in Children 10 1 focus
Enamel Defects 10 1 focus
Epithelium Damage: Lymphocytic infiltration 10 1 focus
Food Allergies/Intolerances: Cereals/Grains 10 1 focus
Gastrointestinal Hemorrhage 10 1 focus
Gluten Ataxia 10 1 focus
Hepatitis: Autoimmune 10 1 focus
Hippocampal Sclerosis 10 1 focus
Hypertransaminasemia 10 1 focus
Hypogammaglobulinemia 10 1 focus
Kidney Cancer 10 1 focus
Liver Fibrosis 10 1 focus
Mania: Acute 10 1 focus
Microscopic Colitis Syndrome 10 1 focus
Mortality: All-Cause 10 1 focus
Mucosa: Flattened 10 1 focus
Myocarditis: Autoimmune 10 1 focus
Myopathies 10 1 focus
Myopathies: Inflammatory 10 1 focus
Nervous System Diseases 10 1 focus
Neurological Illness: GAD antibody-associated 10 1 focus
Nightshade Foods Intolerance 10 1 focus
Pregnancy: Prevention of Problems 10 1 focus
Small-for-gestational-age infant 10 1 focus
Spinocerebellar Ataxia Type 2 10 1 focus
Stiff-Person Syndrome 10 1 focus
Stomatitis: Aphthous 10 1 focus
Temporal Lobe Epilepsy (TLE) 10 1 focus
Thyroid Neoplasms 10 1 focus
Turner Syndrome 10 1 focus
Urinary Stone Disease 10 1 focus
Kidney Diseases 9 2 focus
Prolactin: Inappropriate Secretion 8 2 focus
Anemia 7 2 focus
Conjunctival Tumor 6 1 focus
Ectopic Calcification 6 1 focus
Encephalopathies 6 1 focus
Glomerulonephritis 6 1 focus
Hypocalcemia 6 1 focus
Neuromyelitis Optica 6 2 focus
Pituitary Diseases 6 1 focus
Polyneuropathies 6 1 focus
Prolactin Hypersecretion Syndrome 6 2 focus
Seizures 6 1 focus
Splenic Calcifications 6 1 focus
Splenic Diseases 6 1 focus
Systemic Lupus Erythematosus 6 1 focus
Urticaria 6 2 focus
Immune Disorders: Low Immune Function 5 1 focus
Malabsorption Syndrome 5 2 focus
Enteropathy 4 2 focus
Insulin: Elevated 4 2 focus
Male Hormone Imbalances 4 1 focus
Diabetes Mellitus: Type 2 3 1 focus
Facial Palsy 3 1 focus
Folic Acid/Folate Deficiency 3 1 focus
Food Allergy: Immunoglobulin E-mediated 3 1 focus
Gastrointestinal Diseases 3 2 focus
Hydronephrosis 3 1 focus
Hyperamylasemia 3 1 focus
Inflammation 3 2 focus
Insulin Disorders 3 2 focus
Kidney Stones 3 1 focus
Opiate Addiction/Withdrawal 3 1 focus
Osteogenesis Imperfecta 3 1 focus
Osteomalacia 3 1 focus
Osteopenia 3 1 focus
Osteoporosis 3 1 focus
Parathyroid Diseases 3 1 focus
Parathyroid adenoma 3 1 focus
Stroke 3 1 focus
Thrombosis 3 1 focus
Tremor 3 1 focus
Urolithiasis 3 1 focus
Uveitis 3 1 focus
A1C 2 1 focus
Allergies 2 1 focus
Blood-Brain-Barrier Disorders 2 2 focus
Demyelinating Diseases 2 1 focus
Diabetes: Glycation/A1C 2 1 focus
Drug Toxicity: Methotrexate 2 1 focus
Glucagon: Excess Secretion 2 1 focus
Gynecomastia 2 1 focus
HPA Axis Dysregulation 2 1 focus
Insulinitis 2 1 focus
Low Immune Function: Thymus Dysfunction 2 1 focus
Serotonin Disorders 2 1 focus
Thymus Atrophy 2 1 focus
Ataxia: Idiopathic 1 1 focus
Brain: Microglial Activation 1 1 focus
Breast Cancer 1 1 focus
Chorea 1 1 focus
Clotting 1 1 focus
Dementia 1 1 focus
Food Poisoning 1 1 focus
Guillain-Barre Syndrome 1 1 focus
Huntington Disease 1 1 focus
Hyperinsulinism 1 1 focus
Insulin Resistance 1 1 focus
Lane-Hamilton syndrome 1 1 focus
Lectin-Induced Toxicity 1 1 focus
Miscarriage 1 1 focus
Myelopathy 1 1 focus
Neurologic Disorders 1 1 focus
Neuropathy 1 1 focus
Osteoarthritis 1 1 focus
Oxidative Stress 1 1 focus
Tabella Riassuntiva: 20 avverse Azioni Farmacologiche legate al frumento

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

22 Commenti su questo post

  1. Grazie infinite per aprirci gli occhi

  2. Tutto e nocivo o avvelenato non illudetevi a che serve stare attenti l’ ingordigia dei potenti sta distruggendo la terra

  3. Tutto e nocivo o avvelenato non illudetevi a che serve stare attenti l’ ingordigia dei potenti sta distruggendo la terra

  4. Stefano says:

    Nessuno dei link agli articoli scientifici si apre: potreste porre rimedio per poter leggere la fonte?
    Grazie

  5. Questa però mi sembra una bufala,1° perchè il grano viene dalla mano divina e madre natura lo dona da sempre 2° perchè lo dice chi passa la vita negli esperimenti di aria fritta…in quanto con tutti i metodi che usano per inquinare,perfino l’aria e non di poco ,che è molto più importante per vivere,trovano da ridire sul grano? ma su tutto dicono stronzate,se ciò fosse vero potrebbe riguardare la quantità ,essendo che il grano è in tanti alimenti o peggio l’ogm poichè la produzione è grande e non si sa o non si vuole sapere da dove viene …3° anche il fumo uccide,anche il vino fa male, mò i sapienti di turno ammettono che la carne è tossica…e via dicendo…ma questo al di là del fattore genuino che è raro , non è vero in quanto l’eccesso fa difetto, se bevi un bicchiere di vino fa bene ma se ne bevi 1 litro al giornoti becchi la cirrosi, se fumi 10 sigarette al giorno sti bene ,se ne fumi 2 pacchetti da 20..dopo anni ti ritrovi inguaiato cmq…..il succo del discorso è sempre quello …cioè che chi rovina il mondo senza capire niente è sempre il primo a dire cose sconnesse…come quando limitano la persona ad un singolo pezzo del corpo ignorando l’insieme, esiste il malato e non la malattia…la mtc per fare 1 esempio insegna che l’ansia danneggia i reni…cosa che qui non senti dire….ti spediranno dall’urologo che ti farà mille accertamenti e magari il problema risiede in zona ignorata e cioè nella mente…e quindi nelle situazioni in cui si trova una persona e dal modo come reagisce a tali circostanze, non mi dilungo perchè ce n’è da parlare….in conclusione non si può incolpare il grano in un modo cosi drastico dopo migliaia di anni.

  6. Tutte cavolate ! Se tutto fa male non mangiamo…così moriremo di fame

  7. Il motivo per cui il grano è così “dannoso” non è per via del grano in se e per se, ma per via delle modifiche genetiche che furono fatte negli anni ’50 bombardando il grano con raggi gamma per renderlo inattaccabile dai parassiti. Effettivamente ci sono riusciti, il grano risultava più resistente ai parassiti, per un motivo ben preciso: l’uso dei raggi gamma ha reso tossico il grano. Chiunque abbia percezione delle energie sottili, può sentire chiaramente questa energia negativa associata a tutti i prodotti contenenti grano.

    • ciccio2 says:

      Ma non diciamo cavolate… le modifiche con radiazioni causano mutazione ma le radiazioni non si tramandano nelle generazioni successive. Suvvia è genetica. .. o credete agli ufo?

  8. Non vorrei sembrare blasfema, ma, con tutti questi annunci, mi sa che è diventato opportuno attribuire un significato diverso al segno della croce prima di mangiare!

  9. Ma non era il latte il veleno dei veleni….? E la dieta mediterranea ?

  10. Tommy Cecchi says:

    non esageriamo, la farina integrale non fa male

  11. La farina integrale non farebbe male se fosse appena macinata, ma diventa rancida presto e poi chi ha studiato la teoria dell’alimentazione alcalina sa che la farina integrale e’ acidificante.

  12. Sono assolutamente daccordo …provato sulla mia pelle!!!

    • Jelena says:

      Nel libro “Il punto vincente” Novak Djokovic il tennista n° 1 al mondo parla della sua esperienza con il grano e latticini, dopo averli tolti dalla sua alimentazione è rinato.

  13. Sergio says:

    Quando mangio il pane normale dopo un po di giorni mi gonfio, quando non lo mangio mi sgonfio, significa qualcosa? Per questo motivo se devo proprio mangiarlo preferisco il pane integrale ma ancor di più al carbone

  14. Michele H says:

    Ci sono diversi ordini di problemi che bisogna sviluppare prima di accettare o meno queste affermazioni.
    La maggior parte di grano viene importato da paesi extraeuropei e viaggia dentro ai silos di grandi navi. In questi silos ci resta dei mesi sino a che non viene venduto. Nel frattempo marcisce, genera muffe e batteri. Alla fine viene utilizzato per la produzione. Proviamo a pensare come veniva raccolto il grano nelle nostre campagne e poi portato ai mulini per produrre farina. Impatto zero e materia prima sana.
    Il secondo problema è la qualità del grano che può essere geneticamente modificata e coltivata con pesticidi cancerogeni.
    Il terzo problema è la produzione : per fare un pane che esteticamente si presenti bene, una pizza voluminosa, dei dolci appaganti, occorre aggiungere una maggiore quantità di glutine e questo crea dei grossi problemi.
    Chissà come mai il pane fatto in casa con farina biologica, non produce effetti collaterali?
    Il vero problema è l’industrializzazione dei prodotti e la globalizzazione che ci porterà all’autodistruzione.
    Utilizziamo il nostro tempo per cercare dei produttori locali di frutta e verdura, torniamo a fare il pane e la pasta in casa come si faceva una volta e vivremo meglio e meno stressati.

    • marco says:

      dici benissimo! e le muffe del grano vengono eliminate in tempo reale con dei chimici tremendi ed entrano nei porti italiani attraverso il pagamento delle mazzette, e questo al governo sta bene.

  15. eros says:

    Continuate a prescrivere e inseguire la cura ma non affrontate la soluzione. Siete degli ipocriti.
    Nessuno si domanda perché ieri il grano non faceva male e oggi è la peste del secolo. Un ingrediente biologico come il grano se utilizzato per fare il pane non da come risultato un prodotto digeribile o che non crea problemi. Che fanno la digeribilità e l’assenza di reazioni di un prodotto come il pane sono altri fattori che qui non vengono minimamente accennati ne tantomeno affrontati per pura propaganda e pubblicità di pseudo palliativi. State demonizzando una categoria che si sacrifica ogni giorno per darvi un prodotto fresco andando poi ad acquistare MERDA CALDA nei supermercati senza sapere nemmeno da dove viene e con che cosa è fatta. Prima di sparare a zero sulla gente che lavora andate ad informarvi bene, ma bene bene su che cosa serve per fare del pane un buon pane.

  16. alba says:

    Ho pensato “che bello, finalmente si citano lavori scientifici!allora si ragiona in modo oggettivo, bene!” poi ne ho preso 1, solo 1 (ma a questo punto li guardero’ tutti), precisamente quello che voi intitolate “pathologic-follicular-epithelium-thyroid-gland-have-increased-expression-wga-receptors” ma che in realta’ si chiama “Lectin Histochemistry of the Thyroid Gland”. gia’ il titolo modificato e completamente deviato e’ davvero molto poco scientifico e professionale….il contenuto poi non e’, come molti si aspetterebbero, uno studio si associazione tra glutine e derivati e lo sviluppo di cancro alla tiroide, bensi’ uno studio per una eventuare applicazione di lectine nella diagnosi di alcuni tumori legati alla tiroide, che quindi non parla assolutamente di correlazione tra consumo si glutine e sviluppo di tumori alla tiroide… .. la scienza e’ una cosa seria, non si tratta di emotivita’, si tratta di oggettivita’, poi ognuno in liberta’ fara’ le scelte personali che vuole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline