Guida all'Autosufficienza

Nessun Commento

Ovvero come coltivare il proprio orto, allevare gli animali, produrre cibi genuini, risparmiare energia scegliendo di vivere in modo ecosostenibile e senza sprechi

Guida all’autosufficienza” edito da Mondadori, è un’evoluzione di un grande classico degli anni ’70, che affronta un tema tornato di grande attualità: ritrovare uno stile di vita migliore, basato su una nuova consapevolezza ecologica, riscoprendo pratiche e abitudini che permettono anche di risparmiare.

Il libro e’ la traduzione di “The concise guide to the self sufficiency”, una versione ridotta (la parte dell’allevamento è ridotta al minimo e quella casearia è scomparsa) ed adattata alla vita di citta’ del classico libro di Seymour degli anni ’70 (ormai introvabile). Esiste una riedizione del libro originale chiamato “The Complete guide to the self-sufficiency” (vedi sotto).

Chiunque potrà trovare uno spunto per cambiare vita, anche se solo parzialmente, adottando alcuni dei consigli proposti.

Gran parte del libro è dedicata alla coltivazione di frutta e verdura, dalla preparazione del terreno alla semina e alla manutenzione; di ogni ortaggio sono date indicazioni botaniche, caratteristiche e modalità di coltura.

Tanti i consigli sulla produzione artigianale: dal vino alla birra, alle ricette per le conserve o per fare il pane in casa. Si affronta anche l’allevamento degli animali, con un approccio integrato e organico alla gestione della terra.

Completa il volume una sezione dedicata alle fonti di energia alternativa: come combinarle in scala ridotta, per risparmiare e insieme operare nel rispetto dell’ambiente.

John Seymour

L’autore è John Seymour ( 1914 -2004) che è stato un personaggio influente nel movimento di autosufficienza.

John Seymour è stato educato in Inghilterra e in Svizzera. Dopo aver studiato in una scuola agraria, ha lavorato in alcune aziende agricole in Inghilterra per due anni e poi ha trascorso una decina d’anni in Africa dove, tra le altre cose, ha gestito una fattoria.

Dopo la guerra, ha viaggiato molto, vissuto su una barca da pesca  e studiato il modo di vita delle popolazioni rurali. Poi, con la sua prima moglie, Sally, si stabilì nel Suffolk. Dopo otto anni di esperienza rurale nel Suffolk, si trasferisce a Pembrokeshire dove acquista 62-acri di terra, che divengono una scuola nelle arti dell’autosufficienza.

Negli ultimi anni di vita condivide un “piccolo-holding” in Irlanda con Angela Ashe.

Per chi legge bene l’inglese è possibile scaricare l’ebook in inglese del libro completo a questo link The Complete Book of Self Sufficiency,

L’edizione è un po’ vecchia ma come dire, il sapere pratico non invecchia mai, e di roba da imparare ce ne sarebbe per un corso di laurea. Ci si trova da come coltivare l’orto, coltivazione dei cereali e mietitura e conservazione e fare le farine, animali uso domestico e per lavoro nei campi, gestione bosco e piante selvatiche, trasformazione cibo, taglio legna, come arare o non arare, fare il formaggio e robe simili, cosa dar da mangiare ai cavalli, come curare le piante da frutto, fare gli innesti e tante altre robe simili. E’ davvero una piccola bibbia di ispirazione e di spiegazione su come arrangiarsi.

Ecco dalla scheda del libro su macrolibrarsi, alcuni commenti di chi ha letto il libro, molto stimolanti!

tony
Ho letto questo libro ed ho continuato ad “usarlo” una infinità di volte. Non solo é scritto in maniera semplice e perfettamente comprensibile, ma é nel complesso succinto e nel contempo dettagliato e sembra che non manchi nulla pur non essendo un librone di chissà quante pagine. E’ un bel libro ed é il punto di partenza per il ritorno ad uno stile di vita sano ed equilibrato. Io vivo in campagna e sono un “ex” cittadino. Non conoscevo nulla di culture biologiche, di allevamento di animali, di come e quando piantare o seminare, di come mantenere un orto in qualunque stagione, di come fare conserve, di come sfruttare meglio l’energia naturale, e di come, insomma, rimettere la natura al servizio di chi la saprà conoscere e rispettare. Lo consiglio? Assolutamente si.

Maria Assunta

ho questo libro da 35 anni e lo conosco quasi a memoria. Ho imparato mille cose da esso e ora mi faccio la birra in casa col luppolo, il vino di more, il pane in casa e ho un piccolo orto sinergico.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline