Ho'oponopono

Ho’oponopono è una antica tecnica hawaiana di riconciliazione e di perdono praticata dai sacerdoti guaritori per favorire la guarigione di una persona malata. Oggi è stata riscoperta nel mondo occidentale per portare pace interiore e trasformare la propria vita

Questa pratica è molto antica e fa parte della cultura degli Huna, l’antico popolo che abitava le isole Hawaii. Pratiche legate al perdono simili sono state eseguite sulle isole in tutto il Pacifico meridionale, incluse Samoa, Tahiti e la Nuova Zelanda. Ho’oponopono significa “mettere le cose al posto giusto“, o in termini più semplici, aggiustare le cose. Molti di noi hanno dei conflitti da risolvere e ci sono cose che non si riesce a riconciliare e perdonare. Ho’oponopono è una tecnica di auto-trasformazione poco conosciuta ma estremamente potente. In epoca moderna è stato diffuso e insegnato alle Hawaii da Morrnah Nalamaku Simeona. Morrnah era una guaritrice e nel 1983 ha ricevuto il grande onore di essere nominata tesoro vivente delle Hawaii.

Il miracoloso potere della pratica di auto-guarigione e auto-miglioramento dell’Ho’oponopono sarebbe oggi ancora sconosciuta al mondo se non fosse per il lavoro di Joe Vitale che l’ha diffuso nel suo libro “Zero Limits”. Joe Vitale ha scoperto la tecnica tramite il Dr.Hew Len, il più avido di sapere studente di Morrnah Simeona. E ‘stato la prima persona che ha ottenuto la prova documentata dei miracoli di guarigione avviati dal processo di Ho’oponopono. Il dottor Hew Len ha osservato come il potere di guarigione dell’Hooponopono praticato da Morrnah Simeona ha guarito la figlia da herpes zoster con sanguinamento doloroso che soffriva di più di un decennio senza essere riuscita a debellarlo con i metodi tradizionali.

Origini dell’Ho’oponopono

L’Ho’oponopono trae origine dalla cultura polinesiana, che fin dall’antichità riteneva che la malattia fosse sia fisica che spirituale, derivata dagli errori commessi chiamati harao hala. Alcune tribù ritenevano che l’errore fosse in grado di suscitare la rabbia degli déi e che attirasse spiriti maligni. Altri ancora vedevano nel senso di colpa generato proprio dagli errori, il fattore da cui poteva prendere vita il malessere. Ancora oggi, in alcune isole del Pacifico meridionale, è profondamente la convinzione che rabbia e emozioni negative possano danneggiare la salute fisica in maniera significativa, è ancora profondamente radicata. Non essendo possibile non provare alcuna emozione negativa, l’unica soluzione plausibile è rappresentata dalla confessione. I popoli del Pacifico credono che celare il male che si è provocato, comporti un peggioramento della situazione. Quando viene confessato l’errore, questo perde il proprio potere sulla persona. Si tratta di un concetto che si è evoluto nel tempo, trasformandosi nel mantra che oggi caratterizza l’ho’oponopono: non abbiamo più bisogno di confessare il male a qualcun altro, ma possiamo e dobbiamo farlo con noi stessi, poiché siamo la rappresentazione di tutto il resto del cosmo. Perdonarci equivale a perdonare il mondo intero e risanare dunque una ferita collettiva.

Concetti alla base dell’Ho’oponopono

Il concetto basilare che definisce l’Ho‘oponopono richiede prima di tutto il rendersi conto della verità immutabile che la propria intera esistenza nasce da dentro, non dall’esterno. Ho’oponopono è un potente sistema che permette di eliminare il pensiero erroneo e le vecchie memorie dolorose, partendo dal riconoscimento e dall’accettazione che tutto ciò che ci accade è il prodotto del nostro proprio pensiero. Tutto ciò che vediamo è una nostra creazione. Ho’oponopono purifica da convinzioni, pensieri e ricordi inconsciamente accettati che ti intrappolano e di cui non sei nemmeno consapevole. Adattato ai tempi moderni, è uno strumento straordinario per ripulire la mente da ostacoli e blocchi subconsci che impediscono al destino e al desiderio di prendere il controllo e di aiutarti a trovare modi nuovi e inaspettati per raggiungere ciò che vuoi nella vita.

Ho’oponopono è un grande regalo che permette di sviluppare un rapporto attivo con la divinità intcriore e di imparare a chiedere che i nostri errori nel pensiero, nella parola, nei fatti e nelle azioni siano corretti in ogni istante. È un metodo che riguarda essenzialmente la libertà, la completa libertà dal passato”.
Morrnah Nalamaku Simeona, l’ultima sacerdotessa Kahuna

Questi ostacoli subconsci, sia che abbiamo coscienza o meno di essi, sono proiettati perennemente fuori di noi, creando la nostra realtà, facendoci ripetere esperienze già accadute, che non ci lasciano capire né il perché avvengono né il modo per uscirne fuori da questo circolo vizioso. Spesso in queste situazioni dolorose che si ripetono, abbiamo l’illusione che il problema sia l’altra persona e che, se questa cambiasse i propri atteggiamenti verso di noi, la nostra sofferenza sarebbe finita, per cui investiamo inutilmente tante energie nervose nel cercare di modificare i comportamenti degli altri. Altre volte, preferiamo mantenerci ad una certa distanza, distaccati, da un punto da dove possiamo mantenere sotto controllo la situazione, e continuare a interferire nella vita dell’altro con i nostri pensieri, i nostri giudizi, le nostre critiche e i nostriconflitti interiori. Soltanto che dimentichiamo che l’“altro” … siamo noi stessi … e che è nostra responsabilità la pulizia di tutto ciò che noi abbiamo creato con i nostri pensieri negativi e le nostre credenze erronee, accumulate fin dall’inizio della nostra vita.

Perché l’Ho’oponopono è efficace

L’incredibile efficacia dell’Ho’oponopono deriva in gran parte dal fatto che rappresenta un principio universalmente accettato: a prescindere dalla cultura di provenienza, ognuno di noi concorda sul fatto che i concetti di “grazie, mi dispiace, perdonami e ti amo” sono preziosi e assolutamente basilari. Se esiste una coscienza collettiva, come suggeriscono molte filosofie orientali, significa che la base del potere di Ho’oponopono deriva, quantomeno in parte, dal grande numero di persone che per secoli hanno accolto tali concetti ritenendoli preziosi quanto utili all’umanità. In questo modo, Ho’oponopono è in grado di risvegliare un livello di consapevolezza in grado di andare ben oltre le proprie radici hawaiane e di crescere in ogni cultura, seppur diametralmente differente dalle altre.

Ho’oponopono benefici

Ho’oponopono può comportare innumerevoli benefici a livello mentale e psicologico. Tale pratica permette infatti di:

Praticando dunque Ho’oponopono regolarmente e con continuità, ci si accorge di divenire a poco a poco più aperti e onesti con sé stessi. Le cause scatenanti di ogni comportamento verranno a galla più facilmente, determinando un’apertura al miglioramento.  Tale sistema è stato impiegato con successo anche per guarire individui soggetti a rabbia repressa, depressione e ansia.

Per approfondire questa interessante filosofia di vita iniziando a introdurla nella propria per assimilarne i benefici, è indicata la lettura del libro “La pace comincia da te” di SaYa, dedicato all’Ho’oponopono e alle relative pratiche.

Come praticare la tecnica dell’Ho’oponopono

Storicamente l’Ho’oponopono era un rito di guarigione in cui era necessaria la presenza di un mediatore – l’anziano sacerdote o il guaritore – che avrebbe guidato il processo di guarigione nella persona che vuole guarire. Morrnah ha aggiornato l’Ho’oponopono in modo che la guarigione e la trasformazione non necessitino più la presenza di un’altra persona, ma basta lo stesso operatore.

Ci sono diversi modi di invocare il potere delle frasi con Ho’oponopono, quattro frasi che puoi usare ogni volta che vuoi per mettere a posto le cose o ripulire le cose:

  • “MI DISPIACE”
  • “PERDONAMI”
  • “GRAZIE”
  • “TI AMO”

È come un mantra composto da queste quattro frasi: più lo usi più realizzerai che amando te stesso, assumendoti la responsabilità, perdonando e perdonandoti per ogni errore e ringraziando, te stesso, l’Universo o chi vuoi tu, creerai qualcosa di bello e di giusto per te.

Concentrati su una situazione che senti irrisolta, su un disagio nella tua vita, qualcosa che non ti piace di te, pronuncia a voce o in silenzio le 4 frasi sentendole pienamente. L’amore, la gratitudine e il perdonoarrivano fino al tuo subconscio che è dove risiedono le memorie che ostacolano i processi vitali, che ostacolano l’abbondanza e la piena soddisfazione. Rompono i circoli viziosi permettendoti di creare una nuova realtà basata sull’accettazione e guarigione che stai generando. Pronunciale più volte al giorno e sarai sbalordito dai risultati.

Queste frasi ripetute innescano il processo di trasformazione. Questo è esattamente ciò che il D.Hew Len e la sua maestra hanno fatto per far accadere tutte le guarigioni e i cambiamenti di cui sono testimoni. Ogni giorno, impegnati a stabilire un contatto con il tuo “io” più autentico ed innocente. Non giudicarti, impara dai tuoi errori, festeggia le tue vittorie e senti scorrere nelle tue un’energia che è te e che allo stesso tempo scorre da te verso il cosmo. Tutto questo, è Ho’oponopono.

Articolo aggiornato al 21 Febbraio 2020


Leggi anche

Come usare il potere di Ho’oponopono. Dal processo del Perdono all’Acqua solarizzata blu

Risveglia il Creatore in Te – I Principi Esoterici degli Sciamani Huna

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni