infuso foglie olivo antivirale (1)

L’infuso di foglie di olivo non è solo uno straordinario rimedio naturale efficace per regolarizzare la pressione, ma è anche un antivirale e potenziatore del sistema immunitario come dimostrato dagli studi scientifici e dalle testimonianze di chi lo usa.

I benefici per la salute dell’estratto di foglie di olivo è riconosciuto da secoli e uno dei più illustri estimatori è stato proprio Ippocrate, il fondatore della moderna scienza medica, nel 460 a.C. il quale suggeriva di usare le foglie di olivo per curare moltissime patologie. Infatti l’infuso di foglie di olivo è noto per i suoi effetti positivi come: [1]

  • ha proprietà antibatteriche e antivirali (utile per il trattamento di condizioni causate da virus,
    retrovirus, batteri e protozoi)
  • ha proprietà antimicotiche (migliora i sintomi delle infezioni da candida, psoriasi, sindrome premestruale, problemi di peso, mal di testa e tutti gli altri sintomi che coincidono con infezioni da lieviti)
  • abbassa la pressione sanguigna
  • abbassa la glicemia
  • è un energizzante
  • è benefico per la sindrome da stanchezza cronica (è efficace contro batteri, funghi e lieviti resistenti agli antibiotici e blocca la produzione di micro-tossine, che contribuiscono alla fatica cronica)
  • accelera il recupero dall’influenza
  • contrasta la profilerazione dei virus influenzali e altri ceppi (interferisce con la produzione di amminoacidi da parte dei virus e può inattivare il virus; è anche in grado di penetrare nelle cellule infettate e fermare la replicazione virale)

Le foglie di olivo sono state anche ampiamente utilizzate nei rimedi tradizionali nei paesi europei e mediterranei come Grecia, Spagna, Italia, Francia e altri, dove la foglia di olivo è stata utilizzata nel trattamento di condizioni come l‘influenza, raffreddore comune, diarrea grave, infezioni dentali, auricolari, del tratto urinario e chirurgiche. [17]

Di recente a seguito della crescente domanda dei consumatori per integratori in grado di potenziare le difese naturali dopo la pandemia, alcune case farmaceutiche hanno sviluppato degli integratori proprio a base di estratto di foglie di olivo. [2]

Questo non dovrebbe sorprenderci infatti le piante sono alla base dei principi attivi di molti farmaci, e stanno ora guadagnando un nuovo rispetto tra i ricercatori e i professionisti in campo medico a seguito dei risultati dei recenti studi. I fitoterapici moderni sono prodotti da processi di estrazione avanzati: sono sostanze altamente concentrate che producono armi potenti nella battaglia contro le malattie, promuovendo nel contempo l’equilibrio dinamico nell’organismo nel suo insieme in modo naturale. Molti prodotti a base di erbe possiedono un alto grado di sicurezza ed efficacia senza gli effetti collaterali tossici osservati in alcuni farmaci.

Per gli antichi Greci, l’albero dell’Ulivo era considerato un dono della dea Atena che aveva proprietà medicinali. La sua longevità è notevole: l’ulivo può vivere fino a tremila anni e può farlo proprio perché produce le proprie potenti sostanze antibiotiche per respingere le malattie causate da batteri, funghi, parassiti e insetti che potrebbero infestare la pianta. Sono proprio queste stesse sostanze quelle che hanno un’azione terapeutica quando vengono assunte tramite l’infuso di foglie di ulivo.

Rapporti aneddotici suggeriscono che l’estratto di foglie di olivo assunto all’inizio dei sintomi del raffreddore o dell’influenza previene o riduce la durata della malattia. Per il mal di gola virale, i gargarismi con l’infuso di foglie di olivo possono alleviare i sintomi, forse riducendo l’infiammazione e l’infettività virale. [18]

Standardizzato ad almeno il 4% di acido elenolico mediante cromatografia liquida ad alte prestazioni (HPLC), l’estratto ha dimostrato di poter inibire naturalmente la neuraminidasi, un enzima chiave presente nel virus influenzale che può penetrare nella cellula e disassemblare il virus dalla membrana della cellula ospite . A sua volta, questo promuove la sua liberazione per infettare nuove cellule, che Isenolic può prevenire, così come la successiva proliferazione.

L’estratto di Foglie di Olivo ULIVIS è in offerta al 70% di sconto con la campagna solidale a supporto dei recenti avvenimenti, al costo di soli 9€ al litro. Per approfittarne clicca qui

La moderna storia terapeutica dell’olivo

L’olivo mediterraneo (Olea europaea) ha recentemente riacceso l’interesse di scienziati e medici a causa del suo potente valore medicinale. Nel 1908 Bourquelot e Vintilesco isolarono un glucoside amaro (classificato strutturalmente come iridoide) dalle foglie di ulivo e lo chiamarono oleuropeina. Nel 1960, scienziati olandesi isolarono ulteriormente l’acido elenolico (un monoterpene), che alla fine fu determinato come il costituente chimico con la maggiore attività contro i microbi infettivi. Più tardi, nello stesso decennio, i ricercatori virali di un’azienda farmaceutica statunitense (Upjohn Co., Kalamazoo, MI) hanno dimostrato che l’acido elenolico ha evidenziato una notevole inibizione di virus e batteri senza danneggiare le cellule ospiti in vitro.

Potente antibiotico e antivirale naturale [7]

Nel 1854, Hanbury pubblicò un articolo sul Pharmaceutical Journal of Provincial Transactions in cui si riferiva che un “decotto di foglie” di olivo era stato trovato estremamente efficace nel ridurre la febbre a causa di una grave, e altrimenti spesso fatale, una malattia che aveva spazzato l’isola di Mitilene nel 1843.

Successivamente è stato riportato che l’estratto di foglie di olivo è più efficace nelle sue proprietà antifebbrili rispetto al chinino. Hanbury ha ricordato che osservazioni simili erano state fatte in Francia e in Spagna molti anni prima (tra il 1811 e il 1828). Sembra che, all’inizio del XIX secolo, i medici spagnoli talvolta prescrissero le foglie di olivo come “febbrifugo” e di conseguenza, durante la guerra di Spagna del 1808-1813, gli ufficiali francesi di Sante le usarono spesso per trattare casi di “febbre intermittente”.

Nel 1906, gli scienziati affermarono che gli estratti di foglie di olivo erano superiori al chinino, all’epoca il trattamento principale della malaria. Tuttavia, è stato preferito il chinino perché era più facile da somministrare.

Inoltre gli scienziati hanno scoperto che in presenza di endotossine, l’oleuropeina aumenta la produzione di ossido nitrico con conseguente aumento della mobilizzazione dei macrofagi.

Infuso di foglie di olivo contro l’influenza

Uno studio iraniano del 2006 è stato il primo ad investigare gli effetti dell’estratto di foglie di olivo sul virus dell’influenza. [16]

“I virus dell’influenza sono i principali agenti eziologici delle infezioni respiratorie umane che infliggono ingenti oneri sanitari ed economici. I risultati del presente studio hanno indicato che l’estratto di foglie di olivo ha mostrato attività contro il virus dell’influenza. Inoltre, tale effetto antivirale potrebbe essere dovuto all’inibizione dell’assorbimento o della penetrazione virale.”

Azione antivirale dell’oleuropeina

L’oleuropeina è il principale costituente dell’infuso di foglie di ulivo ed è il composto in grado di regolare la pressione arteriosa. Uno studio che sintetizza i benefici dell’oleuropeina afferma: [3]

“Oltre all’ipertensione, l’oleuropeina ha dimostrato di avere funzioni cardioprotettive, antinfiammatorie, antiossidanti, antitumorali, antiangiogeniche e neuroprotettive e quindi può avere un potenziale terapeutico per una varietà di disturbi umani.”

Inoltre agisce anche come antivirale secondo diversi meccanismi: [4] [5]

  • interferisce con specifici processi di produzione di amminoacidi vitali per il ciclo di vita del virus;
  • interferisce con l’infezione virale e / o la proliferazione inattivando il virus o bloccando la diffusione, la replicazione o l’assemblaggio sulla membrana cellulare;
  • attiva la difesa immunitaria dell’ospite attraverso la stimolazione diretta della fagocitosi;
  • neutralizza la produzione di trascrittasi inversa e proteasi (ovvero la capacità retrovirale di alterare l’RNA della cellula ospite);
  • penetra nelle cellule ospite infette ottenendo un’inibizione irreversibile della replicazione virale.

L’oleuropeina ha potenti attività antivirali contro diversi tipi di virus anche importanti come la mononucleosi dell’herpes, il virus dell’epatite, il rotavirus, il rinovirus bovino, il parvovirus canino, il virus della leucemia felina, il virus della setticemia emorragica virale (VHSV) e il virus dell’HIV. Gli studi hanno anche dimostrato che l’oleuropeina mostra una significativa attività antivirale contro il virus respiratorio sinciziale e il virus para-influenzale di tipo 3.

Sulla base dell’attività antivirale riconosciuta all’Oleuropeina e alle numerose segnalazioni aneddotiche inpazienti affetti da AIDS che facevano uso di Oleuropeina, l’estratto è stato ampiamente utilizzato per rafforzare il sistema immunitario, ridurre la carica virale, alleviare la fatica cronica, coadiuvare il trattamento del sarcoma di Kaposi, le infezioni da herpes simplex virus, e ridurre gli effetti collaterali della terapia farmacologica anti-retrovirale.

Azione antivirale dell’acido elenolico

Un altro principio attivo presente nell’infuso di foglie di olivo è l’acido elenolico. In vitro si è rilevato essere un potentissimo antibatterico e antivirale con un effetto benefico sulla prevenzione e la rapida risoluzione delle malattie infettive.

Alcuni dei virus che hanno mostrato suscettibilità all’acido elenolico negli studi in vitro includono: herpes (MRS); influenza A e B; Malattia di Newcastle; parainfluenza 1, 2 e 3; coxsackie A21; enceflomiocardite; polio 1, 2 e 3; stomatite vescicolare; sindbis; reovirus; Leucemia murina di Moloney; Leucemia murina di Rauscher; Sarcoma di Moloney.

I ricercatori hanno dimostrato inoltre che il sale dell’acido elenolico, ovvero l’elenolato di calcio, è un altro potente antivirale efficace in vitro nell’inibire la proliferazione di numerosi virus, tra cui parainfluenza, Herpes simplex, pseudorabbia, virus della polio -1, -2, -3, rinovirus, myxoviruses, virus coxsackie, varicella zoster, virus dell’encefalomiocardite, e due ceppi di virus leucemici. [8] [9] [10] [11] [12] [13]

Azione antivirale della rutina

La rutina (detta anche “vitamina P”) svolge una forte azione antiossidante che aiuta a combattere patologie infettive dalle più semplici (influenza) alle infezioni virali più importanti. Ha un notevole effetto benefico sulla microcircolazione (protegge dalla rottura dei capillari), rende il sangue più fluido inibendo gli effetti dannosi dell’obesità, del colesterolo e della glicemia elevata. Agisce inoltre sulla circolazione linfatica degli arti inferiori prevenendone il ristagno di liquidi. Possiede un’azione antistaminica.

La rutina è considerata un agente antivirale per il trattamento delle infezioni causate da retrovirus, orthomyxovirus, herpes virus, virus dell’epatite B e virus dell’epatite C. Inoltre la rutina, un costituente principale di Capparis sinaica Veill, ha dimostrato un profondo effetto antivirale contro il ceppo di influenza aviaria H5N1. [6]

Quale acquistare

Uno dei migliori infusi di foglie di olivo è Ulivìs, in cui l’estrazione dei principi attivi avviene in modo totalmente naturale, nel pieno rispetto della pianta e nella salvaguardia dei suoi importanti fitocomponenti. Contiente estratto concentrato di foglie d’Ulivo (Olea Europea) in soluzione acquosa al 94%, ed estratti di Calendula Officinalis (capolini), Aloe Vera (gel derivato dalla foglia) e Betula Pubescens (corteccia) per il restante 6% con la funzione di potenziare l’efficacia dei principi attivi.

acquista ulivis promo

Estratto di Foglie di Olivo consigliato. Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto con lo sconto

Testimonianze

Abbiamo visto numerosi studi scientifici che dimostrano la proprietà antivirale e stimolante delle difese immunitarie dell’infuso di foglie di olivo. Ma cosa dice chi lo usa?

Qui sotto abbiamo riportato alcune opinioni di persone che usano l’infuso di foglie di olivo e hanno lasciato una recensione al prodotto acquistato online.

“L’ho comprato durante l’inverno su consiglio di un medico che lo ha raccomandato per la terribile stagione influenzale in cui ci trovavamo e sono rimasta in buona salute. Molti intorno a me hanno avuto l’influenza, ma sono riuscita a evitarla.”

“Wow! Sono sempre stata quella persona in ufficio che era malata circa una volta al mese per tutto l’inverno. Ho iniziato a prenderlo a metà novembre (non mi sono perso un giorno) e non mi sono ammalato una volta [ndr. recensione lasciata a marzo]! È troppo bello per crederci, lo so. E la mia pressione sanguigna è scesa di quasi 10 punti! Non riesco davvero a credere a quanto funzioni questa roba, almeno per me. Ogni corpo è diverso, ma vale sicuramente la pena provarlo.”

“Questo sicuramente aumenta il mio livello di energia in ogni momento. Se un raffreddore mi sta attaccando, lo prendo e il raffreddore sparisce. La mia casa non è mai senza un flacone, lo assumo ogni giorno.”

“Questo è un ottimo rimedio e potenziatore del sistema immunitario. So che aiuta a prevenire le infezioni del tratto urinario, curare rapidamente il raffreddore e qualsiasi infezione secondaria come seni nasali, orecchie e bronchi. Non ne sarei mai senza, soprattutto nella stagione del raffreddore / influenza. Lo do anche ai miei figli.”

“Adoro questo integratore. Funziona perfettamente se prendi un raffreddore o influenza. La prima volta lo provai per mio figlio 4 anni fa, e ancora oggii uso questo estratto di foglie di olivo nei periodi di freddo e di mezza stagione. Consiglio vivamente di acquistarlo per tutta la famiglia.”

“Lo adoro! Mi impedisce di prendere raffreddori e influenze. Funziona anche quando sono malato, accelera il recupero.”

“Mi ha aiutato durante un recente attacco virale. Lo assumo ogni giorno anche se adesso sto bene.”

Effetti collaterali

Gli studi di tossicità condotti mostrano che gli estratti di foglie di olivo sono generalmente sicuri e non mostrano effetti tossici anche a dosi elevate [14] [15]

Controindicazioni

L’oleuropeina può esacerbare la bassa pressione sanguigna in soggetti che hanno già una bassa pressione sanguigna. L’oleuropeina potrebbe anche interagire con i farmaci per abbassare la pressione sanguigna o regolare il diabete. Non ci sono ancora studi sulla sicurezza in gravidanza e allattamento. E’ sconsigliato a chi assume anticoagulanti.

Dosaggio e modo d’uso

Il dosaggio consigliato di Ulivìs è di 1 misurino (70ml) al giorno, puro senza diluirlo, al mattino prima di colazione. Prima dell’assunzione capovolgere un paio di volte il flacone. Dopo l’apertura conservare in frigorifero e consumare entro 15 giorni.

acquista ulivis promo

Estratto di Foglie di Olivo consigliato. Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto con lo sconto

Riferimenti Scientifici

[1] Dr. Adrian Hohenwarter MD. Botanical classification of olive leaf extract.
[2] Anni Schleicher. Antiviral effects of olive leaf extracts flagged amid heightened immunity tensions. NutritionInsight
[3] Sun, Wenyan et al. “Oleuropein, unexpected benefits!.” Oncotarget vol. 8,11 (2017): 17409.
[4] Paul S. Nash, DC, CCN, Lic. Acu. Herbal Health Report: Olive Leaf Extract Regains Interest as a Superb Anti-microbial Agent. Chiroweb
[5] Omar SH. Oleuropein in olive and its pharmacological effects. Sci Pharm. 2010;78(2):133-154.
[6] Ganeshpurkar A, Saluja AK. The Pharmacological Potential of Rutin. Saudi Pharm J. 2017;25(2):149-164.
[7] Pontoniere, Paolo. (2019). Olive Polyphenols and Malaria, a back-to-the-future Antiprotozoal strategy. 10.13140/RG.2.2.19830.65608.
[8] Elliot G. et al. Preliminary safety studies with calcium elenolate, an antiviral agent. Antimicrob. Agents and Chemother., 1969; 173-6.
[9] Soret M. Antiviral activity of calcium elenolate on parainfluenza infection of hamsters. Antimicrob. Agents and Chemother., 1969; 160-6.
[10] Renis H. In vitro antiviral activity of calcium elenolate. Antimicrob. Agents and Chemother., 1969; 167-72.
[11] Heinze J. et al. Specificity of the antiviral agent calcium elenolate. Antimicrob. Agents and Chemother. 1975: 8(4), 421-5.
[12] Renis H. Inactivation of DNA polymerases of Murine leukemia viruses by calcium elenolate. Nature New Biol. 1972; Aug. 30; 238(87):277-9.
[13] Renis H. Inactivation of myxoviruses by calcium elenolate. Antimicrob. Agents and Chemother., 1975, Aug. 8(2):194-9.
[14] Clewell AE, Béres E, Vértesi A, et al. A Comprehensive Toxicological Safety Assessment of an Extract of Olea Europaea L. Leaves (Bonolive™). Int J Toxicol. 2016;35(2):208-221.
[15] Guex CG, Reginato FZ, Figueredo KC, et al. Safety assessment of ethanolic extract of Olea europaea L. leaves after acute and subacute administration to Wistar rats. Regul Toxicol Pharmacol. 2018;95:395-399.
[16] Ali Akbar Nekooeian. The Antiinfluenza Virus Activity of Hydroalcoholic Extract of Olive Leaves. Volume 2, Issue 3 Summer 2006 Pages 163-168
[17] El, Sedef & Karakaya, Sibel. (2009). Olive tree (Olea europaea) leaves: Potential beneficial effects on human health. Nutrition reviews. 67. 632-8. 10.1111/j.1753-4887.2009.00248.x.
[18] How to Boost Your Immunity Naturally – P2: Olive leaf extract. BCNH

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni