Integratori e vitamine sintetiche accorciano la vita?

4 Commenti

vitamins

Vitamine e integratori assunti da milioni di persone non aumentano l’aspettativa di vita e potrebbero aumentare il rischio di morte prematura, secondo un’analisi di 67 studi con 230.000 persone coinvolte.

E’ quanto emerge da uno studio condotto dall’università di Copenhagen e finanziata dalla Cochrane Collaboration. I ricercatori hanno confrontato lo stato di salute di 233mila persone, alcune delle quali avevano assunto integratori, altre semplice placebo.

La conclusione? Non c’è nessuna prova convincente che gli integratori riducano il rischio di ammalarsi, mentre sembrerebbe provato che alcune vitamine interferirebbero con le difese del corpo umano, aumentando la mortalità.

In particolare, la vitamina A determinerebbe un aumento di mortalità del 16%, il betacarotenedel 7% e la vitamina E del 4%. La vitamina C, invece, non avrebbe effetti negativi sulla salute, ma neanche positivi.

Questi dati preoccuperanno sicuramente moltissime persone: nella sola Gran Bretagna sarebbero circa 12 milioni le persone che fanno uso di questi prodotti, generando un giro di affari di 500 milioni di euro all’anno.

Lo studio danese prende in considerazione solo le vitamine sintetiche, non quelle contenute in frutta e verdura: non sono quindi le vitamine in sé ad essere potenzialmente dannose, ma solo gli integratori sintetici. Il consiglio del nutrizionista, infatti, è di compensare eventuali carenze con una buona alimentazione, preferibilmente sotto controllo medico. [Vedi anche LE 10 PEGGIORI TOSSINE NASCOSTE IN VITAMINE, INTEGRATORI E ALIMENTI ‘SALUTARI’]

Lo studio conclude dicendo che mentre sono solide le evidenze dei benefici di mangiare molta frutta e verdura, l’assunzione di integratori è inutile e in molti casi deleteria. [Vedi Guarisce da tumore esteso e metastasi con la dieta vegana]

Ma forse, visti gli enormi interessi economici in gioco delle case farmaceutiche, non poteva essere che così.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

4 Commenti su questo post

  1. Si tratta di una industria che vende pestilenze che fanno male, con il beneplacito della scienza ufficiale e dello stato.

  2. Si tratta di una industria che vende pestilenze che fanno male, con il beneplacito della scienza ufficiale e dello stato.

  3. Su gli intehratori sintetici un pò di dubbio ce l’ho…su gli estratti naturali e integratori naturali no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline