Intervista di un ex militare ammalato dopo servizio alla base di Niscemi

Nessun Commento

La base di Niscemi, oltre alle 3 Mega antenne in costruzione che costituiranno il MUOS, ospita già dal 1991 uno delle più grandi centrali di telecomunicazioni Usa nella zona del mediterraneo: la base “Ulmo” ha in dotazione ben 41 antenne che si può collegare con l’Asia sud-occidentale, l’Oceano Indiano e Oceano Atlantico.

Già queste 41 antenne sono bastate a questo militare e al suo collega di ammalarsi di leucemia in 4 mesi di lavoro alla base.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline