ISLANDA, VIA 24MILA EURO DAI MUTUI PER LA CASA: "FESTEGGIAMO LA FINE DI CRISI E INFLAZIONE"

Nessun Commento

Il più bel regalo sotto l’albero a Natale se lo troveranno i cittadini dell’Islanda.
In centomila, un terzo della popolazione dell’isola nel profondo Nord dell’Europa, si troveranno cancellati 24 mila euro dal mutuo per la casa. Il piano, promesso nell’ultima campagna elettorale dal Progressive Party, è stato lanciato in queste ore.
Tutti coloro che hanno contratto un prestito immobiliare a tasso legato all’inflazione, si calcola una persona per famiglia, si vedranno togliere dalla sera alla mattina 24mila euro. Il maxirimborso, quasi un risarcimento, dopo la svalutazione della moneta locale causata dal crac delle banche di Reykyavik che ha mandato alle stelle i prezzi, comporterà per lo stato una spesa di 900 milioni in 4 anni. A pagare sarà proprio la finanza degli speculatori: l’operazione ha mandato su tutte le furie Standard & Poor’s e il Fondo monetario mondiale.

Fonte http://www.leggo.it/NEWS/ESTERI/islanda_cancella_24_mila_euro_mutui/notizie/384125.shtml

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline