Jim Carrey: "I vaccini obbligatori stanno intossicando i nostri bambini"

13 Commenti

Jim Carrey contro i vaccini

Così Jim Carrey commenta la nuova legge sui vaccini obbligatoria dello stato del Califonia: “Il governatore della California dice sì all’avvelenamento dei bambini con il mercurio che è contenuto nei vaccini obbligatori. Questa impresa fascista deve essere fermata“, ha scritto la star in un messaggio su Twitter ai suoi 14 milioni di followers.

Quello che chiedo è di togliere le neurotossine dai vaccini, fateli senza tossine”, ha aggiunto Carrey, “la storia mostrerà che è una giusta richiesta“. L’attore condanna le componenti tossiche contenute nei vaccini come il mercurio e il thimerosal che viene utilizzato per la conservazione dei sieri. La denuncia dell’attore è arrivata dopo che il governatore, Jerry Brown, ha firmato una legge che aumenta i vaccini obbligatori per i bambini.

La posizione di Carrey contro i vaccini nasce dalla sua esperienza personale: la compagna Jenny McCarthy afferma come l’autismo sia venuto a suo figlio in seguito ai vaccini.

Il Centro per il Controllo delle Malattie (CDC) americano afferma che non c’è nessun collegamento tra i vaccini e l’autismo, ma per Jim Carrey è chiaro: “Il CDC non può risolvere un problema che ha diffuso. E’ troppo rischioso ammettere che si sbagliavano sul mercurio/thimerosal. Sono corrotti.

Dionidream da anni condivide articoli che mostrano come i metalli pesanti, contenuti anche nei vaccini, causino danni cerebrali provocando numerose malattie dall’Alzheimer all’autismo. Abbiamo mostrato che il mercurio causa processi neurodegenerativi cerebrali e di come la ricerca censurata dell’Università di Pavia mostra quello che davvero c’è nei vaccini.

Ho sempre stimato Jim Carrey, la sua capacità di far ridere, di essere se stesso senza compromessi, e ancora di più quando vidi che si era avvicinato alla spiritualità e alla ricerca di verità con Eckart Tolle e Il Potere di Adesso. Grazie Jim per aver affermato quello in cui credi, anche se sicuramente i tuoi manager ti staranno insultando. E’ troppo scomodo dire la verità quando la menzogna è la normalità!

Per approfondire

Come il mercurio causa processi neurodegenerativi cerebrali

Piombo nei vaccini: La ricerca censurata dell’Università di Pavia

Autismo correlato a glutine, caseina, pesce, vaccini, metalli pesanti

Vitamina D, 800 volte più efficace dei vaccini

L’alluminio è strettamente legato al morbo di Alzheimer

L’autismo è trattabile

Mamma guarisce la figlia di 3 anni dall’autismo!

Bambino Autistico riesce a parlare grazie all’Olio di Cannabis

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

13 Commenti su questo post

  1. Dipende quali!!

  2. Nn si vacinano bambini di 3 mesi!che ancora nn hanno formato adeguate forze necessarie a crescere!il mio cuginetto di pochi mesi primo vaccino 4 giorni di ospedale !

    • Serena says:

      Cara Elisabetta è fondamentale che tuo cuginetto sia sottratto assolutamente alle dosi successive perché se già è stato all’ospedale la prima volta potrebbe riportare danni ulteriori. Mi raccomando i genitori devono chiedere la cartella clinica, ma nn dite il motivo (vogliono sempre coprire) e referti del pronto soccorso, insomma raccogliere le prove e poi fate “obiezione attiva” per nn vaccinarlo . cercate informazioni sul sito http://www.comilva.org i vaccini sono obbligatori ma non contingibili per fare obiezione devi seguire bene la procedura per evitare grane legale informativi bene cercate gli articoli del Dott.Roberto Gava ed Eugenio Serravalle .Sono dottori che hanno approfondito in maniera autonoma il discorso senza fare le pecore come molti ed inoltre curano i bambini danneggiati da vaccino ! Spero di deserti stata utile. La madre deve muoversi se vuole evitare altri danni al figlioletto, ogni dose costituisce un pericolo in più..

  3. SE NON FOSSE COSì PERCHE SAREBBERO OBBLLIGATORI TI LASCEREBBERO SCEGLIERE

  4. Raffaele da Napoli says:

    Bravo e coraggioso Jim.
    “La verità attraversa sempre tre fasi: nella prima viene ridicolizzata; nella seconda viene contestata duramente; nella terza la si accetta come ovvia”
    (A. Schopenhauer)

  5. Infatti puoi scegliere,la disinformazione dilaga da anni..e cn l era di internet chi cerca trova..

  6. sto seguendo con interesse quello che sta succedendo in California tramite le informazioni di mia figlia (che ha una bimba di 11 mesi) che vive aLos Angeles…è una situazione assurda…

  7. Federica says:

    Ho fatto prima e ho fatto meglio, figli non ne ho. Così non ne ho da portare ad avvelenare, per la loro gioia.
    E’ vero che si può scegliere, ma devi produrre carte, esplicitare dei motivi, dimostrare che i due genitori non sono dei fanatici incapaci di ponderare, che se sospettano questo te lo tolgono pure… E se ometti qualcosa vengono a romperti le scatole lo stesso per convincerti che i vaccini si hanno da fare.
    C’è qualcosa che non va.

  8. roberto says:

    Come si puo rendere obbligatorio il vaccino epatite B e vaccinare dei bebè di 3/5 mesi quando è stato constatato che ha una copertura di 15/16 anni,e visto che il virus si trasmette con rapporti sessuali o contatti sanguigni,questo fa si che in piena pubertà la copertura non esiste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline