John Fitzgerald Kennedy: Ora è il tempo di una rivoluzione energetica

1 Commento

JFK_rivoluzione energetica

Quando il primo uomo mise piede sulla Luna,
questo definì una generazione.
Con l’inizio del nuovo millennio
dobbiamo affrontare una sfida più grande.
I cambiamenti climatici
minacciano la nostra stessa esistenza.
Quali altri disastri
convinceranno i leader del mondo
che le attuali tecnologie
che sfruttano le energie rinnovabili
offrono l’ultima speranza
per un futuro sostenibile?
Parole vuote e decisioni senza spina dorsale
Hanno fallito.
Ora è il tempo di una rivoluzione energetica.
Guarderemo negli occhi i nostri bambini dicendo loro
che avevamo la possibilità ma c’è mancato il coraggio?
Guarderemo negli occhi i nostri bambini dicendo loro
che avevamo la possibilità ma c’è mancata la visione?
Oppure guarderemo negli occhi i nostri bambini
e diremo loro che abbiamo affrontato la sfida
e che ci siamo battuti,
ci siamo battuti per la rivoluzione energetica!

John Fitzgerald Kennedy, 1962

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline