Katie Stagliano, la ragazza che vuole sfamare il mondo

2 Commenti

559581bae9af0

Katie Stagliano è una ragazza di 16 anni di Summerville, nella Carolina del Sud ed è fondatrice e animatrice del progetto di giardinaggio e ortocultura del Katie´s Krops, un’ organizzazione senza scopo di lucro che lavora per dare da mangiare a persone in situazioni svantaggiate. Katie lavora instancabilmente per fornire un pasto ai meno fortunati, dando vita a orti e donando i prodotti che coltiva alle mense sociali o direttamente alle persone che ne hanno bisogno. Il suo scopo principale è fornire cibo sano e nutriente a chi non può permetterselo, si impegna in questo progetto da più di 5 anni (ha cominciato quando ne aveva 9) e il suo piano è continuare a crescere.

 

Nel 2008, quando aveva solo 9 anni, Katie riportò a casa da scuola una piccola pianta di cavolo in un vaso, come parte di un programma educativo. Si prese cura della pianta di cavolo per qualche tempo, la quale crebbe fino a pesare 18 kg. In seguito Katie decise di donare il cavolo a una mensa dove poté sfamare più di 275 persone.

Toccata dall’esperienza  di vedere quante persone potevano beneficiare attraverso la donazione di prodotti freschi per le mense popolari, Katie decise di cominciare a fare un orto e donare il raccolto per aiutare a sfamare le gente bisognosa. Ad oggi, Katie’s Krops dona migliaia di prodotti freschi dagli orti che sono stati fondati, i quali vengono mantenuti dalle organizzazioni che aiutano le persone che assistono nelle mense.
img_1333

“Voglio che sia più gente a partecipare, che siamo sempre di più ad aiutare nella lotta contro la fame. Coltivare un orto è divertente e di grande aiuto per le persone. Se posso farlo io, può farlo chiunque. Non c’è bisogno di avere un giardino, anche solo un vaso da tenere nel portico davanti casa può fare una grande differenza”. Afferma Katie nel suo sito web.

Katie ha un obiettivo ambizioso a lungo termine: 500 giardini in 50 stati. Come se non bastasse la giovane è anche occupata a scrivere il suo primo libro “Katie’s Cabbage” (Il cavolo di Katie), dove racconta tutta la storia su come ha aperto gli occhi su questa problematica edi come ha cominciato il suo progetto.

“Sono fiera di coltivare cibo sano e ispirare altri ragazzi a mettere fine alla fame nelle loro comunità”

 

 

“Vogliamo creare semplicemente un cambiamento per tante persone” ha detto Katie all’ NBC. “Se diamo potere ad altri bambini e ispiriamo altre persone credo che potremo cominciare a creare un vero cambiamento e generare un grande impatto.”

 

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

2 Commenti su questo post

  1. Gemma Aiza says:

    Questi bambini sono i “maestri” dai quali imparare!!!

  2. Bambini cristallo..indaco…arcobaleno! Il Cielo li benedica… Grande fiducia nelle nuove generazioni che che se ne dica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline