La canzone della Vita – Osho

2 Commenti

canzone vita

Qualcuno ha chiesto: Arriverà mai un momento in cui riusciremo a sapere perché le cose sono come sono?

No, quel momento non arriverà mai. Non può arrivare, saperlo è impossibile. La vita è un mistero: più ti ci addentri e più si infittisce. Non puoi ridurlo a una formula, non puoi ridurlo a una teoria. Non diventerà mai una dottrina. Più scendi in profondità in quel mistero e più ti senti ignorante; ma quell’ignoranza ha una bellezza assoluta, è una benedizione, perché in quel non-sapere il tuo ego muore. Quell’assenza di sapere è la tomba per il tuo ego. Allora nasce la meraviglia, lo stupore, un: “Oh” … E una grande gioia.

Il sapere uccide la gioia. Le persone colte non sono gioiose, le persone colte diventano serie. Sono gravate da un peso, il loro cuore non danza più, solo la loro mente continua a crescere a dismisura. E’ una crescita simile a un cancro; i corpi scompaiono e le membra si rattrappiscono: in loro esiste solo la mente. Diventano persone dalla testa pesante.

Quando il sapere scompare, ti senti assolutamente in pace con la vita e con l’esistenza. Il sapere divide. Lasciamelo ripetere: il sapere ti separa dall’esistenza. Poiché il soggetto che conosce non può essere l’oggetto conosciuto, colui che conosce è separato dall’oggetto conosciuto.

Questa separazione è la causa di una continua angoscia, di un’ansia perenne, di una sensazione costante che ti manchi qualcosa. Solo colui che non sa può sentirsi tutt’uno con la vita. Dunque, l’assenza di sapere unisce, il sapere divide.

In uno stato di assenza di sapere, cominci a sentirti unito agli alberi, alle montagne e alle stelle. Non sai dove finisci tu e dove cominciano loro; non sai niente. Sei di nuovo il bambino che raccoglie le conchiglie sulla spiaggia. Sei di nuovo il bambino che coglie i fiori, fiori selvatici. Sei di nuovo un bambino con gli occhi colmi di meraviglia. Attraverso quella meraviglia, cominci a sentire che cos’è l’esistenza: non un sapere, ma un sentire. Cominci ad amare tutto ciò che esiste: non ad avere nozioni, ma ad amare. E attraverso il sentire e l’amare, cominci a vivere per la prima volta. Chi si cura più, chi si preoccupa più del sapere?

Osho

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

2 Commenti su questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline