La crema Budwig, resa nota dalla dottoressa Kousmine nell’ambito di un regime alimentare naturale da lei ideato (metodo Kousmine), è ormai rinomatamente apprezzata come una delle colazioni più complete dal punto di vista nutrizionale. Essa costituisce un pasto completo che per la sua combinazione alimentare in quanto rilascia energia nel lungo tempo, è saziante e leggera.

L’importanza della colazione

La prima colazione è un pasto fondamentale per iniziare con grinta con il giusto apporto energetico l’intera giornata. Tuttavia essa è un pasto spesso sottovalutato in confronto al pranzo o alla cena. Ogni dieta sana prevede al suo interno un primo piatto della mattina, in grado di dare al tuo fisico le energie per iniziare la giornata con il piede giusto.

Con il questo primo pasto della giornata ci si assicura in genere un 20-25% dell’apporto calorico dell’intera giornata: saltare questo pasto potrebbe causare sintomi quali sonnolenza, difficoltà di concentrazione e ipoglicemia.

Da alcune ricerche emerge che  la maggioranza degli italiani (83%) dichiara di fare colazione, ma non le riserva il tempo necessario: quasi la metà dedica al pasto del mattino meno di 10 minuti e c’è anche una buona fetta della popolazione (17% circa) che la salta del tutto. L’allerta si rende necessaria per il continuo diffondersi dell’obesità, che riguarda 44 milioni di adulti e il 10% dei bambini. “Ogni 5 anni questo allarmante dato aumenta del 25%. Il primo passo si fa a tavola a partire dal mattino. Infatti chi non fa la colazione al mattino spesso è portato a mangiare molto di più nel resto della giornata, rischiando di eccedere con l’apporto calorico e di conseguenza di aumentare più facilmente di peso.
Una prima colazione nutriente permette di iniziare la giornata con vitalità senza arrivare stanchi ed affamati alla pausa pranzo; inoltre la successiva abbuffata a pranzo, conseguente alla mancanza della colazione,  condiziona negativamente anche il rendimento pomeridiano a causa dell’eccessivo sbalzo insulinico e del grosso impegno digestivo.
Una colazione corretta contribuisce inoltre a risvegliare e ad accelerare il metabolismo corporeo, regalando quella sferzata di energia necessaria per affrontare la giornata con il giusto spirito. Questa semplice e buona abitudine alimentare aiuta nella prevenzione di molte patologie, quali sovrappeso e obesità e delle patologie ad esse correlate come ipercolesterolemia, diabete e ipertensione arterisoa.

Una buona colazione dal punto di vista nutrizionale dovrebbe contenere una buona fonte di carboidrati complessi, come i cereali o il pane, e una fonte di proteine, come latte o yogurt. Se poi aggiungiamo un frutto, avremo anche arricchito il tutto con fibre, vitamine e minerali; in ultimo non dimentichiamo gli acidi grassi, assumibili ad esempio sottoforma di frutta a guscio, come noci, mandorle, etc., o sottoforma di semi oleosi.

La crema Budwig, resa nota dalla dottoressa Kousmine nell’ambito di un regime alimentare naturale da lei ideato (metodo Kousmine), è ormai rinomatamente apprezzata come una delle colazioni più complete dal punto di vista nutrizionale. Come vedremo tra poco, infatti, si tratta di un’eccellente combinazione di ingredienti che insieme possono fornire al nostro organismo tutto quello di cui ha bisogno in particolare di prima mattina per affrontare la giornata con una buona dose di energia.

La crema budwig

La crema Budwig è stata ideata dalla dott.ssa Johanna Budwig (Germania, 1908 – 2003), biochimico e farmacologo specializzato sui grassi, sette volte candidata al premio Nobel; è stata per molti uno dei migliori scienziati europei ad operare nella ricerca sul cancro. Questa modo sano e completo di fare colazione è stato però reso noto dalla dottoressa Kousmine nell’ambito del metodo kousminiano da lei creato: al centro del metodo si inserisce come pilastro principale l’importanza di una sana alimentazione, intesa come un corretto equilibrio tra pasti, secondo il principio tramandato dalle nonne, per cui bisognerebbe fare una colazione da re, un pranzo da principi e una cena da poveri, e non meno importante, un corretto equilibrio all’interno del singolo pasto.

Ingredienti e preparazione

La preparazione di questa crema, contariamente a quanto si pensa, è molto semplice  e veloce, ma è importante che tutti gli ingredienti utilizzati siano disponibili freschi e che  vengano macinati al momento per mantenere meglio le proprietà. Sconsigliato quindi preparare quantitativi più grandi di crema Budwig e conservarla poi in frigorifero per i giorni a venire: molte proprietà verrebbero a decadere.

Gli ingredienti da utilizzare per la preparazione sono i seguenti:

  • 2 cucchiaini di semi oleosi (zucca, girasole, noci, mandorle, nocciole, ecc.)
  • un cucchiaino e mezzo di semi di lino macinati al momento
  • 1 cucchiaio di cereali integrali, crudi e macinati freschi
  • 2 cucchiai di yogurt o di ricotta o in alternativa tofu
  • il succo di mezzo limone spremuto al momento
  • 1 (o mezza) banana matura (circa 100 grammi) o un cucchiaino di miele
  • 1 frutto di stagione o un mix di differenti frutti (circa 100 grammi)

I quantitativi descritti sono ovviamente puramente indicativi in quanto sono suscettibili di variazione in base alla costituzione, peso, appetito e altri parametri della singola persona.

Prima della preparazione sarebbe bene avere a disposizione un macinacaffè oppure un mixer che possa triturare i semi oleosi e i cereali crudi. A questo punto iniziare a tagliare la frutta a piccoli pezzi, metterla in una ciotola e spremere sopra la frutta il succo di mezzo limone; tritare finemente i semi di lino, i cereali e gli altri semi oleosi; unire lo yogurt o il tofu o la ricotta e mescolare bene tutti gli ingredienti insieme fino a formare una crema.

Variante salata

Esistono diverse varianti della crema Budwig  alternando la frutta di stagione, i semi oleosi e i cereali. Tra l’altro si può fare anche in versione salata, utilizzando al posto della frutta della verdura, sempre di stagione.

Ecco due idee per gli amanti del salato:

  • semi di lino, avena, pomodoro (100 g), sedano, yogurt e un pizzico di sale
  • semi di lino, riso, carota, una manciatina di prezzemolo, ricotta, mezza mela e  un pizzico di sale.

In entrambi i casi si può assumere la crema budwig con una tazza di thè verde a completamento di una colazione sana.

Benefici e proprietà

Il più grande beneficio che offre la crema Budwig è senza dubbio il fatto di essere completa a livello nutrizionale. In questa combinazione di ingredienti abbiamo infatti tutto quello di cui il nostro organismo ha bisogno per funzionare al meglio: omega 3 e 6 utili per migliorare la circolazione sanguigna, proteine, sali minerali e fibre, carboidrati a lento rilascio e contenenti auxine (ormoni che stimolano i processi di proliferazione cellulare) e, infine, vitamine.

Andiamo a vedere ogni ingrediente singolarmente descritto con le sue peculiari proprietà:

  • i semi di lino: contengono acidi grassi omega 3, quali acido grasso polinsaturo alfalinolenico, e omega 6, contengono ottime proteine e fibre importanti come i lignani, potenti agenti antitumorali. Si ossidano facilmente all’aria per questo andrebbero macinati al momento;
  • altri semi oleosi (nocciole, mandorle, noci, ecc.): forniscono acidi grassi polinsaturi omega 3, omega 6 e proteine, si possono macinare finemente oppure aggiungere alla crema macinati più grossolanamente o interi secondo i gusti;
  • banana o miele: apportano zuccheri a rapido assorbimento, potassio e fibre solubili;
  • frutta di stagione: contiene carboidrati ad medio/basso indice glicemico, vitamine e fibre;
  • succo di limone: spremuto al momento fornisce acido citrico e vitamine, se biologico e consumato quindi con la buccia ha un contenuto maggiore di bioflavonoidi, composti antiossidanti;
  • cereali integrali crudi: contengono zuccheri a lento rilascio, auxine e fibre insolubili che regolarizzano l’intestino e lo mantengono in salute;
  • yogurt o tofu o ricotta magra: offrono proteine ad alto valore biologico. 

Tra i minerali spiccano oltre a buone concentrazioni di potassio già descritte sopra, anche quantità rilevanti di calcio e zinco. Per quel che concerne le vitamine, si apprezzano i livelli di vitamina PP (niacina), vitamina A (retinolo), vitamina C ( acido ascorbico) e vitamina E (tocoferolo).

Infine, la crema budwig, non essendo un alimento troppo calorico, può essere affiancata tranquillamente nelle giuste dosi a qualsiasi piano alimentare dietetico mirato.

Riferimenti Scientifici

 

  1. Catherine Kousmine – Salvate il vostro corpo – Prevenire e guarire le malattie moderne intervenendo sulle abitudini alimentari – Edizioni Tecniche Nuove
  2. Sergio Chiesa – La dieta del metodo Kousmine – Edizioni Tecniche nuove
  3. Marina Grassani – Le ricette del metodo Kousmine – Edizioni Tecniche Nuove
  4. Maria Lipartiti – Lezioni di nutrizione – Edizioni Tecniche Nuove

 

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni