La Profezia della Curandera – Hernán Huarache Mamani

6 Commenti

Kantu è giovane, bella, piena di interessi e di entusiasmo.

Vive a Cuzco, una città del Perù, e trascorre le sue giornate tra lo studio, gli amici, le feste. Non conosce nulla delle antiche tradizioni andine, della scienza della Pachamama, degli insegnamenti dei curanderos. Non la interessano.

Un giorno, un evento inatteso sconvolge il suo universo, costringendola a confrontarsi con una realtà a lei incomprensibile.


“In cosa consisteva, nel passato, l’educazione della vera donna?” domandò Kantu.
Osservando il suo volto, Mama Maru prese a spiegarle:
“Anticamente per imparare ad essere una vera donna si doveva ricevere un’iniziazione. La donna entrava da sola nel Tempio del Puma dove vi rimaneva per sette giorni e otto notti. Adagiata su una pietra del tempio assaporava la vera solitudine. Nell’oscurità più assoluta affrontava la sua paura dell’ignoto e, immersa nel silenzio più impenetrabile, cercava di conoscere la sua vera natura; e ti assicuro che è una battaglia difficilissima.
La lotta più dura da sostenere non è quella combattuta contro un avversario, uomo o donna che sia, ma quella sostenuta contro se stessi.
Lì, dove non percepiva il benché minimo rumore, la donna cominciava a udire i suoni emessi dal suo stesso corpo: il battito del cuore, i suoni sordi dei polmoni, del fegato, del pancreas, dell’intestino, dello stomaco, delle ovaie.
Ogni organo cominciava a intonare la propria musica: suoni mai uditi, mai ascoltati.
In quel ritiro assoluto, attraverso la meditazione, la riflessione e l’analisi di tutta la sua vita, la donna vinceva i propri timori, le proprie paure, fino a scoprire chi fosse realmente e che cosa fosse venuta a fare sulla terra. Colei che entrava nel Tempio del Puma ne usciva preparata, consapevole del proprio potere e della propria forza.
Così, persino la donna sterile poteva uscire in grado di concepire dei figli”.
Kantu ascoltava le parole dell’anziana curandera, cercava di cogliere il significato di ogni parola, di ogni gesto di quella donna, che aveva già percorso una parte del proprio cammino.
Con lo sguardo rivolto verso il fuoco, Mama Maru continuò:
“Ma per poter cominciare la sua iniziazione, la donna doveva prima superare una serie di prove che mitigassero il suo carattere per poter quindi imparare, nel Tempio, a controllare a poco a poco il proprio corpo e la propria mente.
Di tutto quel percorso, la lotta più grande che doveva affrontare era quella del controllo della mente. Lì dentro era continuamente assalita da paure e dubbi: doveva imparare ad avere fede, perché chi non ha fede in se stesso è perduto. Concentrata su se stessa, la donna ripercorreva con il ricordo tutto ciò che aveva fatto da quando era venuta al mondo. Per la prima volta in vita sua affrontava e giudicava se stessa. Rinchiusa in quel recinto la donna doveva imparare ad attraversare la porta dell’eternità senza timore. E se lo voleva davvero, ce la poteva fare.
Tutte le donne possono, è solo questione di volontà.
Una volta che avrai compreso la potenza che risiede dentro di te, potrai alzare la testa, guardare gli altri con amore e dolcezza e agire con serenità e determinazione”.
Hernan Huarache Mamani, La profezia della curandera


)

Un curandero vive il presente, e tutte le sue conoscenze si basano sul «qui e ora».
Egli osserva attentamente come si muovono le forze della natura e ne usa le leggi per ristabilire l’equilibrio nella persona. Nel futuro i curandero avranno nuovamente un ruolo importante.

Il 21 dicembre 2012 non è la fine di un’era, né una catastrofe. Si tratta semplicemente di un ciclo che si chiude, a cui seguirà l’inizio di un altro ciclo, dove verranno restaurati i valori della Vita e della “Pachamama”, la Madre Terra.

La proprietà privata è un elemento anomalo per l’essere umano perché, come diceva un grande capo pellerossa, non si può vendere e non si può dare a nessuno ciò che è di tutti. Egli diceva: «Voi parlate di cose strane. Come si può vendere l’aria, come si può vendere l’acqua?» e ciò è vero poiché queste cose non sono patrimonio di un gruppo di persone ma patrimonio di tutta l’umanità.

I cambiamenti che si stanno cominciando a vedere nel campo dell’economia, ci saranno pure nel campo della politica. Se ora i governanti utilizzano il potere del popolo per servire i propri interessi, per arricchirsi o fare quello che più desiderano, nel futuro questo non sarà possibile, perché il potere che un popolo assegna a un leader è tale affinché costui impari a servire il popolo stesso.

Nel campo della religione, nessuna dottrine può pretendere di possedere tutta la verità, perché tutte le religioni possiedono una parte di questa verità. Allora è necessario unire tutte queste verità che provengono dalle differenti religioni, per poter arrivare a una verità unica.

È necessario creare un nuovo modello di famiglia, di unione, tra uomo e donna, e questo modello deve soddisfare entrambi. È una cosa ripugnante vedere come ci sia una segregazione sessuale, come le donne in molti paesi ricevano uno stipendio più basso… e in alcuni casi sono trattate come una merce di scambio. Nel futuro le donne si sveglieranno da questo letargo e già lo stanno facendo in molti paesi, per cui cercheranno di cambiare le regole del gioco.

Nelle Ande si considera che l’essere umano è un essere sacro, e che la sessualità è un modo di avvicinarsi a un essere umano dell’altro sesso in modo sacro: è una via di conoscenza, è una via di cura, è una via per perpetrare la specie, però allo stesso tempo e soprattutto è una via per entrare in contatto con il divino.

La stella Sirio è un astro femminile. La sua presenza, che aumenterà moltissimo a partire dal 2012, sarà un elemento che permetterà di potenziare l’essere umano che, tra l’altro, ci mostrerà tutta la sua capacità e potenzialità…

Questo secolo XXI sarà un secolo di grandi cambiamenti a beneficio dell’umanità. Allo stesso tempo, tuttavia, rappresenta un periodo di scelta. Questo, in quanto la stella Sirio ha due volti: uno è la Sirio visibile, Sirio A, e l’altro è Sirio B, una stella nana che però ha un’influenza enorme. La presenza di queste stelle, Sirio A e Sirio B, influirà sull’essere umano e farà sì che egli debba decidere per una o per l’altra via… Diventare materialista, egoista e cercare di distruggere la Terra e lo stesso essere umano, oppure cercare di diventare più spirituale, cercare di evitare la violenza e allo stesso tempo ricostruire e creare una nuova società, ed evitare una catastrofe. Ognuno di noi dovrà e deve riflettere su come nei prossimi anni entrerà nel cambiamento.

La Profezia della Curandera - Libro

Voto medio su 31 recensioni: Da non perdere

€ 10.9

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

6 Commenti su questo post

  1. Conosco ….molto bello.

  2. Appena iniziato ma guarda un po …

  3. letto anni fa bellissimo!!

  4. …un libro prezioso di messaggi!

  5. Bello! Anche per i giovani,io continuo a consigliarlo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline