La Svizzera si prepara all'intervento militare per proteggere il suo territorio?

Nessun Commento

Esattamente 31 mesi fa, il capo dell’esercito svizzero ha parlato sullo sfondo della crisi dell’euro sul possibile utilizzo dell’esercito contro i rifugiati in Europa. Ha disegnato un quadro delle future guerre civili. Ridevano di lui. Il ministro della Difesa svizzero Ueli Maurer, afferma che la situazione è ancora drammatica. Un collasso delle strutture statali in Europa non è più escluso.

Vi ricordate le risa quando il capo dell’esercito svizzero, André Blattmann nel marzo 2010 parlo’ di futuri flussi migratori dall’Europa, per cui era il caso di proteggere le frontiere svizzere con la forza militare?

Su questo articolo: Der Informationsdienst Kopp Exklusiv  della primavera 2010 nella pubblicazione 11/20 si parlo’ delle affermazioni di Blattmann:

“Nella tranquilla svizzera attualmente c’è disordine politico interno. La commissione per la sicurezza politica (SiK) del Consiglio Nazionale Svizzero con sede a Berna, è stata edotta dalla leadership dell’esercito svizzero sul fatto che ci si possa attendere sommosse interne e flussi di migrazione dalla EU .

Il futuro della EU  appare dunque completamente diverso da quello che sostengono i politici.
Anche in Europa possono sorgere situazioni
,  inimmaginabili per noi oggi. Lo ha detto il capo dell’esercito svizzero, André Blattmann, in una descrizione confidenziale della situazione della Unione Europea cosi come si presenta, durante   la Commissione di Sicurezza (SiK) del Consiglio Nazionale Svizzero a Berna.

Inoltre oltre che in Grecia, anche in Spagna, Francia, Italia e Portogallo potrebbero scoppiare nuovi pesanti disordini interni. La conseguenza? Gli eserciti degli altri Stati Europei devono prepararsi ad interventi 

militari. Anche nella Svizzera. Questo perchè  potrebbe rendersi necessario, per difesa, anche un impiego militare da parte della Svizzera in relazione ai flussi migratori in formazione. I cittadini provenienti da Paesi con una situazione finanziaria difficle, potrebbero riversarsi in massa nella Svizzera.

Il capo dell’esercito Blattmann ha detto testualmente: ›Anche grandi ondate migratorie potrebbero rendere necessario un intervento. Pensate solo  alla situazione economica in Grecia: improvvisamente uno stato della EU che si trova in bancarotta.”

Tutti i media mainstrean hanno riso di queste parole, quando il capo dell’esercito svizzero mise in guardia allora  dalle possibili conseguenze della attuale bancarotta in Grecia. Si definì l’affermazione “politicamente scorretta” come »esternazioni sconsiderate (unbedachte Äußerungen)«  o semplicemente »curiose«.

In breve: si ridicolizzò Blattmann. Che bello che ci sono ancora persone che possono ridere. A bordo del  Titanic hanno anche danzato, mentre la nave affondava. Chi parla di possibili pericoli di guerre civili  in EU
(Bürgerkriegen in Europa), attualmente non deve essere preso sul serio . E’ tutto così bello! Dicono i  nostri politici.

E cosi anche il Ministro della Difesa Svizzero Ueli Maurer. Ora non esclude piu’ che l’esercito svizzero nei prossimi anni possa venire impiegato. Ed anche il dipartimento della Difesa svizzero VBS, condivide le idee di Maurers.

Le affermazioni sostanziali sono: la crisi dell’euro inasprisce il potenziale della violenza. In Paesi come la Spagna, la Greci e l’Italia, sempre maggiori masse di disoccupazione ed ulteriore radicalizzazione minacciano la popolazione.

La Svizzera dovrebbe temere una propagazione dei disordini sul suo territorio. Quindi deve equipaggiarsi . Ha bisogno di 100.000 Soldati, 5 Miliardi di Franchi nel badget della difesa e il caccia Gripen per la difesa. Questo riguarda disordini potenziali, di manifestazioni di massa e flussi di migranti dai Paesi limitrofi europei , dai Paesi coma la Francia  o la Germania o l’Austria. La difesa da tali flussi migratori è già stata dimostrata dai 2000 alti ufficiali, con la manovra »Stabilo Due« .

L’esercito svizzero vuole 4 nuovi battaglioni di polizia militare , che con circa 1.600 soldati che possano proteggere e controllare strategicamente i 4 punti importanti in tutte le 4 parti del paese . Il motto è: Attenzione guerra civile ( Vorsicht Bürgerkrieg).

Fonte http://info.kopp-verlag.de

Traduzione di Cristina Bassi tratta da http://cafedehumanite.blogspot.it

—-

Aggiornamento 15 ottobre

Ecco un’altra prova http://rt.com/news/switzerland-prepares-europe-unrest-263/

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline