La tecnologia Keshe, la vera forza del quarto stato della materia

1 Commento
 
Il testo che segue è SOLO UN BREVE ESTRATTO tradotto dall’ intervista che l’ing Keshe ha rilasciato oltre 1 anno fa e che dura piu’ di due ore  [Cliccate sul tasto per attivare i sottotitoli].
“Lo spazio è pieno di virus. Nello spazio profondo non c’è energia solare e luce. Li lo spazio è pieno i campi magnetici residuati  provenienti da operazioni come corpi simili al sole e altre galassie.
Ad ora non abbiamo capito la vera forza del quarto stato della materia.
Siamo fatti di gas quindi dovremmo essere una mongolfiera. Ma siamo solidi. Attraverso il vero quarto stato della materia, possiamo essere solidi. Tutta la materia, solida, gassosa e liquida è influenzata esternamente dall’ambiente.
Ora che abbiamo capito la creazione della gravità e dei campi magnetici, comprendiamo che se si cambiano i parametri interni degli elementi, il loro campo magnetico e gravitazionale,  si puo’ raggiungere uno stato solido ad ogni temperatura, ogni pressione. Ovunque nell’universo.
Sulla Terra, questi gas, quando si riuniscono in una certa combinazione ad una certa condizione sottovuoto (vacuum) del corpo,  mutano in uno stato solido. Ecco perché la nostra carne.
Mostra una provetta di CO2 che gli fu presa dai Canadesi quando lo arrestarono e che poi hanno testato e ritenuto che  il materiale fosse troppo scottante e lo hanno tenuto segreto. Poi la mostra anche in uno stato solido.
La CO2 nello stato liquido, assomiglia molto al colore del cervello umano.
La nuova generazione di pc non dipenderà piu’ dalle connessioni: non vediamo fili nel cervello degli umani. Questo è il modo in cui il materiale “nano” comunica tra sé
Questo significa che posso]  andare piu’ veloce della luce, e sarà a breve. Einstein disse che  E=mc2 e che non si puo’ andare piu’ veloci della luce. Ma non lo si puo’ fare in ambiente  di materia, ma se si puo’ irrompere nei campi magnetici che sono oltre l’ambiente-materia, allora si puo’ andare ad ogni velocità , centinaia di migliaia di volte piu’ veloci della luce.
Perché quando si crea un campo magnetico e al contempo gravitazionale, la velocità della luce diventa irrilevante , dato che la tua massa è indipendente. Che significa?
Che per esempio quando si crea un campo magnetico e gravitazionale allo stesso tempo, tutto quel che devi fare è mantenere la massa, la stessa del velivolo, ovvero ci si armonizza con la forza del campo magnetico e gravitazionale, diciamo di Marte. Non c’è bisogno di carburante.
Il campo gravitazionale di Marte vi spingerà molto piu’ velocemente  di qualsiasi cosa che potete usare con il carburante dei razzi o altre propulsioni.
Noi stiamo usando la propulsione di un posizionamento di un campo magnetico, quel che chiamiamo posizionamento gravitazionale. Non bruciamo carburanti. Questo tempo è finito. 
Nell’universo vediamo la Terra, che sta ruotando da miliardi di anni, e lo farà altrettanto, ma non c’è una cisterna  che viene e che fa il pieno alla terra. No, la Terra crea campi magnetici e gravitazionali  al contempo e con entrambi, trova il suo posizionamento rispetto al Sole.  Cosi tiene la sua distanza. La stessa combinazione da alla Terra la velocità di rotazione e la sua posizione mentre viaggia.
Se chiedete a molti, attualmente, “quale è la velocità maggiore con cui avete viaggiato?” Probabilmente  vi diranno quella di un jumbo jet, di 900-1000 km/h.  A meno che non siano astronauti e allora si tratterebbe di 40.000 km/h. Ma se guardate alla realtà, tutti noi e i nostri antenati, dal tempo in cui è stata creata la terra, abbiamo viaggiato piu’ veloci del Concorde, ovvero a 1600 km/h: per questo abbiamo le 24 ore . La Terra ruota sul suo asse a 1600 km/h. Non ha cambiato velocità. Non vediamo razzi o venti o propulsioni da parte della terra, che la facciano ruotare.
Ma siccome abbiamo satelliti, lo vediamo. Allo stesso tempo, però, lo stesso pianeta ruota a 100.000 km/h intorno al Sole. Di nuovo non abbiamo razzi propulsivi per questo. Come funziona quindi? Nell’universo tutto opera sul funzionamento dei campi magnetici. E dicono che il sistema solare stesso stia viaggiando in questa galassia ad 1 milione di km/h o che l’universo stia funzionando a piu’ di 1milione di km/h.
Quindi in realtà il tempo e lo spazio della velocità dipendono totalmente da come e dove siete nel campo magnetico (potrà andare piu’ veloce o lento) o dove volete essere. Cosi create e generate
Quindi la teoria di E=mc2, possiamo gettarla dalla finestra, o meglio, è valida solo per i campi magnetici della Terra.
Se chiedete ad un fisico cosa è un elettrone, cosa c’è al suo interno, non sa rispondervi. Dicono che non sappiamo. Ma sappiamo che ruota e che si muove intorno al centro del protone, ad alta velocità. Se osservate l’atomo, per quel che è ora disponibile, vediamo una luce vivace. E’ da questo che capiamo dove si trova un elettrone. Ma se chiedete cosa c’è dentro un elettrone, dicono che non lo sanno. Ma è molto semplice. Noi lo abbiamo spiegato per la prima volta: l’elettrone è un plasma ed ha lo stesso contenuto di un protone che è nel centro.
Nella fisica nucleare diciamo che quando un neutrone si divide, costituisce un atomo che è di fatto un protone ed il suo elettrone .
Per esempio: se avete una bottiglia d’acqua e ne mettere ¾ in un bicchiere e il restante ¼ in un altro bicchiere, cosa c’è in questa proporzione? Esattamente quel che c’era nel contenuto principale. Quindi 1 elettrone è plasma, ma in una quantità piu’ piccola del suo protone.
Quando vogliamo sollevare masse pesanti, usiamo il plasma dell’elettrone. Sappiamo come aprirlo. E quando vogliamo sollevare masse piu’ pesanti, usiamo il campo magnetico che è nel plasma. Ma siamo andati oltre la tecnologia del plasma.
Se aprite il plasma stesso trovate materia, che è cio’ che è tangibile; è alla fine dello spettro del campo magnetico.
Ci sono campi magnetici piu’ forti ed elevati all’interno del nucleo del plasma del protone. Quando si “srotola” diventa materia. Abbiamo aperto il plasma dell’elettrone, siamo arrivati al suo nucleo, al suo creatore, da cui viene rilasciata tutta l’energia   e la chiamiamoMATERIA PRINCIPALE, perché è da li che tutto parte. E’ il principio della fonte di energia e fonte del campo magnetico principale.
Il mondo scientifico ama definire questo ANTIMATERIA e sono preoccupati. Hanno detto cose buffe sul tema. Hanno detto che se MATERIA e ANTIMATERIA si colpissero, non resterebbe nulla. In realtà, pero’, è come dire che se la Terra colpisse il Sole, nulla resterebbe del Sole, perché la Terra è un pezzo moto piccolo  di tutto il sistema solare e il Sole è il centro.
Quindi quando dicono MATERIA e ANTIMATERIA non ha senso. Questa MATERIA PRINCIPALE è un campo magnetico molto forte. Quindi apriamo il plasma, andiamo alla fonte usando il suo campo magnetico, non lo bruciamo e lo rimettiamo insieme.
Quando andiamo nel nucleo del plasma ,  lo apriamo, usiamo i suoi campi magnetici e lo usiamo per il posizionamento. Quindi quando siamo andati dove vogliamo, lo rimettiamo insieme,  senza bruciarlo.
Nell’universo non vediamo materia cilindrica o esagonale, ma tutto è sferico. Ecco (mostra) questi sono magneti sferici, così è l’Universo. Deve chiudersi. Questi (mostra) sono 4 anelli magnetici, uno nel centro e 3 intorno. Se uno di questi si sposta in una direzione, l’altro si muove senza fare nulla. Perché devono trovare la reciproca posizione. Devono trovarsi comodi nel rispetto reciproco. Uno si muove e l’altro deve posizionarsi.
Se trasferiamo questo nelle applicazioni mediche, nel centro ci potrebbe essere azoto e negli altri 3 idrogeno, ossigeno, carbonio. Se cambia una delle loro posizioni, noi cambiamo. Possiamo stare benissimo o ammalarci in qualche modo.
Abbiamo capito come potremmo assorbire carbonio, come gas di una materia. Cosi abbiamo capito come usare questa conoscenza per esempio  per il sistema nervoso, per esempio nel caso della Sclerosi Multipla. Nel campo medico dicono che quando la mielina è danneggiata o erosa o scomparsa, al paziente viene la Sclerosi Multipla.
In verità abbiamo provato che la SM accade solo quando il carbonio all’interno degli Amminoacidi cambia le sue caratteristiche da conduttore a resistenza. Quindi quel che era isolante diventa conduttore. E questa è infatti una delle proprietà del carbonio.
Il carbonio è usato nella vita quotidiana in motori e generatori, come uno dei migliori conduttori. Allo stesso tempo il diamante, che di nuovo è carbonio in una struttura diversa, a lattice, è una delle migliori sostanze resistenti che conosciamo.
Quindi abbiamo visto pazienti affetti da SM da 5 anni, recuperare la loro sensazione del corpo, sentire nuovamente le dita dei piedi e ricominciare a muoversi.
Le Vitamine sono come campi magnetici, cosi anche i minerali. Come un plasma possiamo replicarle senza che siano una solida materia da assumere.
La Keshe Foundation è stata disposta d offrire   la sua tecnologia ai Giapponesi, la domenica dopo il disastro di Fukushima Era disposta a fornire loro il sistema per far rientrare nel reattore i materiali radioattivi che sono seguiti al disastro, perché li venissero mantenuti, senza inquinare l’ambiente.
Ma poteri superiori dovevano dare il permesso, perché tale tecnologia venisse testata… cosi tutti noi veniamo lentamente irradiati, persino mesi dopo l’evento.
Per esempio se il fegato è intossicato, si puo’ creare il campo gravitazionale della sostanza tossica e si puo’ attrarre dell’acqua.
Dall’aprile 2012 abbiamo stabilito un ente che abbiamo chiamato KESHE INTERNATIONAL  SPACE INSTITUTE. Abbiamo contattato i capi delle Università di Leuven (Belgio), se possono ospitarci così da poter collaborare con le Università per creare questo Istituto .
Accetteremo un  centinaio di scienziati da tutto il mondo, faremo loro un training ed insegneremo loro quel che conosciamo, perché lo riportino nelle loro nazioni.   Quindi abbiamo già iniziato il processo di insegnamento e apprendimento. Abbiamo condiviso la nostra conoscenza della tecnologia spaziale con l’Iran e questo nel 2008. Il 16 marzo 2011 l’Iran ha annunciato di avere un programma spaziale, al prima nazione in assoluto, perché hanno la conoscenza.
Abbiamo trasferito loro tutta la conoscenza e lo stesso accadrà nell’Istituto che speriamo i funzionari belgi vorranno consentire che sorga.
Il programma spaziale iraniano (per questo definito “unico al mondo”)  non usa piu’ la propulsione. Questa tecnologia è finita. Quello che gli Americani usano per spedire l’uomo nello spazio, con i Russi, bruciando carburante , è stato quello introdotto dagli scienziati tedeschi nella Seconda Guerra Mondiale, per salvare le loro vite.
In realtà, usando un campo magnetico e un posizionamento gravitazionale, non c’è bisogno di bruciare nulla, come ho già spiegato. Il training usato da American e Russi con i loro astronauti, quell’addestramento che viene definito in “assenza di peso” è… un giochino.  In realtà un sistema come la Terra, che crea un proprio campo magnetico e gravitazionale, crea una condizione specifica, per cui possiamo vivere una vita senza galleggiare.
 Mostreremo a breve un auto senza ruote, che    non ha bisogno di benzina. Troverete la vostra posizione, non avrete bisogno di ruote, volerete all’altezza che vorrete.
Quel che vi ho portato con questa tecnologia, l’abbiamo testata e possiamo dirlo chiaramente:
create campi magnetici, come atmosfere attorno al vostro sistema.
Sparirà per esempio il calore che c’era con il Concorde, che, quando raggiungeva lo stato supersonico, era solito espandersi di alcuni cm a causa del calore . Se mettiamo questo sistema in un jumbo jet, si possono aumentare i confini del campo magnetico, oltre i confini fisici dell’aereo, tra l’aereo e la materia dentro lo spazio o l’ambiente della terra.
Quindi si viaggi in un ambiente senza attrito, quindi si puo’ andare piu’ veloci. Se si mette il sistema nello stesso aereo, poiché sono attivi i campi magnetici dinamici del sistema, il vostro sistema diventa invisibile alla conoscenza presente della tecnologia radar.Vedrete l’oggetto volare ma il radar dirà che non c’è, perché non riceve un feedback di onda di ritorno.
Pero’ il sistema crea campi magnetici sferici, che interagiscono con il campo magnetico e i campi gravitazionali della Terra. La conseguenza di 2 campi che interagiscono, è a creazione della luce.
Il mondo scientifico in Belgio ha visto il sistema e la sua operatività, in alcuni casi ed ora mostreremo all’opera tutto il sistema.
Con questa tecnologia osserviamo che cio’ che vediamo nella Sclerosi multipla, il Parkinson, l’ infarto, è solo il 20% del danno reale. L’80% del danno è cosi interno e sopraggiunge a passo cosi lento, che nella piu’ parte dei casi il paziente si dimentica. Ci sono pazienti che con il nostro sistema sono guariti. I loro sistemi nervosi ritornano alla loro condizione e quel che era andato perduto ritorna normale. Ci dicono di sentire per la prima volta i loro organi interni.
Ricordano persino una lingua che parlavano prima della malattia. Un caso recente di un uomo affetto da Parkinson, la cui lingua nativa è il fiammingo e che non poteva piu’ parlare. Ora ricorda e parla chiaramente in inglese , tutto è stato registrato. Ovvia la domanda: come mai? La storia è che da giovane fu prigioniero nei campi di prigionia tedeschi ed uno dei suoi migliori amici era americano. Da lui imparo’ l’inglese nella 2° Guerra Mondiale. Poi si dimentico’ di tutto.
Usiamo questa tecnologia anche perché è danneggiato con la chemioterapia. Quel che i medici o le case farmaceutiche non vi dicono è che oltre ¾ della popolazione che si sottopone a chemio, dopo i 66 anni, muore dopo 7 anni, causa piccole infezioni. Perché il corpo non ha il sistema immunitario a protezione, poiché andato perso [nel trattamento chemioterapico]

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Commento su questo post

  1. gianluca says:

    adesso, io sarò un coglione ma un po’ la fisica la mastico e non ci ho capito un cazzo…le alternative sono 2… o è tutta una gran pettinata mascherata da tecnicismi che non esistono e quindi espressi in modo incomprensibile apposta oppure è talmente complicato che servono nozioni di fisica chimica e a sto punto aggiungo pure religione che io non ho….ma credo che se spiegato in modo comprensibile per ragionamento potrei anche arrivarci….al momento propendo per la prima ipotesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline