La verità sull’Aceto – Ecco quale evitare e quale è benefico

13 Commenti

tipi di aceto

Ci sono tre tipi di aceto che vengono generalmente usati: l’aceto di mele, l’aceto bianco distillato e l’aceto di vino. Chi non abbia mai indagato le proprietà di ciascun tipo di aceto, può pensare che cambia solo il sapore mentre invece le differenze ci sono e dobbiamo conoscerle per non danneggiare il nostro corpo e anzi sfruttarle per trarne i massimi benefici.

L’aceto bianco distillato fa male all’organismo in generale. Distrugge rapidamente i globuli rossi provocando anemia, interferisce anche con i processi digestivi ritardandoli e impedendo la corretta assimilazione del cibo. Questo aceto (C₂H₄O₂) è il prodotto della fermentazione acida di fluidi alcolici come il vino fermentato e i liquori di malto; è conosciuto in due forme, l’aceto bianco e l’aceto di malto. Ha un alto contenuto di acido acetico ed è molto usato negli Stati Uniti.

L’aceto fatto con le mele è conosciuto anche come aceto di sidro, contiene acido malico (C₄H₆O₅) che è un costituente organico naturale delle mele e un elemento coinvolto nei processi digestivi. L’aceto prodotto mediante il processo di fermentazione del vino contiene una percentuale dal 3 al 9% di acido acetico e solitamente anche acido tartarico. L’acido acetico nell’aceto contribuisce all’indurimento del fegato (cirrosi del fegato) e favorisce l’insorgere di ulcere duodenali e intestinali.

L’aceto di sidro invece, come abbiamo detto, contiene acido malico, un acido con effetti positivi che si combina con gli elementi alcalini e i minerali presenti nel corpo per produrre energia oppure viene immagazzinato nell’organismo sotto forma di glicogeno per usi futuri. È utilissimo se usato in maniera giudiziosa, sia sull’uomo che sugli animali.
Lo spazio non basta per elencare la vasta gamma di risultati positivi ottenuti. Per esempio, favorisce la coagulazione del sangue, il riequilibrio del ciclo mestruale, la funzionalità dei vasi sanguigni, vene e arterie, e la formazione dei globuli rossi.
Una delle maggiori virtù dell’aceto di sidro è il suo straordinario contenuto di potassio, elemento necessario per costituire e conservare le riserve del corpo e per garantire all’organismo il raggiungimento di uno stato di armonia e di calma. Il potassio si combina facilmente con i più importanti elementi del corpo, quali il calcio, il sodio, il ferro, il magnesio, il cloro e il silicio.

Quando si sceglie l’aceto di sidro (o di mele) è importante fare attenzione alla provenienza in modo da accertarsi che sia prodotto con mele intere e che non si tratti di aceto commerciale fatto con torsoli e bucce.
Usato con giudizio, l’aceto di sidro è un elemento indispensabile da tenere nella dispensa. Le sue proprietà antisettiche sono quasi incredibili.
Molte persone con macchie della pelle, anche di tipo contagioso, hanno trovato sollievo applicando aceto di sidro direttamente sulla cute.
In Scozia c’era l’abitudine, e forse questa pratica esiste ancora, di applicare aceto di sidro sulla pelle su tutta l’estensione
della vena quando occorreva fare rientrare una vena varicosa o una vena sporgente; si applicava giorno e notte per circa un mese o più e nello stesso tempo si bevevano ogni giorno due o tre bicchieri di acqua con due cucchiaini di aceto di sidro in ognuno. E funzionava!

La qualità della vostra vita si manifesta nelle condizioni del sangue che è generato dal midollo delle vostre ossa, attivato dalla milza e che circola nei vasi sanguigni. È un processo naturale, sistematico che permette al sangue di essere completamente ricreato ogni 28 giorni e fino a che si mantiene l’equilibrio tra la formazione di nuove cellule del sangue e la fine del ciclo delle cellule del sangue vecchio, allora ci si mantiene in salute e la nostra efficienza migliora. Nessun tipo di alimento ha dimostrato tanta efficacia nel mantenere l’equilibrio del corpo umano come i succhi di verdura e frutta fresca e cruda. E, parimenti, nessun’altra sostanza favorisce in maniera così efficace il rapido ripristino di questo equilibrio come fa l’aceto di sidro.
In caso di eccessivo sanguinamento mestruale, emorroidi che sanguinano, epistassi, tagli ecc., si sono mostrati molto efficaci due cucchiaini di aceto di sidro in un bicchiere d’acqua ogni giorno, anche due o tre volte al giorno se necessario.
Quando facciamo fatica a digerire le proteine, allora vuol dire che siamo carenti di acido cloridrico e ciò può dare, come conseguenza, pressione alta. Da uno a tre cucchiaini di aceto di sidro in un bicchiere di acqua, preso a metà del pasto, riesce ad abbassare la pressione.

Quindi in conclusione evita l’aceto bianco e di vino, e usa l’aceto di mele. L’aceto di mele ha un effetto alcalinizzante; a patto che sia da mele biologiche e che sia non pastorizzato. La pastorizzazione è un trattamento, che si svolge a 200 gradi, depaupera questo ottimo alimento di tutte le sue peculiarità. Consiglio di acquistarlo nei negozi biologici appositi (tipo NaturaSì, CuoreBio dove sono presenti prodotti di qualità, e non invece nelle catene come Esselunga, Coop, etc)

Informazioni tratte dal libro Succhi Freschi di Frutta e Verdura di Norman Walker. Per approfondire sui benefici dell’aceto di mele vedi:

Un cucchiaio di aceto di mele al giorno per 60 giorni può far scomparire tutti questi problemi

Guarisci con l’Aceto di Sidro di Mele

Perdi 2 kg a settimana con l’Aceto di Mele

Come l’aceto di mele può rigenerare la pelle da un eczema

Fai scomparire l’artrosi con l’Aceto di Mele!

Per chi vuole trarre tutti i benefici (soprattutto a livello intestinale) dall’aceto di mele consiglio quello della BRAGG che contiene la madre dell’aceto, ovvero i probiotici vivi. L’aceto balsamico è molto meglio del normale aceto di vino.

Apple Cider Vinegar - Aceto di Sidro di Mele
da Agricoltura Biologica

Voto medio su 8 recensioni: Da non perdere

Aceto di Mele
Non pastorizzato
Aceto - Un Rimedio Di-Vino
…per il benessere, la bellezza, la casa

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

13 Commenti su questo post

  1. Non è molto chiaro l’articolo……

  2. Tatiana says:

    ma l’aceto di mele non acidifica l’organismo? visto che dobbiamo avere PH basico….

    • Dioni says:

      L’aceto di mele fa bene, è sato elogiato dai più grandi igienisti, ovviamente usato con parsimonia. Ha un effetto alcalinizzante; a patto che sia da mele biologiche e che sia non pastorizzato. La pastorizzazione è un trattamento, che si svolge a 200 gradi, depaupera questo ottimo alimento di tutte le sue peculiarità.

  3. Dionidream says:

    Il succo è che l’unico aceto buono per l’organismo è quello biologico di mele

  4. Paolo Eroli says:

    interessante davvero!!

  5. Grazieeeeeeeeeee per la notizia

  6. francesco says:

    ciao, articolo interessante, come tutti gli altri, però non si capisce bene quando parli dell’acido acetico che fa male. CIoè, è presente sempre nell’aceto di mele o esiste (oltre all’eceto di mele) anche il sidro di aceto di mele ? sinceramente al supermercato ho trovato solo aceto di mele. Quale è la dicitura esatta? grazie mille

    • Dioni says:

      Ciao Francesco, nell’aceto di mele c’è una piccolissima quantità di acido acetico, molte inferiore rispetto all’aceto bianco o di vino. Quindi, l’aceto di mele, usato con parsimonia, fa bene al corpo per il suo alto contenuto di acido malico. Ha un effetto alcalinizzante; a patto che sia da mele biologiche e che sia non pastorizzato. La pastorizzazione è un trattamento, che si svolge a 200 gradi, depaupera questo ottimo alimento di tutte le sue peculiarità.

  7. roberta says:

    Quindi aceto di mele o aceto di sidro di mele sono la stessa cosa? Hanno gli stessi effetti benefici o meglio l’aceto di sidro di mele? Grazie

    • Dioni says:

      Ciao Roberta, sono la stessa cosa. Vale quello che ho detto che nei commenti precedenti.
      Buona giornata
      Dioni

  8. Blake says:

    E l’aceto balsamico?

  9. Raffaella says:

    Da qualche mese sto utilizzando aceto di miele bio non pastorizzato… vorrei sapere, se è alcalino o no, e se ha effettivamente effetti benefici sul corpo. Grazie mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline