L’autismo è trattabile? Ecco i fattori di rischio e gli integratori che danno miglioramenti

3 Commenti

autismo integratori

“La principale sede della malattia mentale è l’intestino”.

Phillipe Pinel (1745-1828), padre della moderna psichiatria

L’autismo è un disturbo psicofisico caratterizzato dalla difficoltà di comunicazione verbale e non verbale, di interazioni sociali e presenza di comportamenti ripetitivi e compulsivi. I primi segni di notano entro i due anni di vita del bambino, e la diagnosi certa spesso può essere fatta entro i trenta mesi di vita.

La medicina ancora non è riuscita a capire con certezza le cause di tale manifestazione, divise tra cause neurobiologiche, costituzionali e psicoambientali. La medicina non ha cure per l’autismo e i numerosi farmaci che sono stati valutati come terapia dell’autismo hanno fornito risultati molto incostanti.

I medici britannici guidati dal Dr Andrew Wakefield  hanno dimostrato come i vaccini combinati (morbillo, rosolia e orecchioni, tanto per fare un esempio) possono provocare reazioni autistiche gravi. Lo studio, condotto e concluso presso il Royal Free Hospital di Hampsted, ha trovato anche una importante connessione tra vaccini e gravi infiammazioni intestinali precedentemente trascurate. Lo studio è stato pubblicato nel 1998 ma il medico è stato costretto a dimettersi dopo 15 anni di servizio nel mondo medico.

Studi più recenti hanno mostrato la connessione tra autismo e pesticidi e farmaci assunti dalla madre prima e durante la gravidanza (come ad esempio antidepressivi e pillola anticoncezionale).

E’ molto interessante come il Dott. Claudio Sauro ha evidenziato le connessioni nutrizionali che possono essere molto valide da integrare nei bambini affetti da autismo:

L’autismo è una sindrome che insorge nella prima infanzia caratterizzata da:

  • Profonda incapacità di sviluppare relazioni sociali
  • Problemi nel linguaggio con ridotta comprensione
  • Rituali e fenomeni compulsivi
  • Ritardo dello sviluppo intellettuale
  • Rapporto maschi/femmina 4:1

Fino a non molto tempo fa si pensava che l’autismo fosse una condizione di prevalente interesse psichiatrico. Solo recenti studi biochimici e genetici hanno chiarito che la patologia è legata ad un difetto organico nello sviluppo cerebrale.

I bambini autistici hanno un alterazione nel metabolismo della serotonina:

  • Anomalie nel rilascio e nell’assorbimento della serotonina nelle piastrine
  • Anomalie nel metabolismo della chinurenina
  • Livelli urinari di acido 5- idrossindoloacetico anomali (alti)
  • Livelli urinari nel metabolismo della serotonina anormali

Il meccanismo di base sembra essere una riduzione dell’attività serotoninergica a livello cerebrale con elevati livelli di triptofano libero.

Si è pensato che se il difetto è legato ad una riduzione dell’attività dell’enzima triptofano idrossilasi la supplementazione con Acido Folico, Vit.C, e Vit B12, Vit D3 potrebbe incrementare l’attività dell’enzima. Tale supplementazione ha fornito qualche beneficio ai bambini autistici.

Se invece il difetto consiste in un anomalia della decarbossilazione o del metabolismo della chinureina è indicata la supplementazione con Vit B6. Tutti i 18 studi in cui è stata valutata la terapia a base di vitamina B6 per i bambini autistici hanno fornito risultati positivi.

Si è scoperto che l’effetto della Vit B6 è legata alla somministrazione di Magnesio, ovvero ne migliora l’assorbimento e quindi l’efficacia.

Un ampio studio del 1985 ha mostrato che con Magnesio e Vit B6, metà dei bambini autistici ne traggono un discreto miglioramento, mentre il 20% ha un miglioramento eccezionale. Il fatto che metà dei bambini autistici non traggano beneficio da questi rimedi, porta a pensare che in questi bambini giochino altri fattori tuttora sconosciuti.

Si è visto infatti che certe forme di autismo sono legate ad allergie alimentari, soprattutto al glutine ed al latte. Infatti togliendo questi alimenti si notava un discreto miglioramento.

Oltre a questi elementi si è visto che il trattamento comportamentale da parte di un buon psicologo specializzato  nelle terapie dell’autismo può essere determinante e può portare in molti casi il soggetto alla guarigione.

Quindi nell’autismo sono importanti:

  • La dieta con l’eliminazione dei fattori allergogeni (no glutine, no latticini)
  • Un integrazione vitaminica di Vit C, Vit B12, Vit B6, Vit D3 a dosi massime, acido folico e magnesio
  • La psicoterapia da parte di uno psicologo specializzato nel trattamento dell’autismo

Consiglio anche la somministrazione di zinco perché è stato osservato che carenza di zinco impedisce l’assorbimento della Vit B6. Per approfondire è molto utile conoscere testimonianze di guarigione avvenute lavorando sulla dieta e sulla disintossicazione del corpo come ho descritto in “L’autismo è uno squilibrio reversibile al 100%. Ecco la Terapia CEASE”Mamma guarisce la figlia di 3 anni dall’autismo!.

Vaccini, medicinali, cibo ma anche prodotti per la casa e l’igiene possono essere legati all’autismo. La teoria fattore genetico come una sorta di punizione divina crolla alla luce delle testimonianze più recenti. A riguardo consiglio il video seguente tratto dal 1° Convegno Nazionale “L’autismo è trattabile” 2-3-4 aprile 2015 Pozzallo (RG). Per vedere tutti gli altri video del convegno clicca qui

Copyrighted.com Registered & Protected L2PM-NYRO-LGL3-YEDI

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

3 Commenti su questo post

  1. Mauro Lore says:

    Consiglio vivamente a chi si confronta con il “problema autismo” di leggersi questo libro :
    Healing the Symptoms Known as Autism – 2nd Edition 2nd Edition
    by Kerri Rivera (Author), Kimberly McDaniel (Contributor), Daniel Bender (Contributor), Jim Humble (Contributor), Dr. Andreas Kalcker (Contributor), Dr. Marco Ruggiero (Contributor), Robert L. Sands (Contributor)
    https://www.amazon.com/Healing-Symptoms-Known-Autism-2nd/dp/0989289044?ie=UTF8&keywords=healing0autism&qid=1464406998
    http://www.healingthesymptomsknownasautism.com/

    Esiste anche la traduzione in italiano della 2a edizione (tradotta “benevolmente” da un gruppo di “noi”… nel 2014 …) chiedetela direttamente a KERY RIVERA (Autrice del libro e lei stessa madre di figlio autistico…) (se non riuscite ad ottenerla … potete richiedermela “in privato”…)
    “Mauro Lore” su FaceBook

    “The book: ‘Healing The Symptoms Known as Autism’.
    A total of 214 children have been recovered (ATEC score of 10 or below,) using the CD Autism parasite protocol published in Kerri Rivera´s new book Healing the Symptoms Known as Autism available here. CD stands for Chlorine Dioxide, which is an inexpensive, broad spectrum, gentle, anti-pathogenic. “

  2. A Danie..tu non ci crederai..ma io da piu di un anno gli do vitamina D E B Tutto il gruppo…e il latte ormai non lo beve da 2 anni…e in piu ho aggiunto la CURCUMA e gliela metto su tutti i cibi…e hai visto tu stessa come è piu sveglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline