Le 4 Leggi della Spiritualità insegnate in India

9 Commenti

La bellezza di queste quattro leggi è che riportano l’attenzione all’interno, non concedono la lamentela, l’accusa, il vittimismo o la morale. Ogni cosa che è accade è ciò che deve accadere, non c’è tempo psicologico, semplicemente la cruda realtà dei fatti. Non è l’invito a credere a qualcosa, ma è l’invito a riconoscere ad un livello più profondo quello che sta accadendo nella tua vita, l’invito ad entrare in contatto con il tuo sentire piuttosto con le idee di come le cose dovrebbero andare. E’ con questa premessa che propongo le quattro leggi della spiritualità indiana.

PRIMA LEGGE

La persona che arriva è la persona giusta“, cioè nessuno entra nella nostra vita per caso, tutte le persone intorno a noi, tutte quelle che interagiscono con noi, ci sono lì per un motivo, per farci imparare e progredire in ogni situazione.

SECONDA LEGGE

Quello che succede è l’unica cosa che sarebbe potuta accadere.” Niente, ma niente, assolutamente nulla di ciò che accade nella nostra vita avrebbe potuto essere altrimenti. Anche il più piccolo dettaglio. Non c’è un “se avessi fatto quello sarebbe accaduto quell’altro…”. No. Quello che è successo era l’unica cosa che sarebbe potuta succedere, ed è stato così perché noi imparassimo la lezione e andassimo avanti. Ognuna delle situazioni che accadono nella nostra vita sono l’ideale, anche se la nostra mente e il nostro ego siano riluttanti e non disposti ad accettarlo.

TERZA LEGGE

Il momento in cui avviene è il momento giusto.” Tutto inizia al momento giusto, non prima non dopo. Quando siamo pronti ad iniziare un qualcosa di nuovo nella nostra vita, e allora che avverrà.

QUARTA LEGGE

Quando qualcosa finisce, finisce.” Proprio così. Se qualcosa è conclusa nella nostra vita è per la nostra evoluzione, quindi è meglio lasciarlo, andare avanti e continuare ormai arricchiti dall’esperienza.

Le Forze più Sottili della Natura
La scienza del respiro e la filosofia dei Tattva
Non più Confusione
Come vivere senza stress la ricerca spirituale

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Vedi anche

[catlist name=crescita-personale]

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

9 Commenti su questo post

  1. Sono veramente perfette: rispecchiano l’assoluta armonia che c’è nell’Universo anche se noi non riusciamo ad accoglierla a causa delle nostre aspettative e delle nostre repulsioni e….

  2. le trovo bellissime grazie

  3. Semplice ipocrisia, suoni limitati appositamente nella superficialità e leggi insegnate da chi? La finzione di chi non sa, senza alcuna professione.

    • isabel says:

      ahahhaha mi scusi, ma da quando in qua serve una professione per parlare??
      forse se lei abbassasse il suo ego e andasse oltre ad esso oltre ai suoi occhiali potrebbe arrivare a certi concetti, ma la sua foto dice tutto di lei…lei la sua vita l’ha passata e non ha imparato NULLA al di fuori di quello che tratta nella sua professione, ah ma…non ha studiato queste leggi quindi non può parlare…mi faccia il piacere…

  4. X Valli ma quanto ego hai ??neanche a pensare ti fermi x capire se sono principi giusti al di la di chi li dice!!! E vero che quando si dice che l’uva e acerba…. Peccato x te io ci proverei ad applicare solo uno dei principi magari fare esperienza !!!!! E’ la cosa giusta e non giudicare così !!!

  5. Perché andare in India?

  6. andate dentro voi stessi, tramite l’esperienza

  7. Suraj says:

    chi si lamenta di queste 4 leggi , ci sta dicendo che non è in armonia con l’ Esistenza , anzi combatte contro di essa , e non accetta quello che gli capita
    nella vita, ma siamo noi che ci creiamo le nostre prigioni, ed è difficile accettarlo, diamo sempre la colpa agli altri.
    prendiamoci le nostre responsabilita’ di quello che succede nella nostra vita.

  8. Ali says:

    Più che leggi direi che sono bellissime ovvietà elementari, qualcuno ne conosce l’origine precisa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline