L’incredibile potere delle piastre di Tesla

24 Commenti

10990051_567471156724298_7058204806969072964_n(1)

Le piastre purpuree di Tesla aumentano il campo energetico e lo stato vibrazionale di qualsiasi organismo vivente. Possono energizzare cibi e bevande, aiutano a rigenerarsi dall’ inquinamento elettromagnetico e portano armonia nell’ambiente in cui si vive.

Nikola Tesla chiamò queste piastre “Antenne o portatori di energie libera”.
Le piastre purpuree di Tesla aumentano lo stato energetico del corpo umano, come indicano le misurazioni con i dispositivi radionici e riescono a creare un campo di armonizzazione che influisce in maniera positiva chi le usa. Possono pulire a livello energetico il cibo e le bevande e promuovere la crescita e la proliferazione delle piante.

 COME SONO FATTE LE PIASTRE PURPUREE DI TESLA?

Le piastre sono in alluminio, che viene prima anodizzato (ossidazione elettrolitica) secondo un particolare processo e poi colorato. In questo modo lo spin degli atomi e degli elettroni dell’alluminio viene definitivamente modificato, entrando in risonanza con l’energia fondamentale dell’universo (Chi, Prana, Orgon etc.).
Le prime piastre furono realizzate e brevettate da Ralph Bergstresser, che trasse l’idea e le modalità per realizzarle da un’idea di Nikola Tesla, con il quale lavorò per un certo periodo. Con l’anodizzazione, il campo delle Piastre Purpuree viene modificato ed comincia ad interagire con i Tachioni, così la loro superficie assume una struttura cristallina.

Tesla aveva già parlato dei Tachioni alla fine del XIX secolo e usò la loro energia in alcune sue invenzioni. L’energia dei Tachioni influenza le strutture subatomiche ordinandole, allineando le strutture molecolari in maniera unifore, armonizzando l’energia vitale e indebolendo i campi di perturbazione. Tesla disse che quando i Tachioni vengono rallentati essi producono campi di energia di alta densità. Come vettori di informazioni hanno degli effetti benefici su ogni organismo vivente e neutralizzano i campi negativi.

Il trattamento anodizzante permette ai Tachioni di passare attraverso le piastre di alluminio non trattato senza alcun impedimento. In pratica viene creato un campo che rallenta i tachioni e permette loro di essere caricati di energia e informazioni.

La composizione chimica delle piastre è la stessa dei rubini e degli zaffiri, anch’essi costituiti da ossido di alluminio. Sappiamo che i rubini danno energia e che per questo motivo furono chiamate nel Medio Evo le “pietre della vita”.
Queste piastre contribuiscono ad innalzare il tasso vibratorio di chi le utilizza. In nessun caso possono avere qualche effetto negativo. Le piastre non sono “caricate”, ma utilizzano l’energia di base dell’Universo, l’energia libera.

GLI EFFETTI DELLE PIASTRE POSSONO ESSERE PROVATI?

L’effetto delle piastre può essere provato con vari strumenti radiestesici, come Biopulsar – Reflexograph®, il Quantec o il GVD, uno strumento di bioelettrografia ideato dal fisico russo K. Korotkov, che permette di visualizzare la distribuzione del campo umano e renderlo facilmente riproducibile. Qui potete osservare due immagini del dito anulare sinitro catturate con il GVD prima e dopo l’esposizione alle piastre di Tesla.

Senza piastra di Tesla - 4° dito sinistro

Senza piastra di Tesla – 4° dito sinistro

gvdcapture2finge

Dopo 45 minuti di Piastra di Tesla – 4° dito sinistro

 

Durante questa misurazione, il livello di energia di un individuo può oscillare (o vibrare) intorno ai 25.000 cicli al secondo. Quando tenete una piastra viola, la lettura aumenta immediatamente fino a 90.000-95.000 cicli al secondo. Non resterà a questo livello, ma con il continuo utilizzo della piastra, aumenterà lentamente ad un valore costante di 100.000 cicli al secondo.
QUALI EFFETTI SI POSSONO OTTENERE?

Le piastre possono essere portate con sé (in tasca o nella borsa) per accrescere il tasso di energia vibratoria, ottenendo maggiore forza e dinamismo. Sono inoltre efficaci per eliminare dolori di qualsiasi genere, semplicemente appoggiandole sulla zona dolorante. Alcuni riescono ad indossarle per tutto il giorno, per altri sono sufficienti 30-60 minuti al giorno. La reazione è personale e soggettiva, e ciascuno deve trovare la modalità più adatta. Possono anche essere utilizzate appoggiandovi semplicemente sopra oggetti, cibi, bevande, etc. Per l’acqua e i cibi sono consigliati almeno 5-15 minuti. E’ possibile metterla sotto il cuscino quando si dorme per un riposo migliore, utilizzarla per energizzare i cristalli, per ridurre l’effetto delle radiazioni elettromagnetiche (cellulari e cordless, computer, ecc..), per una migliore concentrazione, per promuovere e accelerare la guarigione di tagli, ferite, bruciature, per alleviare il mal di testa o per ridurre la nausea.

Le seguenti Piastre di Tesla sono 2 volte più potenti delle migliori Piastre in commercio.

piastre di tesla acquista
piastra di tesla acquista

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

24 Commenti su questo post

  1. Grazie, condivido!

  2. grazie ,ma dove se li comprano?

  3. ho letto che bisogna mandare un e-mail ,ma in che negozio posso trovarli

  4. Sono eccezzionali, io le ho comprate tramite una mia amica!

  5. LUCA says:

    Perché viola?

  6. Il cielo di nut le vende

  7. dove si trovano queste pietre?

  8. vedo che cominci a capire….bravo..:)

  9. ma è possibile sapere dove trovarle e se hanno un prezzo accessibile?…a me interesserebbe

  10. giorgio says:

    Signori, se aveste studiato un minimo di fisica o ingegneria, capireste che gran bufala è tutto questo. Lasciate stare il povero Tesla, sempre più citato a sproposito dai ciarlatani di oggi, che si starà di continuo rivoltando nella tomba. Risparmiate i vostri tanto sudato soldi per qualcosa di utile…

  11. si, mi ero accorto dopo un po’ ti ringrazio! Purtroppo dovrò aspettare per comprarle perchè costicchiano un po’ T_T

  12. Alberto says:

    Maledetti troll senz’anima siete ovunque…..ma per fortuna ancora non per molto, la vostra fine è vicina! anche voi ritroverete la VIA, queste piastre FUNZIONANO ve lo assicuro.
    buona vita a tutti

    • giorgio says:

      @Alberto: se parli di me non sono un troll, non sono maledetto e nemmeno senz’anima. Sono solo una persona in carne ed ossa che fa il ricercatore in Fisica e che quando vede dei ciarlatani gli cominciano a girare le balle, ed ha il difetto che ogni tanto si permette di scrivere quello che pensa. Comunque ognuno è libero di buttare via i propri soldi come vuole, e tanto di cappello a chi riesce a guadagnarci con questi poveri creduloni. Succedeva nel Medioevo e succede ancora oggi.

      • Luca says:

        Chi insulta ha sempre torto.

      • gianfranco says:

        riflettevo sul fatto che casa mia è piena di alluminio anodizzato, porte finestre ed altro, quindi dovrei essere felicissimo e sanissimo. mi chiedo quale sia la differenza tra una porta in alluminio anodizzato ed una piastra tesla?

        • dioni says:

          Ciao Giorgio, il processo di anodizzazione serve per rendere isolante l’alluminio ma tutto il processo viene fatto in modi particolare diversamente dall’alluminio industriale. Ovviamente i produttori non lo descrivono nei dettagli ma gli effetti si possono sentire e con i strumenti biofrequenziali anche vedere.

  13. Giuliano says:

    Salve ho letto diverse storie sulla piastra tesla , noi i famiglia volevamo ordinarne  3 di colore viola , ma qualcuno dice anche che bisogna lavarle sotto l’acqua , e poi metterle caricare al sole ma non è spiegato nei dettagli , come si lava , bisogna lavarle , ogni quanto tempo , caricarle , ecccc……… dalle leture non si spiega questo allora per non rimanere nel dubbio fateci cortesemente sapere .

    -Un’altra domanda importante !

    Per una persona che ha avuto problemi di tumore , o leucemia eccccc…. è nociva la piastra in quanto scatena, ravviva e sparge cellule tumorali in giro per il corpo , oppure un’infezione alla vescica , prostata, nodi al seno , qualche ghiandola Tiroidea infiammata ………….che si fa??????? certo non le dico il parrere del nostro medico condotto.
    Gradiremo un vostro parere prima di decidere il da farsi .
    Ancora Grazie in anticipo della rsp.
    Giuliano

    • dioni says:

      Ciao Giuliano,
      Le piastre di tesla consigliate nell’articolo non hanno scadenza, non devono essere ricaricate e non si consumano con l’utilizzo. C’è una sola azienda che dichiara il contrario, ma ciò dimostra che non hanno utilizzato il brevetto originale delle Piastre.
      Per quanto riguarda il problema di tumore leggendo le testimonianze di altre persone non è dannoso perché comunque è centrato sull’energia vitale dell’individuo e quindi rafforza il sistema immunitario e non la sopravvivenza delle cellule dannose che invece sono eliminate da esso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline