10 Trattamenti naturali per la Lingua Bianca. Ecco come rimuovere le cause della patina

2 Commenti

lingua bianca

Una lingua sana è rosa e coperta da papille, piccoli noduli che si trovano sulla sua superficie e sono ruvide. Quando la lingua appare bianca, questo significa che i residui di cibo, i batteri e le cellule morte sono stati intrappolati tra papille infiammate. Questa condizione è normalmente innocua e temporanea, ma può anche essere indicazione di una infezione o di alcune condizioni gravi.

Già la millenaria medicina tradizionale cinese basava la sua diagnosi di salute anche sull’analisi della lingua dato che essa è lo specchio di molte condizioni all’interno del nostro organismo.

Cause della lingua bianca

La lingua bianca può essere causata dai seguenti fattori:

  • Disidratazione
  • Scarsa igiene orale
  • Candida
  • Malattia o infezione
  • Febbre
  • Reazione ad alcuni farmaci, compresi gli antibiotici o gli steroidi
  • Fumo e uso di alcol
  • Cibo piccante, come ad esempio habanero e peperoni jalapeno
  • Cardiopatie congenite nell’adulto

La causa più comune di lingua bianca è la disidratazione o la secchezza delle fauci, che è un terreno fertile per i batteri. Per essere sicuri che questa sia la causa basta cominciare a bere più acqua lontano dai pasti ed è al contempo importante ridurre caffè e bevande gassate e zuccherate in quanto stimolano la disidratazione. Dopo alcuni giorni se la lingua rimane bianca le cause sono altre.

Infatti un’altra causa molto diffusa della patina bianca sulla lingua è la crescita eccessiva di candida, un fungo che provoca infezioni sia nell’intestino che nella bocca. In realtà è perfettamente normale che il fungo della Candida faccia parte delle nostre mucose, ma quando prolifera in eccesso, può diffondersi fino al palato gengive, lingua, tonsille e parte posteriore della gola provocando lingua bianca, lesioni bianche, arrossamento e anche sanguinamento. Altri sintomi della candida comprendono stanchezza cronica, infezioni fungine sulle unghie e sulla pelle e confusione mentale.

Se la lingua bianca non va via anche dopo l’utilizzo di trattamenti antifungini allora è il risultato di una condizione più grave. Può anche essere causa di infezioni batteriche, come la sifilide o la malattia parodontale, o una malattia cronica autoimmune chiamata lichen planus orale. L’HIV / AIDS, la leucoplachia (quando le cellule della bocca si ingrossano eccessivamente) e la presenza di macchie rossastre con bordo bianco sulla lingua sono altre condizioni che possono causare la lingua bianca. Queste condizioni richiedono attenzione medica.

La lingua bianca secondo la medicina tradizionale cinese

Il rivestimento lingua è una delle più importanti basi della diagnosi della lingua nella medicina tradizionale cinese. Esso svolge un ruolo importante nel determinare e trattare problemi di salute. Secondo i principi della medicina tradizionale cinese, il rivestimento è formato dall’evaporazione del liquido presente nello stomaco “qi” (che significa “energia vitale”), ed è strettamente correlato alle condizioni degli organi del corpo e del sangue. Si ritiene che cambiamenti nel rivestimento della lingua non possono essere separati da cambiamenti dell’ambiente interno del corpo.

Una ricerca pubblicata su BMC Complementary and Alternative Medicine suggerisce che il rivestimento della lingua deriva da processi della milza e dello stomaco, ed i cambiamenti rapidi sono coinvolti nello sviluppo di gastrite cronica o di infiammazione dello stomaco. Quando si considera il punto di vista della medicina cinese, è chiaro che uno spessore bianco sulla lingua rivela molto sull’apparato digestivo di una persona e sulla sua salute generale. Uno spesso strato bianco sul retro o al centro della lingua può essere un segno di un sistema digestivo sovraccarico. Ciò può essere causato da una disbiosi intestinale, da carenze nutrizionali e dallo stress.

Ecco perché si dovrebbe lavorare per trattare naturalmente il problema ristabilendo i batteri buoni nell’intestino, non abbuffandosi (l’ideale è finire il posto sentendosi pieni all’80%), evitando di consumare cibi spazzatura come zuccheri e prodotti a base di farina bianca, liberando la bocca dai batteri nocivi ed evitando la crescita di candida con i seguenti rimedi naturali.

Loading...

Prebiotici B-GOS 30 bustine 11,73€

Allicina 30 capsule 14,56€

Succo di Aloe Vera 500ml 18,00€

Olio di cocco 200ml 6,00€

Come eliminare la lingua bianca con questi 10 rimedi naturali

1. I prebiotici. Uno squilibrio dei batteri buoni nell’intestino può provocare la candida e la lingua bianca. L’assunzione di integratori prebiotici aiuta a bilanciare la flora intestinale e a trattare le condizioni di salute che sono legati alla candida. Diversi studi hanno suggerito che i prebiotici possono essere utili ai fini della salute orale perché inibiscono l’adesione dei microbi indesiderati. Sembrano influenzare sia il microbiota orale sia le risposte immunitarie, in modo da aiutare a prevenire infiammazioni linguali e la crescita di batteri sulla lingua. I migliori prebiotici sono l’inulina, FOS e B-GOS.

2. Bicarbonato di sodio. Una delle molte proprietà del bicarbonato di sodio è la sua capacità di esfoliare la lingua, cioè la rimozione di eventuali residui che provocano lingua bianca, e di mantenere buoni livelli di pH in bocca per neutralizzare gli acidi. Inoltre, la ricerca mostra che il bicarbonato di sodio possiede una notevole attività inibitoria nei confronti dello Streptococcus mutans nella saliva e nella placca. L’esposizione al bicarbonato di sodio ha causato una diminuzione statisticamente significativa del numero di cellule batteriche in bocca nella ricerca condotta dall’Istituto Dows for Dental Research presso la University of Iowa’s College of Dentistry. Basta mescolare un cucchiaino di bicarbonato nel succo di limone fino a quando si forma una pasta. Quindi utilizzarla come dentifricio e spazzolare la lingua e la bocca. Non usarla tutti i giorni per evitare di danneggiare lo smalto.

3. Olio di cocco. L’olio di cocco è uno dei modi migliori per rimuovere i batteri nocivi dalla bocca. Questa disintossicazione orale è comunemente usata nella medicina ayurvedica. L’ayurveda consiglia questo olio per purificare l’intero sistema, poiché si ritiene che ogni sezione della lingua sia collegata a diversi organi del corpo. L’olio assorbe i detriti e le tossine dalla bocca e crea un ambiente pulito e antisettico. La ricerca mostra che può essere utilizzato come un rimedio efficace nel mantenere e migliorare la salute orale. E’ stato dimostrato infatti che è efficace come collutorio per migliorare l’alito cattivo e ridurre i microrganismi che possono causare l’accumulo di batteri nella bocca e la lingua bianca. Sebbene sia possibile utilizzare anche l’olio di girasole estratto a freddo o l’olio di sesamo, i benefici dell’olio di cocco sono superiori, e questo è il motivo per cui è consigliabile preferirlo. L’olio di cocco è altamente assorbibile e ha il potere di uccidere la candida. Il modo di utilizzo è di mantenere un cucchiaio di olio di cocco in bocca per 10-20 minuti facendo dei gargarismi a bocca chiusa. Poi sputarlo, sciacquare la bocca con acqua calda e lavare i denti come al solito. Questa pratica si chiama oil pulling.

4. Sale marino. Ci sono molti vantaggi del sale marino integrale, tra le sue attività antibatteriche naturali, utilizzandolo con l’acqua per fare i gargarismi è possibile eliminare i batteri e i detriti che causano lingua bianca. Inoltre grazie alla sua struttura funziona come un esfoliante, contribuendo a rimuovere il rivestimento bianco sulla lingua. A differenza del sale da cucina, il sale integrale subisce pochissima lavorazione, lasciando dentro di sé  tracce di minerali e di elementi che contribuiscono a garantire un corretto equilibrio dei fluidi nelle cellule del corpo. Si può iniziare unendo sale marino e acqua per creare un collutorio. Dopo averlo utilizzato, lavarsi i denti e la lingua.

5. Succo di Aloe Vera. Ha proprietà antibatteriche, antimicotiche e proprietà anti-infiammatorie, per questo viene da sempre usata per curare le infezioni, ferite, ustioni e irritazioni della pelle. Inoltre il succo di aloe vera contiene enzimi che aiutano a rimuovere le cellule morte e a favorire la rigenerazione del tessuto cutaneo. Per rimuovere il rivestimento bianco sulla lingua, mettere un cucchiaio di succo di aloe vera in bocca due o tre volte al giorno, facendo dei gargarismi per alcuni minuti avendo cura di far arrivare il succo in tutti gli angoli della bocca. Ripetere ogni giorno fino a quando la patina non è scomparsa.

6. Argento colloidale. Una ricerca condotta presso la UCLA Medical School ha scoperto che oltre 650 diversi agenti patogeni che causano malattie sono stati distrutti in pochi minuti se esposti a piccole quantità di argento colloidale. Esso è conosciuto per le sue proprietà antibatteriche e antimicotiche, motivi per  i quali è utilizzato per un’azione immediata contro virus e batteri irritanti e altamente infettivi, come herpes, herpes zoster e HIV / AIDS. Un altro vantaggio dell’argento colloidale è che riduce l’infiammazione e aiuta il recupero delle cellule. Per sbarazzarsi della lingua bianca, mettere un cucchiaio di argento colloidale miscelato con parti uguali di acqua in bocca per cinque minuti, due volte al giorno.

7. Aglio L’attività antifungina dell’aglio lo rende un efficace trattamento naturale per la lingua bianca. La ricerca mostra che l’allicina, uno dei composti attivi dell’aglio, dimostra effetti anticandida e può essere altrettanto efficace come il fluconazolo, un farmaco che viene utilizzato per trattare le infezioni fungine, tra cui le infezioni da lievito della bocca. Per il trattamento della lingua bianca, soprattutto quando è il risultato di candida o di proliferazione batterica, prendere uno spicchio di aglio crudo al giorno o utilizzare un integratore di aglio crudo o di allicina.

8. Olio di origano. E’ un antivirale, antibatterico, antimicotico, antiparassitario, antiossidanti e anti-infiammatorio. Funziona come un antibiotico naturale, in modo da poter evitare la lingua bianca causata da farmaci antibiotici convenzionali. Uno studio del 2010 pubblicato sul Brazilian Journal of Microbiology ha rilevato che l’olio di origano ha una potente attività antifungina contro la Candida e può rappresentarne un trattamento alternativo.

9. Decotto di Pau d’Arco. Il Pau d’Arco, detto anche Lapacho, ha proprietà antifungine e anti-infiammatorie e può limitare la crescita eccessiva di Candida in bocca naturalmente. Per il trattamento della  lingua bianca causata da una crescita eccessiva di funghi, si può fare il proprio decotto di pau d’arco a casa. Mettere due cucchiai di corteccia in due tazze di acqua bollente e lasciare riposare per 20 minuti. Quindi rimuovere dal e lasciare raffreddare per almeno un’ora. Filtrare l’acqua e berne piccole porzioni durante il giorno. Per avere un effetto ancora più potente consiglio la tintura di lapacho.

10. Raschiatura della lingua e igiene orale. Una delle cose più importanti che si possono fare per prevenire e curare la lingua bianca è mantenere una corretta igiene orale. Assicurarsi di lavare i denti e le gengive almeno due volte al giorno dopo i pasti. Si può anche provare la raschiatura della lingua, che è un’altra la pratica della medicina ayurvedica che può rimuovere i batteri, i detriti e le cellule morte della pelle dalla lingua e si effettua tradizionalmente usando un nettalingua. Aiuta a sbarazzarsi della lingua bianca e migliora l’alito. In effetti, uno studio pubblicato sul Journal of Periodontology ha scoperto che questa pratica, eseguita con uno spazzolino da denti, riduce la produzione di composti volatili solforati che causano l’alito cattivo e altri problemi di igiene orale.

Considerazioni sulla lingua bianca

Quando le papille, o piccole protuberanze, sulla lingua,crescono, hanno più probabilità di ospitare batteri. A volte i bozzi naturali sulla lingua non sono limati dalle attività quotidiane e sembrano più grandi del solito. La lingua comincia così a cambiare colore e consistenza, ed è più probabile che si verifichi quando si dispone di scarsa igiene orale. A volte si possono avere urti dolorosi. Ad esempio quando ci si  morde accidentalmente la lingua o ci si brucia quando si mangia qualcosa di troppo caldo. Può anche essere causato da allergie alimentari, da un’infezione batterica,  o dal raffreddore. Il fumo può irritare la lingua e farla sentire dolorante o apparire scolorita. Piccole protuberanze sono innocue e temporanee. Un bozzo su un solo lato della lingua può essere più grave e dovrebbe essere esaminato dal  dentista, soprattutto se è doloroso.

Precauzioni

Se la lingua bianca non scompare entro pochi giorni da questi trattamenti naturali, consultare il medico. E’ un sintomo di una condizione di salute. Nella maggior parte dei casi è innocua e può essere trattata con l’igiene orale e i rimedi naturali, ma a volte è causata da una condizione più grave che deve essere affrontata da un professionista.

Considerazioni finali sulla lingua bianca

  • Quando la lingua appare bianca significa che residui di cibo, batteri e cellule morte sono stati trattenuti tra papille infiammate. E’ generalmente una condizione innocua e temporanea.
  • E’ più comunemente causata da disidratazione o dalla crescita eccessiva di candida, ma può anche essere un’indicazione di una infezione o di alcune condizioni gravi.
  • E’ un segno che qualcosa non va nel corpo. Per fortuna, ci sono rimedi naturali che aiutano a chiarire la questione. I prebiotici, il bicarbonato di sodio, l’olio di cocco, il sale marino e l’olio di origano sono solo alcuni dei trattamenti semplici e naturali per la lingua bianca.

Prebiotici B-GOS 30 bustine 11,73€

Allicina 30 capsule 14,56€

Succo di Aloe Vera 500ml 18,00€

Olio di cocco 200ml 6,00€

Leggi anche

Ecco perché l’olio di cocco è meglio di qualunque dentifricio

La tua lingua dice se sei in salute. Ecco come capirlo

L’antica cura tibetana con l’Aglio che depura e guarisce

Riferimenti
– Zhu-Mei Sun et al. Metabolic markers and microecological characteristics of tongue coating in patients with chronic gastritis. BMC Complement Altern Med. 2013; 13: 227.
– Anna Haukioja. Probiotics and Oral Health. Eur J Dent. 2010 Jul; 4(3): 348–355.
– Drake D. Antibacterial activity of baking soda. Compend Contin Educ Dent Suppl. 1997;18(21):S17-21;quiz S46.
– Marlete Brum Cleff et al. In vitro activity of origanum vulgare essential oil against candida species. Braz J Microbiol. 2010 Jan-Mar; 41(1): 116–123.
– Pedrazzi V et al. Tongue-cleaning methods: a comparative clinical trial employing a toothbrush and a tongue scraper. J Periodontol. 2004 Jul;75(7):1009-12.

Riproduzione vietata senza il consenso scritto dell'autore.

Disclaimer: Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
Loading...

2 Commenti su questo post

  1. angela lionetti says:

    i prebiotici hanno il ruolo di nutrimento per i probiotici, per cui non mi sembra corretto scrivere “prebiotico” con il significato dei probiotici, in quanto i probiotici ristabiliscono l’ equilibrio della flora intestinale e non i prebiotici,

    • dioni says:

      Ciao Angela, i prebiotici nutrono i batteri buoni dell’intestino favorendo così il corretto equilibrio della flora intestinale come molti studi scientifici dimostrano ed è proprio il significato della parola prebiotico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *