Lo zucchero come la cocaina?

14 Commenti

sugar cocaine

Sulla sinistra è il tuo cervello dopo aver assunto zucchero. Sul lato destro è il tuo cervello dopo aver assunto cocaina. Noti le somiglianze?

Per confronto, questa immagine mostra delle scansioni del cervello con obesi e dipendenti da cocaina.

Assumere zucchero può avere effetti sul cervello molto simili a quelli provocati dall’abuso di sostanze stupefacenti: con veri e propri sintomi di astinenza e dipendenza. Secondo il neuroscienziato Bart Hoebel dell’Università di Princeton, nel New Jersey, potreste essere probabilmente dipendenti dallo zucchero.

La ricerca è stata svolta utilizzando delle cavie e somministrando loro dosi elevate di acqua zuccherata ogni giorno, dopo che avevano passato la notte a digiuno. Nel giro di tre settimane, gli animali hanno cominciato a dare segni di impazienza e frenesia: comportamento simile a quello dei tossicodipendenti in crisi di astinenza. Rimanevano a lungo desiderosi di ricevere una nuova “dose”, erano incontrollabili”, ha spiegato Hoebel.

L’esperimento ha mostrato negli animali un aumento nel cervello della dopamina che come ci spiega Hoebel “E’ una sostanza che si trova nel nucleus accumbens, la parte adibita alla motivazione e al meccanismo della ricompensa e si sa da tempo che l’abuso di droghe fa aumentare il rilascio di dopamina in questa parte del cervello: analogamente abbiamo scoperto che lo zucchero agisce allo stesso modo“.

Governi e industrie sono complici nell’aumentare gradualmente la quantità di zuccheri presente nei cibi e nelle bevande, spesso in modo subdolo, e con un unico obbiettivo: fare soldi sfruttando la nostra dipendenza, in modo simile a quanto fanno le industrie del tabacco. Dal 1977 al 2000 gli americani hanno raddoppiato la quantità di zuccheri che mangiano e, nonostante la maggiore consapevolezza in fatto di salute e alimentazione, è raddoppiato nello stesso periodo anche il numero di obesi. Se state pensando che in Italia è diverso, verificate sotto quanto ne sapete in fatto di zucchero:

1) Qual è la differenza tra un’arancia e un succo di arancia
La differenza sta tutta nelle fibre. Bere succo di arancia (anche senza zuccheri aggiunti) ha lo stesso valore nutritivo che ha un bicchiere di acqua e zucchero raffinato. Va da sé un’altra verità spesso ignorata: zucchero, fruttosio, glucosio, destrosio, zucchero di canna, sciroppi e via dicendo sono la stessa cosa.

2) Molti cibi nascondono moltissimo zucchero
Una lattina di coca cola ne ha 9 e lo sappiamo, ma due cucchiai di ketchup ne hanno ben due, e gli yogurt alla frutta hanno tanto zucchero quanto le caramelle, fino a 4 cucchiaini per vasetto.

3) Metterci a dieta ci fa ingrassare
Quando scegli cibo “a ridotto contenuto di grassi”, come biscotti o snack, stai scegliendo quasi sicuramente cibo a cui è stato aggiunto ancora più zucchero.

4) Come funzionano i carboidrati
Come lo zucchero: pane, pasta e riso “bianchi”, patate e cereali non integrali, nel nostro corpo si trasformano in zucchero.

Questa foto è il risultato di una ricerca scolastica di una bambina americana che mostra quanto zucchero è nascosto nelle bevande che possiamo trovare al supermercato.

zucchero nascosto

Il Dott. Scott Olson afferma chiamaramente che lo zucchero ci danneggia: aumentando il peso corporeo e intossicando i vasi sanguini nella stessa maniera in cui il fumo intossica i polmoni.
Ovviamente, non sarà semplice ridurre il consumo di zuccheri, ma quando ci riuscirete vi sentirete meglio, più tranquilli e con più energia. Ma non finisce qui: non essere più dipendenti dagli zuccheri significa anche garantirvi sonni più tranquilli e duraturi.

Alternative allo zucchero raffinato: la Melassa, lo Sciroppo d’Agave, lo Sciroppo d’Acero, il Malto d’Orzo o di Riso, l’Amasake, la Stevia, il Miele, lo Zucchero di Canna Integrale. E’ tuttavia indicato ridurre l’apporto di carboidrati semplici (zuccheri) che hanno un elevato indice glicemico, causando quindi tensioni al pancreas, fame nervosa, insonnia e a lungo andare diabete e gravi problemi intestinali.

Stevia Rebaudiana Italiana - Raw Rebaudioside 98%
È 350 volte più dolcificante del comune zucchero, ma zero calorie

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

Polvere di Stevia Scura
Il dolcificante naturale per eccellenza!

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

14 Commenti su questo post

  1. Vi ricordate qualche anno fa c’era una pubblicità sullo zucchero che fa bene al cervello … che poi lo consigliavano proprio ai bambini . Ci vorranno mica tutti dementi ???

  2. certo che ci vogliono tutti DEMENTI 🙂

  3. Dionidream says:

    Si Franca ricordo proprio che quando ero piccolo ne mangiaco volentieri perchè “si diceva che faceva bene al cervello”

  4. Sono d’accordissimo!

  5. Già dieci anni fa un pranoterapeuta mi diceva che la droga più diffusa è lo zucchero!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline