Lucuma. “L’oro degli Inca” è il più sano dolcificante naturale al mondo con basso indice glicemico

20 Commenti

frutto di Lucuma

La Lucuma è un superfood che protegge il cuore, rigenera la pelle, rafforza gli occhi e contrasta l’infiammazione, ed è la migliore alternativa a tutti i dolcificanti in commercio dato il suo basso indice glicemico e la ricchezza di vitamine ed oligoelementi.

Usata fin dall’antichità in Sud America per le sue proprietà medicinali, considerata simbolo di fertilità e abbondanza per il popolo Inca, la Lucuma è ricchissima di beta-carotene, ferro, zinco, vitamine del gruppo B, calcio, proteine e recenti ricerche scientifiche dimostrano enormi effetti benefici per la salute tanto che si è cercato di brevettarla così da poterla vendere a caro prezzo.

La Lucuma vanta una storia millenaria, ampiamente utilizzata dalle popolazioni del centroamerica, in particolare in Perù, veniva impiegata dagli Inca nelle celebrazioni sacre come simbolo di fertilità e creazione, infatti la Lucuma è conosciuta anche col nome di “oro degli Inca” proprio per le sue virtù terapeutiche e nutrizionali.

La Lucuma (Pouteria Lucuma) albero originario delle valli andine Peruviane, appartiene alla famiglia delle sapotacee. Il frutto di questi alberi è simile ad un avocado come forma: all’esterno una scorza dura e verde che copre la dolce polpa interna, che a sua volta avvolge 4/6 semi dai quali si ricava un olio portentoso. La polpa è di colore giallo ed ha una struttura che per impasto ricorda quella di un tuorlo d’uovo cotto. Molte persone dicono che il gusto della Lucuma sia un accordo tra la dolcezza dello sciroppo d’acero, la patata dolce e la polpa della zucca. Il gusto è morbido e rotondo e, nonostante sia utilizzata come dolcificante naturale, ha un bassissimo indice glicemico, quindi adattissima per i diabetici. In Sud America dove è molto diffusa la polpa viene consumata fresca sotto forma di frullato, succo o gelato.

Dalla polpa essiccata a bassa temperatura del frutto maturo si ottiene la famosa polvere di Lucuma, dai molteplici usi e proprietà; ideale da mescolare nelle bevande per fornire un sapore dolce ed arricchirle con i suoi nutrienti, ottima da aggiungere a frullati, gelati o come alternativa allo zucchero in tutte le preparazioni di pasticceria. Il suo gusto delicato esalta la maggior parte degli alimenti senza comprometterne il sapore.

La Lucuma è quasi sempre coltivata in modo sostenibile, senza l’uso di pesticidi, grazie alle sue caratteristiche di robustezza ed autenticità della pianta.

Proprietà della Lucuma

La Lucuma vanta proprietà medicinali eccezionali, è una ricchissima fonte di vitamine e sali minerali, inoltre ci fornisce ben 14 oligoelementi essenziali, indispensabili per regolare le funzioni fondamentali del nostro organismo, i principali apporti della Lucuma:

  1. Vitamine. Le principali vitamine che ci dona la Lucuma sono la vitamica C, tra gli antiossidanti più potenti presenti in natura; vitamine del gruppo B fondamentali per il normale funzionamento del fegato, per la trasformazione dei carboidrati in glucosio e per il metabolismo dei lipidi e delle proteine; ottima fonte di niacina (Vit. B3) essenziale per il regolare funzionamento del sistema nervoso, utile in situazioni di stress.
  1. Betacarotene. La fonte principale di vitamina A, utile per chi segue un regime vegetariano, coadiuva la metabolizzazione e favorisce la produzione di energia, fondamentale per mantenere la salute della vista (stimola la produzione di retinolo) inoltre protegge la pelle durante l’esposizione solare.
  1. Fibre. Fondamentali per il benessere di tutto l’apparato gastrointestinale, in particolar modo per il transito intestinale, la Lucuma infatti è fonte preziosa dei cosiddetti carboidrati complessi, i quali, oltre a favorire la salute gastrointestinale, ci forniscono un rilascio di energia prolungato e un aumento della resistenza fisica.
  1. Sali minerali. La Lucuma è un’ottima fonte di ferro, potassio, calcio e fosforo, necessari per il tessuto osseo e che svolgono anche un compito delicato nella regolazione dell’acidità dei tessuti. Sono inoltre fondamentali catalizzatori di numerose reazioni chimiche.

lucuma

Benefici della Lucuma

Le caratteristiche nutrizionali della Lucuma la fanno rientrare a pieno titolo tra i superfoods. Questo frutto straordinario, che non a caso viene definito “Oro degli Inca”, ci offre una grande varietà di benefici salutari.

1. Ipoglicemizzante. La Lucuma, avendo un basso indice glicemico è una sana alternativa allo zucchero e a tutti i dolcificanti in generale, indicata specialmente per le persone affette da diabete o insulino-resistenza, in quanto, a differenza dello zucchero, la Lucuma non comporta aumenti significativi dei livelli di zuccheri nel sangue. E’ quindi ottima per chi vuole perdere peso. Un rapporto pubblicato nella rivista accademica Food Chemistry conferma che il consumo di Lucuma può essere quindi di grande aiuto nella gestione delle forme di diabete. Essendo un alimento a basso indice glicemico è molto salutare per l’organismo, abbiamo infatti spiegato gli effetti dannosi dei comuni cibi ad alto indice glicemico come ad esempio la demenza.

2. Rigenerazione della pelle. La ricerca ha dimostrato che la Lucuma promuove la salute e la bellezza della pelle, supportando la guarigione delle ferite e la rigenerazione della pelle. Uno studio scientifico pubblicato sul Journal of cosmetic dermatology ha dimostrato che l’olio dei semi di Lucuma può essere utile per accelerare la guarigione delle ferite, favorendo il processo di cicatrizzazione della pelle, può inoltre contribuire a trattare disturbi della cute quando applicato direttamente.

3. Benessere gastrointestinale. Aiuta la digestione ed inoltre sostiene gli sforzi del metabolismo e contribuisce ad una sana e corretta perdita di peso. La Lucuma ha un alto contenuto di fibre, che garantiscono benessere al tratto digerente e favoriscono il transito intestinale nutrendo altresì la preziosa flora batterica del colon.

4. Aiuta il sistema cardiovascolare. Favorendo il sistema circolatorio, grazie ai preziosi nutrienti di questo frutto, in particolar modo gli acidi grassi e composti fenolici, si inibiscono i danni correlati alla degenerazione cellulare.

5. Regolarizza la pressione. La Lucuma è stata utilizzata nel corso dei secoli per sostenere la salute cardiovascolare, le ricerche oggi sono concordi nel sostenere queste proprietà. Gli studi dimostrano che la Lucuma ha una potente attività inibitoria in vitro nei confronti dell’ipertensione.

6. Rinforza ossa e denti. Grazie all’alto contenuto di calcio e fosforo, la Lucuma ci fornisce altresì un apporto di preziosi sali minerali ed oligoelementi fondamentali per la salute delle ossa e dei denti.

7. Azione antinfiammatoria. Uno studio condotto dalla Rutgers University ha scoperto che l’estratto di Lucuma, grazie all’alta componente di preziosi acidi grassi ha un potente effetto antinfiammatorio e antimicrobico (tanto sorprendenti i risultati dello studio che ci fu una controversia al fine di brevettare il frutto!).

8. Contrasta lo stress e l’ansia. Il beta-carotene, precursore della vitamina A, è noto per essere utile per gli occhi e prevenire e trattare i problemi della vista; ma un altro importante beneficio da non sottovalutare è la sua capacità di incrementare il rilascio di serotonina. Questo neurotrasmettitore ci può aiutare contro i disturbi dell’umore e negli stati di ansia.

9. Rinforza il sistema immunitario. La combinazione di ferro e vitamina C presente nella polvere di Lucuma è un binomio eccezionale per la salute del nostro sistema immunitario, il ferro determina la qualità del sangue e la ottimale funzione dei globuli rossi aumentando quindi la resistenza allo stress e alle malattie, incrementando anche la produzione di energia.

10. Ottima per i bambini! Essendo un alimento gradevolmente dolce, i bambini potranno godere senza sforzo di tutte le proprietà e i benefici della Lucuma: favorisce la crescita e svolge un’importante azione immunostimolante grazie alle proprietà del ferro combinato con la vitamina C. Previene anche l’anemia.

Controindicazioni

È considerata un alimento totalmente sicuro, non sono previste dosi massime giornaliere e quindi può essere consumato a piacimento, e non siamo a conoscenza di eventuali effetti collaterali associati ad esso. Può essere consumata anche dalle donne durante la gravidanza (previo consulto medico) ed è adatta ai bambini e agli anziani.

Come usare la Lucuma

La Lucuma è adatta alla dieta paleo, naturalmente priva di glutine è perfetta anche per i celiaci, il basso indice glicemico la rende ideale anche per i diabetici.

  • Perfetta come sostituto dello zucchero. Le sue caratteristiche la rendono un’alternativa sana e salutare ai comuni dolcificanti. Il frutto viene essiccato a basse temperature e quindi macinato fino ad ottenere una polvere. Può essere aggiunta al caffè, tisana, dolci fatti in casa, ecc. La texture della polvere di Lucuma è simile a quella dello zucchero semolato, il gusto è simile allo zucchero di canna, con note morbide e fruttate che ricordano il caramello e la vaniglia. La polvere di Lucuma, dal sapore dolce e fragrante può essere usata quindi al posto dello zucchero nelle preparazioni da forno come biscotti o torte caserecce. Le proporzioni sono 2:1 ovvero per ogni cucchiaio di zucchero useremo due cucchiai di Lucuma.
  • La Lucuma è un ingrediente estremamente versatile e gustoso, famoso e buonissimo il gelato di Lucuma, ottima anche da aggiungere ai frullati, agli yogurt, perfetta per fare cremose mousse o budini, dal sapore fresco ma naturalmente dolce esalta i vostri dessert estivi.
  • Per l’alto contenuto di vitamine e sali minerali può essere utilizzata come integratore da assumere quotidianamente, ottima specialmente nel cambio di stagione e nel periodo estivo. Si consiglia di mescolare 1-2 cucchiai di polvere di Lucuma in acqua, succo di frutta, centrifughe o frullati, per avere una ricarica di antiossidanti, sali minerali e vitamine! Queste sue caratteristiche: dolcezza ma allo stesso tempo alto profilo nutrizionale, la rendono ideale come sostituto dello zucchero e come integratore anche per anziani e bambini!


Riferimenti
– Rojo LE, Villano CM, Joseph G, Schmidt B, Shulsev V, Shuman JL, Lila MA, Raskin I. Wound-healing properties of nut oil from Pouteria lucuma. Journal of Cosmetic Dermatology. 2010 September;9(3):185-95.
– Pinto Mda S, Ranilla LG, Apostolidis E, Lajolo FM, Genovese MI, Shetty K. Evaluation of antihyperglycemia and antihypertension potential of native Peruvian fruits using in vitro models. Journal of Medicinal Food. 2009 April;12(2):276-91.
– Postharvest Biology and Technology of Tropical and Subtropical Fruits. A volume in Woodhead Publishing Series in Food Science, Technology and Nutrition. 2011, Pages 443–449

Disclaimer: Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione vietata senza il consenso scritto dell'autore.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
Loading...

20 Commenti su questo post

  1. Paola Bocchi Paola Bocchi says:

    Molto interessante, valida alternativa

  2. E dove si compera

  3. Fantastico lo proverò, ma per il discorso fruttosio?

  4. Perché non lo sostituiscono allo zucchero?

  5. Sarebbe da provare subito! (y)

  6. tutto solo per i ricchi…..

  7. sabrina says:

    già troppo cari!

  8. Protegge il cuore e la vista…ma fa male alla tasca…..

  9. non proprio economico….ma è selvatico o coltivato?cosa è che lo rende cosi costoso?….tanta natura è ancora da scoprire..o…..

  10. 200 grammi 14 euro???? Volessimo usarla come sostituito dello zucchero e nelle proporzioni descritte (2 cucchiai di lucuma per 1 cucchiaio di zucchero) per fare dolci in casa, mi chiedo il costo a porzione….altro che tariffe da locali stellati….

  11. Abbiamo un frutto italiano similare?

  12. Giusy Grasso Giusy Grasso says:

    Mi chiedo quando i prodotti salutari non saranno più un’ esclusiva dei cosidetti ricchi

  13. Finalmente uno che dice verità e pone soluzioni veritiere quanti lo apprezzeranno?

  14. virna says:

    Eh, come dimostrano i “suggerimenti di acquisto” appena sotto il tuo articolo, non è stato necessario brevettare il prodotto per poterlo vendere a prezzi irragionevoli…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close