I Lupini sono ricchissimi di Proteine e di molte proprietà

1 Commento

lupini1

Il lupino è un legume antichissimo le cui proprietà nutrizionali sono talmente tante che spinge a pensare sia una vera e propria panacea, un alimento per la vita che cura molto di più di quanto nutra da un punto di vista meramente energetico.

Ne sono stati rinvenuti perfino nelle piramidi degli egizi e dei maya e pare venissero coltivati già 4000 anni fa nell’area del Mediterraneo e del sud America come alimento energetico. I lupini, in questo scenario, si colloca in un ruolo perfetto avendo un enorme carico proteico (36 grammi per 100 grammi di prodotto, più di tutti gli altri legumi come ceci, soia, lenticchie), quantità trascurabili di grassi che sono tra le altre cose del tipo buono e scevro, in quanto vegetale, da colesterolo, e avente un buon apporto di fibre e carboidrati.

A parità di energia, questo legume, ha l’apporto proteico più alto, una quantità di grassi modesta e un equilibrio in termini di carboidrati. E’ come se ci fossero 3 categorie distinte:

  • Soia: Pochi carboidrati, tanti grassi e tante proteine, quasi quante nei lupini
  • Lupini: Bilanciamento tra proteine e carboidrati con apporto massimo e valori medio-bassi di grassi
  • Tutti gli altri: Pochissimi grassi, tanti carboidrati e una modesta quantità di proteine, meno della metà della grammatura dei carboidrati

Ora che abbiamo il campione naturale, il lupino, mettiamolo in relazione con il nostro scellerato coscio di pollo.
Per questa analisi facciamo riferimento al lupino ammollato e deamarizzato che si trova in commercio. Prendiamo 100Kcal di lupini e di coscio di pollo e analizziamo la composizione.

Lupini deamarizzati:Quantità : 90gr
Proteine totali : 14,76gr
Lipidi totali : 2.16gr
Colesterolo : 0.00mcg
Glucidi disponibili : 6.48gr
Fibra alimentare : 4.32gr
Ferro : 4.95mg
Calcio : 40.50mg (5.06%)
Potassio : 315.90mg (10.19%)
Fosforo : 90.00mg (11.25%)
Zinco : 1.44mg (14.40%)
Vitamina C : 1.8mg (3.00%)
Vitamina D : 0.00mcg (0.00%)
Coscio di pollo:Quantità : 80g
Proteine totali : 14.32gr
Lipidi totali : 5.20gr
Colesterolo : 70.40mg
Glucidi disponibili : 0.00gr
Fibra alimentare : 0.00gr
Ferro : 1.60mg
Calcio : 14.40mg (1.80%)
Potassio : 240.00mg (7.74%)
Fosforo : 153.60mg (19.20%)
Zinco : 1.12mg (11.20%)
Vitamina C : 2.40mg (4.00%)
Vitamina D : 0.40mcg (4.00%)

 

3 volte il ferro presente nel pollo quello presente nei lupini così come il calcio ricordando che il ferro vegetale deve essere abbinato ad una fonte di vitamina C. Anche potassio e zinco sono maggiori mentre per il fosforo e la vitamina D vince il pennuto.
Se i punti di forza della carne dovevano essere : proteine e ferro.. il povero pollo ne esce con le ossa rotte!

Proprietà
I minerali presenti: calcio, fosforo, potassio, zinco, manganese, rame, sodio, selenio, magnesio e ferro.
Sul fronte delle vitamine sono presenti le vitamine A, B1, B2, B3, B5, B6 e C.
Gli aminoacidi sono l’acido glutammico e l’acido aspartico, arginina, alanina, cistina, glicina, fenilananina, leucina, lisina, isoleucina, metionina, prolina, treonina, tirosina, valina, triptofano, istidina e serina.
Oltre ad avere buone proprietà nutrizionali i lupini risultano avere un’ottima digeribilità ed un apporto praticamente pari a zero per quanto riguarda il colesterolo; recenti studi hanno confermato le proprietà benefiche dei lupini nei confronti del cuore. Il consumo abituale di lupini previene l’ipertensione e riduce i livelli di colesterolo nell’organismo; inoltre, grazie alle proprietà di una sostanza chiamata tocoferolo sono stati registrati benefici nella prevenzione del tumore al colon.
Tra i benefici apportati dai lupini dobbiamo ricordare anche il buon apporto di fibra e la presenza degli acidi grassi essenziali Omega 3 e Omega 6, indispensabili per la nostra salute e non sintetizzabili dal nostro organismo. Il lupino ricopre un ruolo interessante anche nell’alimentazione dei celiaci in quanto questo legume non contiene glutine e può quindi essere utilizzato da chi ha problemi di intolleranza; attualmente la farina prodotta con i lupini viene già utilizzata per produrre pane, biscotti e pasta, mentre, in tempi antichi il lupino veniva impiegato dalla medicina per curare la scabbia e l’eczema.
Ma a consacrarlo come potenziale alleato nella cura del diabete di tipo 2 è uno studio dell’Istituto scientifico universitario San Raffaele di Milano, che ha scoperto gli effetti “insulino-mimetici” di una proteina vegetale presente in abbondanza nei lupini.

In conclusione, i lupini costano poco, fanno bene ai nostri muscoli, sono ricchi di nutrienti ‘vivi’ e… sono buoni! 

Ecco una ricetta: Frittata Vegan
Ingredienti

Preparazione
Tagliate il pomodoro a tocchetti, e tritate la cipolla
Unite il latte e la farina di lupini, mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi. Aggiungete la cipolla, il pomodoro e l’origano, mescolando bene.
Ungete una padella (meglio se antiaderente), scaldatela e versateci il composto.
Cuocete a fuoco lento per 30-40 minuti, con il coperchio.
Non dimenticate di girare la frittata a metà cottura.
Buon appetito!

Farina di Lupino Dolce
Ricco di Proteine – Privo di Colesterolo

Voto medio su 17 recensioni: Da non perdere

Sfogliatine al Lupino
Senza lievito – Fonte di proteine – Alto contenuto di fibre

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Commento su questo post

  1. Dani Canae says:

    presi oggi …fantastici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline