Maca

La Maca (Lepidium meyenii) è una pianta crucifera originaria delle Ande in Perù dove viene comunemente ritenuta da migliaia di anni un cibo-medicina dai nativi. Risulta infatti particolarmente efficace nel conferire energia esattamente come la suma, tanto che i guerrieri Inca la utilizzavano per avere energia e forza in battaglia. La maca è una delle piante d’eccellenza nel potenziare la sessualità. Incrementa la libido negli uomini e nelle donne, migliora la disfunzione erettile nell’uomo, equilibra gli ormoni sessuali nella donna, anche dopo la menopausa. La parte della pianta che viene comunemente utilizzata è la radice di maca, la stessa che negli ultimi anni è stata oggetto di numerosi studi scientifici che ne hanno dimostrato le molteplici proprietà terapeutiche a conferma degli usi che ne facevano gli antichi.

Maca peruviana proprietà

La radice di maca racchiude i principi nutritivi essenziali per il nostro organismo, gli stessi che contribuiscono a renderlo un alimento completo. Ricca di amminoacidi essenziali (10,2%), sali minerali, carboidrati, vitamine, fibre e acidi grassi, rappresenta un prodotto naturale dalla composizione organolettica completa. E sono proprio questi elementi a determinare la capacità della maca di migliorare la risposta allo stress e alla fatica, così come la resistenza agli sforzi, questo grazie all’azione che essa svolge sulla glicogenesi, cioè la produzione di glucosio, a partire dalle riserve energetiche, rendendolo disponibile nel momento stesso in cui si pratica attività fisica o intellettuale. La presenza degli amminoacidi le conferiscono proprietà anabolizzanti, poiché favorisce l’aumento della massa muscolare negli sportivi: proprio per questo è indicata come supplemento alimentare in tutte quelle attività che prevedono un notevole dispendio energetico. In questo caso è possibili addirittura ricorrere all’utilizzo di un integratore maca o maca in polvere a rapido assorbimento.

Ricca di vitamine A, C e del complesso B oltre che di ferro, calcio e zinco, la maca agisce positivamente anche sul sistema nervoso: è pertanto utile per curare l’anemia grazie alla sua innata capacità di aumentare i livelli di emoglobina. Tuttavia aiuta anche a rinforzare le difese immunitarie, coadiuvando la lotta ai classici malanni stagionali quali febbre, tosse e raffreddore. La maca, grazie agli alcaloidi e agli steroli, svolge una straordinaria azione equilibrante sul sistema ormonale nel suo complesso caratterizzato da ipotalamo, ghiandole surrenali, pancreas: è infatti in grado di favorire la fertilità maschile e femminile, rappresentando un elemento afrodisiaco sovente introdotto nelle cucine andine tradizionali. Definita anche “viagra naturale”, agisce stimolando la maturazione dei follicoli di Graaf, promuovendo l’ingrossamento dell’endometrio. È perciò consigliata alle donne perché riduce la sindrome premestruale, lenisce i classici dolori mestruali (dismenorrea), e regolarizza il ciclo. Assunta in gravidanza e allattamento agisce come remineralizzante conferendo effetti benefici sull’utero. Negli uomini favorisce l’aumento del volume seminale così come della quantità di sperma per eiaculazione, migliorando altresì la motilità spermatica.

8 Benefici della Maca scientificamente dimostrati

  1. Aumenta l’energia e la forza – Coloro che utilizzano regolarmente la maca andina testimoniano di sentirsi più attivienergizzatimotivati già dopo i primi giorni di assunzione. La maca aumenta l’energia senza conferire ​​”nervosismo” o senso di tremore come generalmente accade con la caffeina (contenuta in caffè e tè). Uno studiocondotto su un campione di 197 soggetti adulti ha dimostrato come i partecipanti percepissero un maggiore livello di energia. Sugli animali è stato osservato come la maca ridurrebbe sensibilmente il senso di affaticamento: questo la renderebbe quindi ideale per gli sportivi. Uno studio condotto dalla School of Psychology and Sports Sciences  della Northumbria University a Newcastlesu 8 ciclisti professionisti endurance ha dimostrato che 2 soli grammi di maca al giorno assunti per 2 settimane ne hanno migliorato notevolmente le performance.
  2.  Sessualità femminile – La maca è in grado di trattare le disfunzioni sessuali nella donna, aumentandone il desiderio sessuale. Uno studio ha esaminato gli effetti della maca sulle donne in post-menopausa con disfunzione sessuale causata dall’uso di antidepressivi: i risultati hanno evidenziato che la maca sarebbe in grado di migliorare significativamente le funzionalità sessuali. Un ulteriore studio condotto dal Department of Psychiatry dell’Massachusetts General Hospital di Boston ha avvalorato la medesima tesi, riportando come la maca risulti generalmente ben tollerata e in grado di aumentare la libido, migliorando la prestazione sessuale.
  3. Sessualità maschile -La maca è utile anche per trattare le disfunzioni sessuali maschili. Uno studio condotto dal Dipartimento di Urologia di Forlì, su un campione di 50 uomini ha dimostrato che l’assunzione di maca per 12 settimane è stata in grado di migliorare la disfunzione erettilee la sessualità. Un’ulteriore ricercaavrebbe poi scoperto come l’integrazione della maca per 8 settimane aumenterebbe sensibilmente il desiderio sessuale negli uomini. Un altro studio avrebbe invece dimostrato come la maca contribuisca a migliorare la qualità, il volume e il numero degli spermatozoi, tre fattori importanti sinonimo di una sana e adeguata fertilità maschile.
  4. Ansia e depressione – La maca aiuta a migliorare l’umore e può addirittura ridurre i sintomi di ansia e depressione. Uno studio condotto dalla School of Biomedical and Health Sciences della VictoriaUniversity ha mostrato che la maca è in grado di apportare notevoli benefici, riducendo la sintomatologia fisica e psicologica nelle donne in post-menopausa: sul campione di donne preso in esame, ha ridotto la depressionee l’ansia associate alla menopausa dopo sei settimane di trattamento. Ulteriori studi effettuati su un campione di 197 soggetti ha altresì dimostrato che la maca sarebbe anche in grado di migliorare l’umore.
  5. Bilancia gli ormoni – Gli estrogenisono gli ormoni sessuali femminili principalmente responsabili della regolazione del sistema riproduttivo. Uno squilibrio di tale ormone vitale può comportare una serie di sintomatiche che spaziano dal gonfiorecicli mestruali irregolari e sbalzi d’umore. Livelli di estrogeni eccessivamente elevati o troppo bassi possono anche rendere difficile per una donna ovulare e rimanere incinta. La maca può aiutare a bilanciare i livelli di estrogeni nell’organismo. Uno studio ha dimostrato come, su un campione di 34 donne a cui sono state somministrate 2 capsule di maca al giorno per 4 mesi, tale radice aiuti a bilanciare i livelli ormonali e ad alleviare i sintomi della menopausa quali sudorazioni notturnee vampate di calore, riducendo sensibilmente il rischio di osteoporosi. La regolazione dei livelli di estrogeni può anche aiutare a migliorare la fertilità e ridurre i sintomi legati a condizioni quali la sindrome dell’ovaio policistico, la crescita eccessiva dei peli, l’aumento di peso e l’acne.
  6. 6. Aumenta la memoria e la concentrazione – Diverse ricerche hanno dimostrato che la maca sarebbe in grado di potenziare la memoria e la concentrazione. E se uno studio ha dimostrato che l’assunzione di maca migliorerebbe in maniera significativa l’apprendimentouna ricerca condotta dal Department of Biological and Physiological Sciences  a Lima in Perù, avrebbe avvalorato ogni testi legata al miglioramento della memoria proprio grazie all’assunzione di maca.
  7. Riduce l’infiammazione. L’infiammazione cronica è alla base della maggior parte delle patologie che colpiscono oggi la popolazione. Uno studio condotto dal Laboratory of Endocrinology and Reproductiona Lima in Perù, avrebbe dimostrato che chi consuma maca vedrebbe una percentuale di rischio legato alle infiammazioni, notevolmente ridotto rispetto a chi invece non ne fa uso.
  8. Osteoporosi e artrite. La maca può essere utile per rafforzare le nostre ossa e articolazioni. Uno studio effettuato da Vedic Lifesciencesha osservato come la maca riduca il dolore e la rigidità promuovendo invece la mobilità, su un campione di 95 pazienti colpiti da artrite. Ulteriori ricercheavrebbe altresì dimostrato che l’assunzione costante di maca per almeno 4 mesi è in grado di incrementare la densità ossea nelle donne in menopausa.

Maca originale dal Junin in capsule. Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto

Maca controindicazioni

L’utilizzo della radice di maca impiegata fresca generalmente non presenta alcun effetto collaterale, risulta pertanto sicura sia cucinata cotta che cruda. Per quanto concerne invece l’assunzione degli integratori naturali alla maca, le controindicazioni esistono sebbene siano generalmente di lieve entità: possono infatti verificarsi mal di testa, comparsa di acne, nausea, insonnia, lieve tachicardia e problematiche legate all’apparato gastro-esgofageo. Tutto risulta variabile in funzione della sensibilità del soggetto assuntore. Fondamentale tuttavia è il rispetto del dosaggio riportato sull’etichetta del prodotto, questo poiché un eventuale sovradosaggio potrebbe comportare spiacevoli sintomatiche che costringerebbero l’interruzione del trattamento. Alcuni soggetti possono dimostrarsi allergici alla maca così come alle singole sostanze presenti nel fitocomplesso: in questo caso è importante valutare il proprio stato di salute verificando con anticipo eventuali intolleranze. La maca è tuttavia sconsigliata per soggetti che soffrono di problematiche legate alla tiroide proprio perché contenendo iodio, può mutare la funzionalità ormonale. Devono prestare attenzione anche gli uomini che presentano l’antigene protatico (PSA) alto così come le donne con predisposizione al tumore al seno, poiché la pianta presenta una naturale funzione adattogena. Sconsigliata l’assunzione anche alle donne in gravidanza e allattamento a titolo precauzionale: meglio comunque affidarsi sempre a una consulenza col proprio medico curante prima di procedere al trattamento che, sebbene naturale, potrebbe comportare fenomeni allergici e conseguenze spiacevoli e sgradite.

Dosaggio della maca

La maca è disponibile come integratore naturale sotto forma di polvere o capsule. Gran parte degli studi scientifici a riguardo, indicando una dose standard di maca attestata da 1,5 a 3 grammi al giorno di polvere disidratata o gelatinizzata. Sugli altipiani delle Ande, dove avviene la coltivazione della maca, le popolazioni locali possono consumare fino a 400 grammi di radice di maca essiccata o fresca ogni giorno. Sebbene non esista un dosaggio ufficialmente riconosciuto per la maca, è sempre opportuno limitarsi a circa un cucchiaino raso al giorno per i primi 3-4 giorni per poi aumentare la dose fino a 2-3 cucchiaini da assumere durante la giornata.

maca originale junin capsule grande acquista

Maca originale dal Junin in capsule formato convenienza. Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto

Quando assumere la maca

Poiché la maca permette di aumentare l’energia e la resistenza fisica, solitamente viene assunta prima di fare allenamento e sport per ottenere una dose extra di energia. Per la sua funzione di tonico sessuale, si consiglia di assumerla circa 30 minuti prima del rapporto.

Come assumere la maca

La maca in polvere può essere assunta miscelata in acqua, frullati, estratti, yogurt, cosparsa sui cereali o altre pietanze. È possibile preparare anche infusi, tè o dolci con la polvere di maca. La maca gelatinizzata si scioglie meglio nei liquidi mentre per conservare tutte le proprietà della maca cruda è sempre meglio evitare di mescolarla ad altri alimenti caldi.

Tipologie di maca disponibili

La polvere (e quindi le capsule) di maca è disponibile in due varianti differenti: tuttavia la forma gelatinizzata appare la migliore anche a livello di digeribilità, sebbene generalmente appaia meno ricca di principi attivi rispetto alla maca disidratata:

  • Disidratata. Commercializzata come polvere di maca “cruda” o “essiccata”. La polvere di maca cruda conserva la maggior parte dei suoi nutrienti ma può essere difficile da digerire a causa dell’elevato contenuto di fibre. Per questo molti soggetti tendono a percepire gonfiore o talvolta prsentano difficoltà digestive quando assumono la maca. È sconsigliata per chi ha problemi di tiroide.
  • Gelatinizzata. La polvere di maca gelatinizzata (o liofilizzata) viene bollita e pressurizzata per rimuovere la fibra, rendendola più facile da digerire, sebbene alcuni nutrienti potrebbero venire compromessi proprio da questo processo. Questa forma di maca è quella che appare maggiormente biodisponibile per la maggior parte delle persone, risultando indicata per chi soffre di disturbi legati alla tiroide, questo poiché tutte le eventuali sostanze estrogene vengono distrutte con la bollitura.

Io personalmente consiglio la forma gelatinizzata che è quella con cui mi sono trovato meglio per digeribilità ed effetti. In particolare raccomando la maca peruviana dal Junin raccolta solo ogni 5 anni che è quella più ricca di principi attivi e quindi molto più effice.

maca originale junin polvere acquista

La maca originale dal Junin. Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto

Testimonianze

Quelle che seguono sono testimonianze online reali lasciate da utenti che hanno acquistato la maca.

“Ottima per la libido. Va assunta per 2-3 settimane per poterne sentire appieno gli effetti.”

“Da bodybuilder ultra quarantenne conosco il principio attivo come supporto per l’uomo , lo uso da tre giorni due caps al giorno , ho già notato risultati positivi nella libido ed erezioni , lo sto usando per far fronte ad un calo fisiologico del testosterone e come pct , lo userò per tre mesi dopo un mese dovrei avere tutti i risultati della mia valutazione , non penso che potrà far nulla in termine di massa muscolare magra ma penso possa migliorare i livelli di testosterone , mi aspetto già dopo un mese un aumento dell’energia e vitalità dovrebbe offrire miglioramenti nel vigore degli allenamenti e nella vita quotidiana e di coppia , i presupposti iniziali sono buoni ..”

“Ottimo apporto energetico, non provoca ansia o nervosismo, ne traggo un reale beneficio, mi dà supporto alle attività quotidiane e mi permette di avere più resistenza in quelle stressanti. Lo assumo a cicli nell’arco dell’anno, facendo delle pause”

“Conoscevo già le proprietà della maca. Le uso principalmente come integratore per darmi una carica in più in fase di allenamento e devo dire che i risultati non mancano. Sicuramente un buon prodotto. Prediligo assumerli ciclicamente”
“Questo prodotto funziona molto bene. Prendo 1-3 capsule al giorno e ho notato un aumento dello sperma e una eiaculazione più forte!”

“Non conoscevo la radice di maca, ma dopo averla acquistata, già al secondo giorno di utilizzo ho percepito nettamente di avere più energia in corpo, e questa sensazione di benessere mi ha anche innalzato l’intero stato vitale. Non ho ravvisato alcun genere di problema e sono felice di avere incrociato quell’articolo sul web.”
“per chi come me faceva fatica a trovare energia non consumando caffeina, questo è un alleato meraviglioso
energia a lento rilascio, non crea tensione ma solo benefici!”

“Da circa 6 mesi soffrivo di stanchezza cronica, tale per cui certi giorni non riuscivo proprio ad alzarmi dal letto, e li vi passavo intere giornate. Ho iniziato quindi a prendere 2 di queste capsule ogni mattina prima di fare colazione, e i risultati si sono visti già dopo dieci giorni. Ora sento di avere più energia e non mi capita più di non potermi alzare dal letto. Problema risolto.”

“L’ho preso per mio marito la maca aiuta anche a procreare infatti dopo 5 anni di attesa abbiamo scoperto questo prodotto e in tre mesi sono rimasta incinta ora ho un bel pargolo”

maca polvere bio maca capsule bio

Aggiornato al 13 Dicembre 2019

Riferimenti Scientifici

1. Gustavo F. Gonzales, “Ethnobiology and Ethnopharmacology of Lepidium meyenii (Maca), a Plant from the Peruvian Highlands” Evid Based Complement Alternat Med. 2012; 2012: 193496.
2. Brooks NA, Wilcox G, Walker KZ, Ashton JF, Cox MB, Stojanovska L. “Beneficial effects of Lepidium meyenii (Maca) on psychological symptoms and measures of sexual dysfunction in postmenopausal women are not related to estrogen or androgen content.” Menopause. 2008 Nov-Dec;15(6):1157-62. doi: 10.1097/gme.0b013e3181732953.
3. Gonzales GF, Córdova A, Vega K, Chung A, Villena A, Góñez C, Castillo S. “Effect of Lepidium meyenii (MACA) on sexual desire and its absent relationship with serum testosterone levels in adult healthy men.” Andrologia. 2002 Dec;34(6):367-72.
4. Shin BC et al. “Maca (L. meyenii) for improving sexual function: a systematic review.” BMC Complement Altern Med 2010 Aug 6; 10:44
5. Gonzales CG, Gonzales C, Gonzales-Castaneda C. “Lepidium meyenii (Maca): a plant from the highlands of Peru from tradition to science”. Forsch Komplementmed 2009 Dec; 16(6): 373-80
6. Gonzales GF, Vasquez V, Rodriguez D, Maldonado C, Mormontoy J, Portella J, Pajuelo M, Villegas L, Gasco M. “Effect of two different extracts of red maca in male rats with testosterone-induced prostatic hyperplasia.” Asian J Androl. 2007 Mar;9(2):245-51.
7. Ai Z, Cheng AF, Yu YT, Yu LJ, Jin W “Antidepressant-like behavioral, anatomical, and biochemical effects of petroleum ether extract from maca (Lepidium meyenii) in mice exposed to chronic unpredictable mild stress.” J Med Food. 2014 May;17(5):535-42..

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni