Mestruazioni: le 9 cose che forse non sapevi

Nessun Commento

Le mestruazioni sono un ancora un tabù? Ecco le 9 cose che ogni donna dovrebbe sapere riguardo al ciclo mestruale per sfruttarne al meglio le potenzialità in ogni singola fase.

La verità è che il nostro ciclo mestruale è poderoso e non incide sulle nostre sensazioni da un giorno con l’altro. È altresì vero che in ogni fase del ciclo abbiamo delle risorse in più. Purtroppo molte di noi non conoscono la complessità del ciclo e non sanno come sfruttare appieno quelle risorse, perché fin dal momento in cui entriamo nella pubertà riceviamo scarse informazioni al riguardo. Perché? Perché sul tema delle mestruazioni c’è un antico e radicato tabù.

La cosa peggiore è che siamo talmente abituate a non parlarne che in qualche modo abbiamo finito per accettare quel tabù e perpetuiamo il silenzio. Dimentichiamo che il silenzio intorno a un tema suggerisce fortemente che vi sia qualcosa di “sbagliato” o “disdicevole”. Non ci sfiora nemmeno il sospetto che quando diciamo alle ragazze e alle donne che una parte fondamentale della condizione femminile è disdicevole, annulliamo il loro desiderio di conoscere a fondo, proteggere e amare il proprio corpo.

E questo silenzio intorno alle mestruazioni ci sta uccidendo. Nel caso di Gia Allemand, una scarsa comprensione di ciò che stava accadendo a livello ormonale, unità all’incapacità di parlarne, può aver contribuito a porre letteralmente fine alla sua vita. Nel caso di molte altre, il silenzio uccide la nostra autostima, il nostro desiderio di onorare e difendere il nostro corpo, la nostra capacità di raggiungere il nostro massimo potenziale… perché siamo troppo concentrate su cosa c’è di sbagliato in noi in quanto donne.

È ora di infrangere il tabù spezzando il nostro silenzio. La mia speranza è che conoscere qualcosa di più su questa parte così importante della condizione femminile ispirerà tutte noi a fare esattamente questo.

Mestruazioni: 9 cose che ogni donna dovrebbe sapere

Sul blog del quotidiano canadese Huffington Post ho trovato un articolo molto interessante che riassume tutto quello che ogni donna dovrebbe sapere sulle mestruazioni e sul proprio ciclo mestruale. Ve ne propongo una libera traduzione, ma per chi desiderasse leggerlo in versione integrale, ecco l’articolo originale in inglese.

Mestruazioni: le 9 cose che ogni donna dovrebbe sapere

1. Le mestruazioni seguono un ciclo di circa 28 giorni, esattamente come la luna.  Molte di noi sono state avvisate del “periodo” di sanguinamento mensile di circa 5-7 giorni, ma probabilmente non tutte siamo state istruite sulla serie di fantastici cambiamenti che attraversa il nostro corpo in questi 28 giorni. La luna cresce (o si ingrandisce nel cielo notturno) finché diventa piena per poi calare (o diventare più piccola) come se si stesse ritirando in se stessa. Ecco: a noi succede esattamente la stessa cosa.

2. Le mestruazioni non sono la fine. Sono l’inizio. Il primo giorno (e la prima fase) di un ciclo mestruale inizia esattamente quando arrivano le mestruazioni. In poche ore, dall’inizio del ciclo, i nostri livelli di estrogeni iniziano lentamente a salire e tenderemo a sentire un sollievo dalla pesantezza dei giorni precedenti (N.d.T. detti “PMS” in inglese, Pre-Menstrual Syndrome, ovvero la sindrome premestruale). Questo è un momento di liberazione, quindi è perfetto per lasciar andare le cose non più necessarie nella nostra vita: oggetti, rapporti malsani ed emozioni che possono esserci di peso (come la rabbia, il rimorso, l’ansia).

3. La  vagina è una delle parti più porose del nostro corpo. Il rivestimento della vagina è una delle parti più porose del corpo femminile. Quindi, se utilizziamo assorbenti interni durante le mestruazioni, è davvero importante che siano senza candeggina e  senza diossina. Dal momento che l’EPA (N.d.T. acronimo di Environmental Protection Agency,  l’agenzia del governo federale degli Stati Uniti per alla protezione dell’ambiente e della salute umana) afferma che non esiste un livello sicuro di esposizione alla diossina, i tamponi  100%  biologici sono l’opzione più sicura (N.d.A. io aggiungerei anche la coppetta mestruale, validissima sostituta degli assorbenti interni! Se volete saperne di più vi consiglio il divertente post di Veronica sull’argomento).

4. Estrogeni = Energia, Entusiasmo & Espressione. Durante la fase estrogenica del nostro ciclo  (2° settimana), il costante aumento degli estrogeni fa crescere i livelli di serotonina del cervello, portando ad un aumento di energia, entusiasmo e una sensazione generale di allegria e ottimismo. La serotonina aumenta anche le nostre abilità verbali: la seconda settimana del ciclo mestruale è il momento ideale per fare delle presentazioni e per dedicarsi ad importanti conversazioni.

5. Se il nostro ciclo mestruale fosse governato da una regina, si chiamerebbe Ovulazione.  Per ovulazione si intende il rilascio di un piccolo uovo da parte di una delle due ovaie (si alternano ad ogni ciclo). Questo accade in genere tra il 12° e il 16° giorno del ciclo, il che rende questo momento quello con la più alta probabilità di rimanere incinta. È probabile che, in questa fase, ci sentiamo più attratte verso gli altri e, anche se pensiamo che il motivo siano i feromoni o semplicemente un colorito sano, è molto probabile che anche gli altri ci trovino più attraenti che mai!

6. Il progesterone aumenta l’introspezione e l’intuito. Successivamente all’ovulazione, inizieremo a sentire gli effetti della diminuzione di estrogeni e testosterone e dell’aumentare del progesterone. Il progesterone è il “declino” del flusso di estrogeni. Aumenterà, quindi, il nostro desiderio di ritirarci verso l’interno, esattamente come la luna calante. Le ricerche mostrano, infatti,  che durante la 3° e la 4° settimana del ciclo mestruale vi è una maggiore attività nell’emisfero destro del cervello (ovvero la parte associata alla conoscenza intuitiva). Noi donne dobbiamo sempre avere fiducia nel nostro intuito, ma nella seconda metà del ciclo dobbiamo prestargli una particolare attenzione!

7. L’alimentazione influisce profondamente sul nostro ciclo mestruale. Noi donne abbiamo il potere di ottimizzare ogni fase del nostro ciclo e ridurre i disagi fisici ed emotivi ad esso legati mantenendo una dieta sana e bilanciata ed assumendo vitamine che sostengono il nostro metabolismo femminile. Ad esempio, aumentando l’assunzione di magnesio (tramite gli alimenti o gli integratori), soprattutto durante la 4° settimana del ciclo,  possiamo ridurre significativamente i dolori mestruali.  Mentre l’assunzione regolare di vitamina B6 per tutto il ciclo può contribuire a ridurre il gonfiore durante le mestruazioni.

8. No, non siamo pazze!  La fase premestruale (4° settimana del ciclo) è costituita dagli ultimi giorni prima dell’inizio di un nuovo ciclo. Il progesterone continua a salire fino a poco prima della fine di questa fase quando estrogeni, testosterone e progesterone precipitano tutti ai livelli più bassi, dando inizio alle mestruazioni. Se ci neghiamo il naturale bisogno di rallentare e di fare spazio alla nostra interiorità, sentimenti come risentimento, frustrazione e rabbia trovano un terreno fertile per emergere. La soluzione? Darci il permesso di rallentare un po’ e prenderci cura di noi.

9. Un po’ di AMP (Atteggiamento Mestruale Positivo) ci può portare lontano! (N.d.T. gioco di parole con la famigerata PMS, sindrome premestruale). Gli studi hanno dimostrato che molte delle fastidiose manifestazioni fisiche ed emotive della fase premestruale (4° settimana del ciclo) possono essere minimizzate attraverso lo sviluppo di un atteggiamento più consapevole e positivo verso il nostro ciclo mestruale.

Che ne pensate? Sapevate già tutte queste cose sulle mestruazioni?
Mi raccomando… passate parola se avete trovato questo post interessante 😉

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline