MIDWAY – Il video che dovrebbe essere visto dal mondo intero

8 Commenti

midway

Questo video di soli 3 minuti arriva in profondità facendoci capire come stiamo distruggendo il pianeta e causando sofferenza non solo a noi stessi, producendo aria, acqua e terra inquinata, ma stiamo infliggendo una terribile sofferenza anche agli innocenti animali.

Midway, è una piccola isola lontana 3200 km dalla terra ferma, praticamente sperduta nell’oceano pacifico è stata scoperta nel 1859 ed è l’habitat naturale di molte specie di volatili. Sono quasi tre milioni gli uccelli che volano sull’isola e ogni specie si è ritagliata uno spazio preciso per poter nidificare. Ma anche la fauna marina non è da poco: 250 specie in 120 mila ettari di lagune e acque circostanti, come le foche monache, i calamari, i polpi, le tartarughe marine. Senza dimenticare i delfini, in 300 circa a risiedere intorno all’isola.

Tuttavia, come appare chiaro nel video, quest’isola non è più un paradiso. Il suo ecosistema è stato ampiamente alterato dall’azione dell’uomo. Alcune specie di uccelli si sono estinte a causa di un’attività di caccia incontrollata praticata e della distruzione delle barriere coralline, così come le costruzioni con coperture di piombo che stanno minacciando gravemente la popolazione di albatross dell’isola.

Il fenomeno più agghiacciante è che i rifiuti provenienti dai paesi “civilizzati” vengono agglomerati dalle correnti oceaniche e l’isola riceve appunto un’enorme quantità di immondizia dalla Great Pacific garbage patch, un vortice di scarti nel centro nord dell’Oceano Pacifico caratterizzato da alte concentrazioni di plastica, fanghi chimici e altri detriti che sono stati intrappolati dalle correnti del North Pacific Gyre, una delle più grandi correnti oceaniche.

Un pulcino su tre muore prematuramente a causa della plastica ingurgitata. 

Ecco il video:

E’ triste dirlo ma questo video conferma quanto avevo scritto nell’articolo L’uomo è un virus per il Pianeta – Cosa c’è di sbagliato – Il Risveglio, ovvero l’uomo è l’unica specie vivente sulla terra che distrugge l’ambiente che la mantiene in vita.

Nutri il tuo benessere

Entrando a far parte della nostra newsletter sarai tra i primi a conoscere le ultime notizie, eventi e pubblicazioni.

(E' gratis!)

 

No SPAM! Non condivideremo la tua email con terze parti.

Grazie!

Iscrizione effettuata con successo

Riproduzione vietata senza il consenso scritto dell'autore.

Disclaimer: Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, è un ricercatore nel campo del benessere bioenergetico e della crescita personale. Laureato con il massimo dei voti in ingegneria, si occupa di naturopatia, geobiologia e sviluppo del potenziale umano attraverso il risveglio dell’energia vitale e della coscienza.

Loading...
Leggi anche

8 Commenti su questo post

  1. basta non comprare più plastica o almeno cominciare a pensare di cambiare sistema dannatamente consumista

  2. MI DISPIACE TI PREGO PERDONAMI GRAZIE TI AMO.

  3. Fior Daliso says:

    Basta essere più educati a tenere pulito il ns pianeta e cominciare a vivere seguendo le regole e non ignorandole ! Si chiama rispetto a casa mia … E nel vostro ?

  4. purtrppo ce’ ancora tanta stupidita’ !!!”!!!!

  5. Ida Sarci says:

    Povere creature

  6. riccardo says:

    Non condivido che l’uomo sia il virus del pianeta.Se non abbiamo la free-energy,se l’ambiente e noi stessi veniamo continuamente avvelenati con geoingegneria,elettrosmog,vaccini,OGM,Fracking ecc.dipende solo da
    alcuni che portano avanti i loro interessi.Certo noi,che siamo la maggioranza,glielo permettiamo,per ora.

  7. Graziano says:

    Forse siamo ancora in tempo….forse non tutto è perduto…forse abbiamo ancora la possibilità di vergognarci!!!!!
    Di certo , c’è la siamo voluta la fine che faremo se non prendiamo seriamente a cuore un disastro del genere.

  8. Maurizio says:

    Definirei l’uomo più che virus un parassita. Il parassita cerca sempre un proprio ospite per la sua sopravvivenza, quando l’ospite è ridotto in fin di vita migra su altro ospite. Ci stiamo comportando con il nostro pianeta con le stesse modalità…… Il mio lavoro sui ghignidiplastica è uno strumento di sensibilizzazione proprio sul tema della plastica in mare. Se a qualcuno può interessare l’argomento può approfondire sulle mie pagine. Se l’autore di questo viedo è interessato ad un collegamento tra le plastiche dell’Oceano e il lavoro che faccio può contattarmi al mio indirizzo mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nutri il tuo benessere

Ricevi la nostra newsletter periodica. E' GRATIS!

La tua privacy è al sicuro con noi.

Prenditi cura del tuo benessere

Inserisci la tua mail per ricevere i migliori contenuti su:

✓ Rimedi naturali                    

✓ Terapie innovative               

✓ Crescita personale              

E' GRATIS!

Rimani in contatto con Dionidream

✓ I migliori integratori

✓ Recensioni libri

✓ Date degli eventi

Sent!

Please check your e-mail and download FREE BETA version.

 

SHARE IT