Milionario compra 200mila ettari di Amazzonia, non per business ma preservarla

73 Commenti

Johan Eliasch

Non capita tutti i giorni che un multimilionario spenda soldi per salvare il pianeta, anziché investire capitale per guadagnarci di più, è quello che il Signor Johan Eliasch ha fatto con parte della Foresta Amazzonica.

Il Signor Eliash è una persona molto importante nel suo campo, è il Presidente del consiglio di amministrazione e CEO della compagnia Head, conosciuta per l’equipaggiamento da tennis e da sci. E’ anche un banchiere e un produttore cinematografico negli UK, membro anche della Fondazione Internazionale della Pace.

foresta-pluviale

Nel 2006 dunque Johan Eliasch ha comprato 200 mila ettari della Foresta Amazzonica da una compagnia atta all’abbattimento di alberi in Brasile. Questo terreno ha un alto valore commerciale appunto per l’alta densità di alberi che si possono sfruttare per l’industria della carta. Johan Eliasch adora gli alberi e comprende quanto siano importanti per gli esseri umani.

L’imprenditore permetterà anche gli scienziati di utilizzare la sua terra per fini di esplorazione e di ricerca di specie sconosciute.

In una recente intervista concessa a Chanel 4, Eliasch ha espresso il suo amore per gli alberi e per la loro conservazione. Ha continuato dicendo:

L’Amazzonia produce il 20% di ossigeno per il Pianeta, quindi è importante preservare la foresta pluviale“. Incoraggia poi gli altri a fare lo stesso, affermano che più gente compra la foresta e meno saranno gli alberi abbattuti.

Ha poi aggiunto:

L’investimento è un ottimo affare: si fa qualcosa di buono per il Pianeta. I gas ad effetto serra e le attività degli uragani hanno una certa connessione con il taglio della foresta pluviale. Dobbiamo preservare la foresta per evitare disastri globali.”

Attualmente, ogni minuto, 2000 alberi della foresta amazzonica vengono tagliati. 20 miliardi di tonnellate al giorno.

deforestazione amazzonia

Per approfondire

Amazzonia sta scomparendo. Deforestazione +290% in Brasile

CARE FUTURE GENERAZIONI, SCUSATECI

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

73 Commenti su questo post

  1. Grande onore a quest’uomo che finalmente ha compreso a cosa servono i soldi!

  2. Ma che… Tra poco non esisterà più, la compra x avere ossigeno

  3. anche il fotografo Sebastião Salgado ha fatto una cosa simile !

  4. Ecco qualcuno con un briciolo di intelligenza!!!

  5. Una persona con un po’ di sale in zucca!!!

  6. Ma da chi l’ ha comprata? Per caso l’ Amazzonia o Madre Natura hanno un proprietario? Che coglione. Potevi dare da mangiare a un sacco di bimbi.

  7. Michele..dagli stessi che la vendono al migliore offerente per distruggerla e ricavare il legno

  8. purtroppo ne ha… anche se non dovrebbe.

  9. Grazie anche da parte mia

  10. (Y) (Y) (Y) GRAZIE!!!

  11. Adesso saranno problemi suoi controllare che non disboschino il suo territorio… poveraccio.. grazie, comunque!

  12. Adesso saranno problemi suoi controllare che non disboschino il suo territorio… poveraccio.. grazie, comunque!

  13. Rosa Nicolò says:

    queste notizie mi fanno riappacificare con l’umano

  14. bell’esempio. In bocca al lupo|

  15. GRANDISSSSSSSIMO

  16. Grandi uomini ci sono ancora …

  17. Dovremo comprare tutti terra , facendo anche gruppi d’acquisto terreni …

  18. Grande uomo …!!

  19. Grazie Grandissimo

  20. Questo è un esempio per tutti i milionari che buttano soldi per comprare calciatori…comprate terra per preservare il pianeta !

  21. Questi si che sono soldi investiti ottimamente. Uomo magnifico

  22. se è vero complimenti

  23. Anonimo says:

    BRAVO !!!

  24. complimenti se la notizia é reale

  25. C’è ne vorrebbe 1000 di persone come lui che rispettano la natura per la salute del ns pianeta

  26. Bravissimo e bellissimo ❤

  27. questa si che mi sembra una buona idea e credo che in rete si trovino delle campagne per l’acquisto anche di un metro quadro di foresta, sopratutto in america latina. potremo farlo….appena trovo qualcosa lo posto!!

  28. se è vero è un Grande Uomo ….!!!

  29. Rosa Tonoli says:

    se è vero lo ammiro ma sarà cosi anche ai suoi posteri

  30. ALMENO UNO CHE SALVA UN PEZZO DI TERRA..SEMPRE SE E VERO…..

  31. Tutta la mia stima

  32. Qualcuno che ha capito come spendere i soldi bene

  33. altri milionari dovrebbero seguire il suo esempio…

  34. Come si fa x comprare un pezzettino anche noi?

  35. Finalmente un umano che spende bene i soldoni✌

  36. Angela Ricci says:

    Un esempio per tutti grazie

  37. DIO TI BENEDICA INFINITAMENTE

  38. Se tutti i milionari facessero così.. Magari!

  39. Gravissima notizia, non vi pare?

  40. Deve porre attenzione a cosa faranno, poi, i suoi eredi!…

  41. GRANDE UOMO . …milionari riflettete !

  42. Anna Mazzoli says:

    Finalmente un miliardario con il cervello funzionante!!! Grazie di❤️

  43. Anna Maestri says:

    La giusta energia da attribuire ai soldi!

  44. Complimenti!!!!!

  45. non con Aavaz, il cui finanziatore è G. Soros..

  46. Lia Grassi says:

    Un grande uomo…

  47. Ines Roversi says:

    grazie, anche da parte dei miei polmoni

  48. …un poco di ossigeno per il pianeta Terra…ce la possiamo fare…

  49. francesca says:

    Hai riportato unanotizia commovente, ispiratrice per chi spera ancora. GRAZIE.
    nota: peccato che ha bruciato la mia attenzione con un ERRORE (di disattenzione, ne sono convinta) “Non capita tutti i giorni che un multimilionario SPENDI soldi per salvare il pianeta” ….. lo hai notato? Lo puoi correggere, soprattutto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline