Come disintossicarsi dai metalli pesanti con questa zuppa

18 Commenti

zuppa miso e kelp

Usata in Oriente da millenni, è diventata famosa dopo la seconda guerra mondiale quando è stata usata dai giapponesi per purificare il corpo dai metalli pesanti radioattivi rilasciati dalla bomba atomica. L’assunzione di questa zuppa quotidianamente o tre volte a settimana è un ottimo modo per purificare il corpo dalle tossine. Viene infatti molto consigliata durante i digiuni per facilitare la disintossicazione dell’organismo.

Il Dott. Shinichiro Akizuki, direttore del Saint Francis Hospital a Nagasaki durante la seconda guerra mondiale ha passato anni curando le vittime della bomba atomica a pochi chilometri dal punto zero e né lui né il suo staff avevano sofferto per gli effetti delle radiazioni. Akizuki aveva ipotizzato che lui ei suoi associati sono stati protetti dalle radiazioni mortali, perché hanno bevuto zuppa di miso ogni giorno.

LA ZUPPA DI MISO E’ UN POTENTE PURIFICATORE

Nel 1972, la teoria Akizuki è stata confermata quando i ricercatori hanno scoperto che il miso contiene acido dipilocolonico, un alcaloide che è un chelatore di metalli pesanti, come lo stronzio radioattivo, e li elimina dal corpo.

Tuttavia, la prova più convincente a dimostrazione della protezione che il miso offre a chi è esposto a radiazioni fu pubblicato in Giappone nel 1989. Il Professor Akihiro Ito, a Hiroshima University’s Atomic Radioattività Medical Lab, osservò che ratti nutriti con miso e irradiati sviluppavano tra il 100 e il 200% di tumori in meno rispetto ai ratti irradiati che non sono stati nutriti con miso.

Il regolare, quasi quotidiano, uso del Miso è utile per la tiroide. La nube di Chernobyl è arrivata anche in Italia e infatti da allora le patologie alla tiroide sono aumentate esponenzialmente. Infatti lo iodio radioattivo si deposita nella tiroide causando malattie autoimmuni e disfunzioni a questa importante ghiandola.

AGGIUNGI L’ALGA KELP ALLA ZUPPA DI MISO

L’alga kelp è un’alga bruna che contiene più di 60 elementi minerali, 21 aminoacidi, carboidrati semplici e complessi e alcuni ormoni della crescita dei vegetali. E’ inoltre ricca di aminoacidi, vitamine, minerali e oligoelementi.

L’acido alginico, presente nell’alga Kelp ha la particolare proprietà di legare i metalli pesanti come mercurio, cadmio e piombo favorendone l’eliminazione ed evitando l’assorbimento da parte dell’organismo.

La Kelp è così efficace nel rimuovere i metalli radioattivi dal corpo ed è somministrato, che viene somministrata da parte del governo svedese, a tutti i lavoratori negli impianti di lavorazione di uranio, come prevenzione delle malattie.

Il consumo di alga kelp è utile anche per rimuovere i pesticidi e i fitofarmaci usati nella coltivazione di frutta e verdura. La sua particolare composizione la rende ideale per riequilibrare il sistema endocrino, in particolare della ghiandola pituitaria, della tiroide e delle ghiandole surrenali.

Mangiare ogni giorno la zuppa di miso con l’aggiunta dell’alga kelp rinvigorisce tutto il corpo e previene molte malattie. Il miso contiene tanti enzimi e vitamine mentre la kelp è ricchissima di minerali usati dalle ghiandole e dalle reazioni enzimatiche, quindi insieme sono un’ottima combinazione per rigenerare e rafforzare il corpo.

QUALE MISO SCEGLIERE

Nei supermercati potresti trovare il miso, ma sarà liofilizzato e probabilmente con glutammato monosodico E621 che è neurotossico. L’ideale è acquistarlo online o nei negozi biologici e deve essere:

  • non pastorizzato, venduto in vaschette e conservati in frigorifero, piuttosto che in pacchi sigillati;
  • fatto con semi di soia biologici e sale marino;
  • fatto con metodi tradizionali, tra cui fermentazione naturale.

Coloro che sono molto indeboliti dalla malattia debbono prendere “miso di 3 anni” o “hatcho miso“. E’ quasi di colore nero e ha un sapore forte. Il Miso chiaro,  da  3 a 6 mesi di fermentazione è indicato per i climi caldi, come ai tropici, o durante l’estate. Il miso medio, fermentato per 2 anni, è quello indicato per l’inverno, per chi non ha gravi patologie da curare e vuole prevenire la malattia rafforzando la salute.

COME PREPARARE LA ZUPPA

Per conoscere come preparare la zuppa di miso e scoprire le sue proprietà antitumorali leggi La zuppa di miso è un potente antitumorale e allunga la vita. Basta un cucchiaino di alga kelp in polvere o in fiocchi nella zuppa per avere tutti questi benefici.

Natto Miso - 250 g
Condimento per cereali e verdure

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Zuppa di Miso Istantanea
Tradizionale ricetta giapponese, zuppa a base di miso e alga wakame

Voto medio su 5 recensioni: Buono

Miso di Orzo
Non Pastorizzato. Biologico

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

18 Commenti su questo post

  1. E con oil pulling…

  2. La zeolite svolge lo,stesso compito

  3. Franci DG says:

    Raffaella Esse! È la tua ricetta?

  4. Che io sappia anche l’argilla

  5. È lei, la zuppa che “dismorba”. Qui chiamano l’alga Kelp, non so se è un altro nome delle Wakame…

  6. Io uso l’argilla e limone x disintossicarmi dai metalli pesanti

    • Ciaoooooo mi puoi spiegare meglio x favore?

    • Certo è semplice, in un litro di acqua naturale versi un cucchiaio di argilla verde ventilata (usa un cucchiaio di legno e una brocca di ceramica o vetro , mai acciaio ) mescoli bene. In genere si prepara la sera perche deve decantare x 12 ore minimo, la mattina seguente bevi un bicchiere di questa acqua senza girare in modo che la polvere resti sul fondo, e poi aggiungi mezzo limone.
      È un potente disintossicante , remineralizzante , e antitumorale !

  7. Elisa Ciullo says:

    Scusate …l argilla tutti i giorni? Non e’che poi il silicio lo si assimila e fa peggio?io la prendo ma ho questo dubbio..

  8. Io uso enterosgel

  9. Franci DG says:

    Sai dirmi se va bene anche specificatamente per disintossicarsi dal nichel?

  10. Franci DG says:

    Grazie carissima 🙂 buona giornata a presto

  11. Franci DG says:

    Grazie carissima 🙂 buona giornata a presto

  12. Io uso zuppa di miso e la zeolite

  13. Raffaella Esse Kelp sono le alghe brune, che sono diverse dalla wakame. Io anche uso la wakame e il miso chiaro… ho iniziato durante la chemioterapia e mi ha salvato l’intestino da un bel po di effetti collaterali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline