I Funghi Medicinali che hanno curato l'uomo per migliaia di anni

3 Commenti

funghi medicinali

La micoterapia, ovvero curarsi con i funghi, sembra essere una nuova moda salutista ma in verità rappresenta una delle vie più antiche di guarigione dell’essere umano. Ne è la prova Otzi, una mummia di 5300 anni fa, scoperta nel 1991, che rappresenta una delle mummie più famose e importanti del mondo. Il suo ritrovamento è unico e particolare perché quest’uomo, improvvisamente strappato alla vita, si è conservato perfettamente, con tanto di vestiario ed equipaggiamento completo. Quello che portava nella sua sacca ci farà aprire gli occhi su come veramente l’uomo fin dalla preistoria si curava e fosse in contatto con il proprio corpo.

La mummia fu ritrovata in Alto Adige a 92 metri dal confine con l’Austria a 3213 metri sul ghiacciao del Similaun e presso il museo di Bolzano è possibile vedere la mummia ed i vari reperti rinvenuti.

Ciò che portava nella sua sacca ci fa capire quanto l’uomo avesse già una conoscenza medicinale elevata. L’uomo aveva con se due specie di funghi entrambi oggi note per le loro proprietà medicinali: il Fomes fomentarius, il fungo dell’esca, probabilmente usato per fare il fuoco, e il Piptoporus betulinus, il poliporo della betulla, un fungo medicinale noto per la sua attività antibatterica e antitumorale. Il poliporo di betulla è anche famoso per la sua attività anti-infiammatoria ed antibiotica.

Ecco un altra cosa che fa riflettere. Un esame del corpo di Ötzi ha dimostrato che aveva un parassita intestinale conosciuto come tricocefalo e il poliporo di betulla contiene l’acido poliporenico che si è dimostrato essere particolarmente efficace per uccidere i parassiti del tricocefalo. L’uomo preistorico sapeva.

Ippocrate, il padre della moderna medicina occidentale, già 2500 anni fa affermava di come fossero utili i funghi per guarire tantissime malattie. Lo stesso vale per Plinio il Vecchio dell’antica roma e per Santa Ildegarda di Bingen, una santa e mistica del 1200, che ha curato migliaia di persone con la dieta e le erbe e affermava che i funghi che crescono sugli alberi sono commestibili e medicinali, ed oggi anche la scienza ha osservato che non ci sono specie velenose conosciute di funghi polipori (crescenti sugli alberi).

Ciò che è più sorprendente è che l’uomo possedeva questa conoscenza dei funghi oltre 5.000 anni fa, e solo oggi stiamo riscoprendo l’importanza medicinale dei funghi, usati per migliaia di anni in tutte le culture di ogni parte del pianeta. Come abbiamo fatto a perdere il contatto con questa conoscenza profonda e vitale? Fortunatamente sempre più persone sentono l’esigenza e l’importanza di riconnettersi con le vere radici, con un’alimentazione che corrisponde a ciò che è davvero nutritivo, con una medicina che ha guarito l’uomo da sempre.

I PIU’ POTENTI FUNGHI MEDICINALI DEL PIANETA

Ecco i funghi più famosi per le loro proprietà curative dimostrate negli ultimi anni anche dalla scienza. Ci sono migliaia di ricerche mediche per ogni fungo di seguito elencato che possono essere consultati sulla banca dati medico-scientifica MEDLINE. Potete approfondire nel libro di Walter ArdigòMicoterapia per Tutti.

GANODERMA LUCIDUM: Migliora le prestazioni atletiche; previene influenza e malattie da raffreddamento; migliora l’ossigenazione del sangue; migliora la salute cardiovascolare; abbassa i livelli di colesterolo nel sangue; normalizza la pressione sanguigna; rafforza il sistema immunitario; anti-tumorale; anti-HIV; protegge e cura il fegato; favorisce la salute respiratoria (asma, bronchite, ecc); allunga la vita. Approfondisci nel mio articolo Il Ganoderma Lucidum in occidente, cosa abbiamo scoperto sul fungo dell’immortalità.

CORDYCEPS: anti-cancro; diabete; asma; disfunzione erettile; rafforza il sistema immunitario; prolunga la vita delle globuli bianchi; anti-infiammatorio; protegge dagli effetti collaterali della chemioterapia; migliora le performance atletiche e la resistenza alla fatica.

POLYPORUS: anti-cancro; riduce gli effetti collaterali della chemioterapia; stimola e migliora le prestazioni del sistema immunitario; protegge e cura il fegato; cura le infiammazioni ed infezioni che colpiscono il sistema genito-urinario; caduta dei capelli; diuretico.

HERICIUM: anti-cancro (tumori esofagei e gastrici); promuove una corretta digestione; efficace contro ulcere gastriche e duodenali e gastrite; protegge il tratto gastrointestinale contro le tossine ambientali, l’infiammazione e la formazione di tumori.

CORIOLUS: anti-cancro; migliora la salute cardiovascolare e abbassa il colesterolo; rafforza il sistema immunitario; azione antivirale; riduce gli effetti collaterali della chemioterapia; antiossidante.

SHIITAKE: anti-cancro; immunostimolante; antivirale; abbassa la pressione sanguigna e colesterolo; allergie; infezioni da candida; influenza e raffreddore; ricco di vitamine; rafforza e migliora la flora batterica intestinale.

MAITAKE: anti-cancro (molti studi a riguardo); aumenta il colesterolo buono HDL; ipertensione; diabete; malattie cardiovascolari;

CHAGA: anti-cancro (utilizzato con successo nei casi di cancro alla pelle, cervello, ovaie); rafforza il sistema immunitario; combatte le infezioni virali; abbassa l’indice glicemico; abbassa i livelli di colesterolo; antiossidante; anti-invecchiamento; anti-infiammatorio. Approfondisci nel mio articolo Chaga – Il fungo medicinale che cambierà la tua vita.

I funghi sono davvero magici. Abbiamo usato da sempre i funghi sia come cibo che come medicina. Ci sono almeno 270 specie di funghi che sono note per avere proprietà terapeutiche curative. Io uso i funghi medicinali da parecchio tempo sia come nutrimento che come farmaco nei momenti di debolezza fisica e mentale, e la cosa incredibile è che l’effetto è immediato. L’effetto è così veloce e chiaro probabilmente perché il nostro corpo è stato predisposto nel corso dell’evoluzione ad assimilare i principi attivi di queste meraviglie della natura.

Quindi il mio consiglio è di sperimentare quelli che sentite possono fare al caso vostro e di notare come l’organismo risponde positivamente. Io uso principalmente il Ganoderma Lucidum Reishi Elisir per potenziare il mio organismo, mangio gli Shiitake e faccio le tisane con il Chaga. Sembra che le proprietà dei funghi sono più efficaci se assunti insieme alla vitamina C. Fatemi sapere la vostra esperienza nei commenti!

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

3 Commenti su questo post

  1. ……Si curava con il Ganoderma lucidum

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline