Non riesci ad aumentare di peso? Inserisci questi cibi naturali

15 Commenti

germe di grano

I soggetti che desiderano mettere su peso e non ci riescono in alcun modo, sono sovente in una condizione di magrezza eccessiva che li deprime. Un primo passo è quello di inserire nella propria dieta alcuni elementi naturali che favoriscano l’appetito e la crescita della massa.

AUMENTO DI PESO INSERENDO CIBO NATURALE APPETITOSO E STIMOLANTE

1) Lievito di birra. Ricco di vitamine del gruppo B come la B2 e la B5, che si occupano di metabolizzare al meglio il cibo e favorire l’accrescimento corporeo. Davvero appropriato in caso di magrezza costituzionale.

2) Vitamina B2 o riboflavina al naturale (peperoncino rosso piccante, mandorle, germe grano, funghi, girasole, foglie di rapa, castagne secche e farina di castagne, miglio, alghe, crescione, tarassaco, semi sesamo, pinoli, broccoli, castagne fresche, acetosa, legumi, avocado, asparagi, spinaci, zucca, cavolini Bruxelles).

3) Vitamina B5 o acido pantotenico al naturale (germe grano, arachidi, peperoncino piccante, alghe, semi sesamo, semi girasole, pinoli, riso integrale, frumento e farro, funghi, forgi, pop-corn, mandorle, zucche, miglio, datteri, legumi, anacardi, avocado, asparagi, patate non sbucciate, pistacchi).

4) Pappa reale. È un alimento completo e ricchissimo di vitamine e minerali. Stabilizza il sistema endocrino, compensa eventuali defezioni alimentari e stimola l’appetito.

NON FARSI TENTARE E TRAVIARE DAL FACILE ED ECONOMICO CIBO INDUSTRIALE

Al McDonalds i chili li riprendi ma finisci anche per rovinarti fegato e reni. I cibi ingrassanti esistono ma fanno tutti male. Sali e integratori causatori di ritenzione, zuccheri raffinati sovvertitori di bilancio glicemico. Snack, patatine, dolci confezionati, cremine, marmellate, bibite gassate, anche se questi cibi potrebbero avere un’effetto all’inizio non risultano salutari per l’organismo.

ALIMENTI BASE PER UNA DIETA INGRASSANTE

Detto questo dovremo prendere in considerazione alcuni alimenti base che non dovranno mai mancare in una dieta ingrassante. Niente polemiche, niente lamentele e niente obiezioni. Qui si punta a riprendere peso navigando a vista, stando sempre lontani dai macelli e vicini alla natura.

1) I carboidrati tipo fette biscottate integrali, pizze vegane con avocado, cracker, pane, pasta aglio e olio, panini integrali alle verdure crude e cotte, patate, gnocchi di patate, grano saraceno, miglio, zucche, polenta, pop-corn con fichi,datteri e banane.

2) Legumi tipo fagioli, lenticchie, piselli, fagiolini, ceci, lupini, tutti alimenti ad alta densità calorica e ottima fonte di proteine vegetali necessarie per i muscoli.

3) Yogurt, frappé, frullati con frutta e gelati, qualche formaggio di malga ottenuto a crudo  e qualche ovetto, includendo dunque scivolamenti e retrocessioni sul vegetarianismo da parte di qualche vegano.

4) Frutta secca, noci, arachidi, mandorle e nocciole in particolare vanno ovviamente inclusi, essendo ricchi di vitamine naturali e minerali organicati, magnesio in testa. Prodotti ad altissima densità calorica. Il loro contributo di grassi e proteine di alta qualità aiuterà a prendere peso in modo sano e bilanciato.

PRENDERE PESO IN MODO SANO E PAZIENTE

Va da sè che per prendere peso in modo sano, la dieta deve essere comunque varia e non costituire un obbligo, una pressione. Frutta e verdura non devono mai mancare. Ideali le banane. I fritti si possono concedere, ma saltuariamente. Uova solo da galline ruspanti, meglio se bollite. È evidente che, nella vita, ciò che non va non è solo la dieta, ma il fatto che uno è debole, fisicamente e psicologicamente. La debolezza rende inappetenti e il sottopeso diventa logico risultato finale. Il primo consiglio è quello di iniziare a fare sport per fortificare l’organismo e stabilizzare l’umore.

SERVE LO SPIRITO GIUSTO

Aumentare di peso non è difficile, purché si trovino gli alimenti giusti e si consumino con lo spirito giusto. Va bene il ritmo dei 3 pasti principali al giorno, ma si dovranno pure inserire degli spuntini a base di frutta e frullati di frutta, verdura e semi.

Germe di Grano
Per una colazione sana e naturale

Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere

 Vedi anche

[catlist name=igiene-alimentare]

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

15 Commenti su questo post

  1. Sicuro che tutti devono perdere peso ? C’è chi ha il problema contrario ,certo si parla solo e sempre di perdere peso anche chi non ne avrebbe bisogno …..ma è diventata una moda

  2. Io ho avuto un aborto spontaneo alla 7 settimana di gravidanza probabilmente perché ero troppo magra 42 kg. Ho dovuto prendere delle pillole di grasso di pesce per aumentare i due kg che mi consentissero di avere un figlio. Sono contenta che ci sia qualcuno che ogni tanto pensa a chi ha un problema contrario a quello della massa 😉

    • Livia says:

      Anch’io ho avuto a suo tempo un aborto interno al 3 mese ,ma mi hanno detto che quando si verifica nei primi mesi è a carico di malformazioni del feto e non centra il peso ,e anche con la seconda gravidanza son dovuta stare a riposo per evitare di perderla ,per dosaggio basso di progesterone ,nei primi mesi sono calata 4 kg ,ma ne sono aumentata di 20 durante tutta la gravidanza.Probabilmente eri bassa con gli ormoni

  3. Non parlo di casi particolari ma di percentuale nella popolazione che soffre di obesita ‘ rispetto a chi è sottopeso o anoressico o bulimico.

  4. Si parla già tanto di sovrappeso che mi sembra giusto ogni tanto dedicare qualcosa a chi è sottopeso, tralasciando anoressia e bulimia che sono malattie

  5. Luciana says:

    scusate ma gli stessi alimenti sono consigliati per una dieta corretta e per perdere peso, com’è sta cosa??

    • Dioni says:

      Certo sono tutti alimenti sani e naturali. Chi è in uno stato di magrezza prenderà peso e andrà al peso corretto.

  6. Alex L. says:

    Ciao,
    “formaggio di malga ottenuto a crudo e qualche ovetto” io ti consiglio fortemente di togliere questo punto. Non perché non facciano ingrassare, ma perché non sono cibi naturali, anzi non sono proprio cibi. Lo sto sottolineando perché hai scritto “Qui si punta a riprendere peso navigando a vista, stando sempre lontani dai macelli e vicini alla natura.” Dovresti sapere che la sofferenza nella produzione di latticini e uova è pari a quella della carne e che la macellazione è presente nella produzione di tutti e tre.

  7. Noah says:

    “Yogurt, frappé, frullati con frutta e gelati, qualche formaggio di malga ottenuto a crudo e qualche ovetto, includendo dunque scivolamenti e retrocessioni sul vegetarianismo da parte di qualche vegano.”

    Ma stiamo scherzando?
    Ma hai idea di quello che stai scrivendo?
    Sai almeno che veganism non è una dieta?
    Una persona vegan minimamente informata secondo te potrebbe mai pensare a scivolamenti e retrocessioni sull’ipocrisia vegetariana?
    Per cosa poi?
    Per mangiare “cibi” che dal punto di vista salutistico sono addirittura peggio della carne degli animali morti?

    Io ho l’impressione che chi abbia scritto tutto ciò non abbia la minima idea sulle conseguenze etiche, salutistiche e ambientali della produzione di latte, uova e derivati. Ti sei concentrato solo sul lato salutistico, e l’hai fatto pure male visto che consigli “l’alimento” più dannoso che esista (il formaggio, che sia di malga o meno).

    Per chiunque abbia problemi di magrezza: non c’è bisogno di mangiare spazzatura non vegan. Se siete magri significa solo che non state mangiando abbastanza (un errore comune dopo la transizione ad un’alimentazione vegan). Aumentate le quantità di cibo e FATE SPORT!
    Avevo perso 6 kg dopo essere diventato vegan. Poi ho capito che stavo mangiando troppo poco e ho ricominciato a fare sport: ora peso come quando ero onnivoro, solo che adesso sono tutti di muscolatura.

    • Livia says:

      A volte il problema non è il non mangiare a sufficienza ,ma i problemi che una persona può avere ,con le patologie autoimmuni che intaccano gli organi interni come tutto l’apparato digerente ,provocando il mal assorbimento o l’immobilità dello stomaco che non ti permette di poter mangiare un boccone in più con la conseguenza di non digerire o ancor peggio…. e dover saltare i pasti per rimetterti in sesto ,in più se mancano la serenità e la tranquillità ,ancor meno riesci ad alimentarti come devi .Io sto facendo ginnastica per aumentare la massa muscolare ,ma ultimamente ho perso altri due kg e non riesco a rimetterli in alcun modo

  8. gerardina says:

    ho 43 anni o 4 figli grandi vorrei mettere almeno 5 chili ci sto provando da 10 anni ma il risultato e zero mangio di tutto e di piu e fumo tanto ora peso 47 chili non so come ne devo uscire grazie

  9. Giacomo Scotillo says:

    Grazie Riccardo del Tuo tempo . Ogni tanto consulto i tuoi sono utili ed esaustivi . Tantissimi complimenti e tanti auguri per il Tuo futuro. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline