Norvegia, dalla Siria semi conservati nell'Artico

1 Commento

Banca dei Semi di Svalbard

OSLO – Campioni di vegetali giunti dalla Siria, sul ciglio della guerra civile, sono arrivati sull’«Arca di Noè verde» costruita nell’Artico per garantire la biodiversità in caso di catastrofi naturali, conflitti e cambiamenti climatici.

Cassaforte del giorno del Giudizio – Dal febbraio 2008, a circa un migliaio di chilometri dal Polo Nord, l’arcipelago norvegese di Svalbard (Spitzberg) ospita un deposito sotterraneo internazionale di semi vegetali, una sorta di serra gigante nascosta nelle montagne e controllata a vista. Il deposito, soprannominato «Cassaforte del giorno del Giudizio», questa settimana riceverà circa 25.000 nuovi campioni di sementi, arrivando 740.000 varietà immagazzinate.
«Il carico siriano è sicuramente quello più interessante a causa della situazione politica e di sicurezza che si vive nel Paese», ha dichiarato Cary Fowler, direttore del Fondo mondiale per la diversità delle colture. Il mittente è il centro internazionale di ricerca agronomico di Aleppo, seconda città della Siria, che ha inviato circa 14.000 campioni di semi di vegetali e legumi.
Conservati in condizioni ottimali, i semi restano di proprietà degli Stati e delle istituzioni che le hanno inviate. Potranno essere utilizzati per trapiantare una specie vegetale minacciata di estinzione.

Fonte http://www.diariodelweb.it/Articolo/Energia/?d=20120228&id=239710

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Commento su questo post

  1. rossella says:

    facciamo quanto è possibile per fermare questa atrocità e questo omicidio-suicidio, sensibiizzando ognuno di noi ad iniziare dai gesti di tutti i giorni, dalle scelte che facciamo giorno per giorno. grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline