Olio di borragine

L’olio di borragine viene estratto dai semi del fiore della pianta di Borago officinalis, che appare di colore blu e dalla particolare forma di stella. È utilizzato da secoli per le sue proprietà curative e come condimento per gli alimenti. Chiamata anche “La Pianta delle Api” perché attrae appunto le api nella stagione estiva, già 1500 anni fa gli arabi ne sfruttavano le proprietà medicinali che tramite la colonizzazione della Spagna si sono poi diffuse in tutta Europa. Ad esempio nel 1600 gli europei creavano un vino con dei composti misti con foglie e fiori di borragine per alleviare la noia e dissipare la malinconia. L’olio di borragine ha mostrato risultati promettenti in studi clinici per il controllo dei dolori causati da artrite reumatoide, per i disagi dei disturbi e dei dolori mestruali e per una miriade di altri sintomi e problemi di salute.

Pianta di borragine caratteristiche

La pianta di borragine (Borago officinalis) è quasi certamente originaria dell’Oriente. Diffusa in gran parte dell’Europa e nell’America centrale, cresce tutt’ora spontaneamente fino a mille metri di altitudine e in presenza di clima temperato. Il nome trae origine dal latino “borra” (tessuto di lana ruvida), questo in virtù della leggera peluria che ricopre le foglie. Pianta erbacea, può raggiungere l’altezza di 80 cm, presenta piccole foglie ovali/ellittiche, munite di piccolo e verde scuro, raccolte in forma di rosetta alla base. I fiori presentano cinque petali, disposti a stella, di colore blu-violaceo mentre i frutti sono degli acheni che contengono al loro interno diversi semi di dimensioni molto ridotte.

Olio di borragine proprietà

L’olio di borragine è anche ricco di macronutrienti (proteine, carboidrati, fibre e grassi), vitamine (A, C, niacina, colina, tiamina e riboflavina), minerali e altri composti vegetali. Tuttavia quello che lo distingue è che il fatto che è la più ricca fonte naturale di acido gamma-linoleico o GLA (dal 17 a 25 per cento), seguita da olio di ribes nero (dal 15 al 20 per cento) e olio di enotera (dal 7 al 10 per cento). Come l’olio di enotera, l’olio di Borragine deve il suo potere curativo alla presenza di acidi grassi essenziali, il più importante dei quali è il GLA, un acido grasso omega-6 essenziale per la pelle, le articolazioni e molto altro. (L’olio di borragine è spesso usato in associazione con l’olio di enotera, ma vanta una quantità di GLA più di due volte tanto). Una volta elaborato dal corpo, il GLA viene convertito in sostanze ormono-simili chiamatiprostaglandine che possono regolare il sistema immunitario bloccare l’infiammazione generale, il che lo rende una valida opzione per il trattamento dell’artrite e altre condizioni infiammatorie. Un altro acido grasso essenziale trovato nell’olio di borragine è l’acido linoleico, che è un precursore fondamentale di alcuni bioregolatori essenziali: 1) le prostaglandine, che svolgono una funzione molto importante nei processi infiammatori; 2) i trombossani, coinvolti nella coagulazione del sangue con l’effetto di abbassare il colesterolo totale.

Proprietà olio di borragine

Estremamente ricco di acidi grassi polinsaturi quali l’alfa-acido linoleico (in concentrazione del 32-38%), l’acido linoleico (in concentrazione del 18-25%) e l’acido oleico, l’olio di borragine trova ampio utilizzo nel combattere e arginare tutte le problematiche a carico della pelle, specie quando derivanti da squilibri ormonali. Aiuta inoltre a contrastare l’invecchiamento cutaneo, svolgendo una marcata azione rigenerante della pelle secca. Combatte inoltre le infiammazioni cutanee quali gli eczemi, l’acne, la psoriasi.

Può essere applicato direttamente sull’epidermide del viso, come contorno occhi naturale ad azione antirughe così come per ridurre discromie e macchie cutanee. Diluito invece in olio di jojoba o olio di germe di grano, potenzia la relativa azione idratante e nutriente. L’olio di borraggine può essere assunto anche per via orale. In commercio è infatti disponibile in perle o capsule soft gel sotto forma di integratore alimentare, utile per il trattamento di tutti i disturbi legati al sistema ormonale femminile.

Grazie alla presenza di fitoestrogeni, che svolgono un’azione riequilibrante del sistema ormonale femminile, risulta efficace in caso di irregolarità del ciclo, dolori mestruali, amenorrea, cisti ovariche così come per ridurre i sintomi della sindrome premestruale e della menopausa. Sempre grazie all’elevato contenuto di ormoni vegetali, viene spesso inserito nella formulazione di prodotti ad azione rassodante per il seno. Sempre circa l’utilizzo interno, l’utilità di introdurre supplementi dietetici a base olio di borragine deriva dalla comprovata capacità di favorire la produzione delle prostaglandine della serie 1 (PGE1): esse sono infatti in grado di condurre attività antiaggregante piastrinica, cardioprotettiva, antisclerotica, vasodilatatrice. Molte proprietà terapeutiche attribuite all’olio di borragine si basano proprio in funzione di tali azioni: promuove infatti una riduzione del rischio cardiovascolare, il controllo di colesterolo alto e ipertensione e l’azione antinfiammatoria coadiuvante nel trattamento dell’artrite reumatoide.

Olio di borragine benefici

  1. Riduce il dolore e il gonfiore dell’artrite reumatoide – I ricercatori della University of Pennsylvaniahanno scoperto che alte dosi di olio di borragine (1,4 grammi al giorno) hanno portato ad una significativa riduzione del dolore e del gonfiore alle articolazioni con artrosi. In uno studio separato, i pazienti con artrite reumatoide attiva hanno dimostrato un minor numero di segni clinici di infiammazione dopo l’assunzione di capsule ricche di GLA per diversi mesi, rispetto a coloro che hanno assunto un placebo. Altri ricercatori hanno riportato una riduzione dei danni ai tessuti e meno dolore e gonfiore in pazienti che soffrono di artrite reumatoide a cui erano state date dosi molto alte di GLA in forma di olio di borragine.
  2. Allevia i sintomi della sindrome premestruale – Interferendo con la produzione delle sostanze infiammatorie chiamate prostaglandine, che vengono rilasciate durante le mestruazioni, i GLA possono contribuire ad alleviare crampi e dolore. Moltissime donne hanno riportate testimonianze entusiaste di come l’olio di borragine sia stato utilissimo nel far scomparire i disturbi del ciclo mestruale, specialmente in associazione con l’olio di Enotera.
  3. Tratta efficacemente endometriosi e mammella fibrocistica – L’olio di Borragine può anche ridurre alcuni dei dolori mammari che le donne sentono durante il ciclo o associati all’endometriosi. Molte donne si trovano infatti ad avere bassi livelli di GLA nell’organismo, motivo per cui questo integratore può essere d’aiuto. Nelle donne con mammella fibrocistica, questi acidi grassi essenziali possono ridurre al minimo l’infiammazione e promuovere l’assorbimento di iodio, un minerale spesso a livelli anormalmente bassi in persone con questa condizione.
  4. Aiuta durante la peri-menopausa – I dolori mestruali come la tensione mammaria, l’irritabilità, il gonfiore e i crampi sono comuni nelle donne che entrano in menopausa. A questo si aggiunge un flusso mestruale insolitamente pesante o imprevisto, e il desiderio di controllare questi sintomi può essere davvero forte. Può essere utile provare l’olio di Borragine in questi casi. Oltre alla sua alta concentrazione di composti che combattono l’infiammazione, questa pianta può anche aiutare a stabilizzare i cambiamenti ormonali improvvisi, alleviare dai disagi comuni associati a questa fase di transizione, spesso difficile, della vita.
  5. Migliora notevolmente la pelle ed elimina l’acne e la pelle rosacea – Gli acidi grassi essenziali presenti nell’olio di borragine possono ridurre il rischio di pori intasati e di sviluppo di lesioni diluendo il sebo, una sostanza oleosa che viene ipersecreta in chi soffre di acne. Essi aiutano anche nel trattamento della pelle rosacea, riducendo l’infiammazione, controllando l’uso dei nutrienti nelle cellule, e producendo prostaglandine che stimolano la contrazione dei vasi sanguigni. Le sostanze astringenti presenti nella borragine chiamate tannini possono anche aiutare stringendo la pelle. Sono tantissime le testimonianze di come usando questo integratore la pelle passa da spenta, asfittica e rugosa a è più morbida, elastica e luminosa.
  6. Allevia l’infiammazione associata al lupus – L’infiammazione ai reni, alle articolazioni, alla pelle e ad altre aree del corpo causate da questa condizione può ridursi grazie all’azione anti-infiammatoria dell’olio di borragine.
  7. Previene i danni ai nervi (neuropatia) a causa del diabete – Le persone con diabete hanno maggiori probabilità di perdere l’attività dei nervi sensoriali, cosa che può portare a intorpidimento e formicolio alle braccia e alle gambe. L’incapacità di convertire i GLA può essere una causa. Quando vene somministrato olio di enotera ricco di GLA ai pazienti diabetici, i sintomi da danni ai nervi (neuropatia) migliorano. Per ragioni che rimangono poco chiare, l’olio di borragine non si è dimostrato efficace per questa condizione nonostante le sue elevate concentrazioni di GLA.
  8. Riduce i danni della sclerosi multipla – L’abbondante offerta di acidi grassi essenziali presente nell’olio di borragine può essere utile a ridurre al minimo l’infiammazione associata con questa malattia nervosa progressiva. Gli acidi grassi possono anche contribuire allo sviluppo del nervo sano quando vengono assunti nel corso del tempo. È importante cominciare ad assumerlo appena possibile dopo la diagnosi di sclerosi multipla.
  9. Aiuta a lenire la tosse e i disturbi della gola – L’olio di borragine è stato a lungo utilizzato nella medicina popolare per il trattamento di disturbi respiratori, tra cui tosse e mal di gola. Oltre ai GLA, contiene anche mucillagine, una sostanza gommosa, gelatinosa che lenisce le mucose irritate dai colpi di tosse. La mucillagine funziona anche come espettorante, rendendo più facile eliminare il muco. Secondo un recente studio condotto dalla Ohio State University, ai pazienti con problemi respiratori acuti sono stati necessari meno giorni di ventilazione assistita e hanno trascorso meno tempo in ospedale dopo l’assunzione di olio di pesce e olio di Borragine rispetto a quelli che sono andati senza questi supplementi.
  10. Cura le carenze di memoria correlate all’Alzheimer – Aumentando la trasmissione degli impulsi nervosi, l’olio di Borragine può essere utile nel trattamento di questa malattia progressiva del cervello che è l’Alzheimer.
  11. Riduce lo stress e la pressione alta – La ricerca sugli animali suggerisce che l’olio di Borragine può proteggere contro la pressione alta (ipertensione). Si sa di meno sulla sua azione sulla pressione sanguigna negli esseri umani, ma in uno studio di 10 uomini che hanno subito situazioni di stress, i picchi di pressione sanguigna e della frequenza cardiaca legati allo stress sono stati limitati dopo l’assunzione di olio di borragine. Alleviando la tensione rende anche più facile svolgere i compiti normali.
  12. Rafforza le unghie, il cuoio capelluto e i capelli – Gli acidi grassi presenti nell’olio di Borragine non solo prevengono la rottura delle unghie, ma contribuiscono anche a mantenerle sane. Inoltre nutrono il cuoio capelluto, rendendo questo supplemento potenzialmente utili nel trattamento di una varietà di problemi ai capelli.
  13. Tratta la gotta – L’azione anti infiammatoria dell’olio di borragine grazie ai GLA lo rende potenzialmente utile nella protezione contro l’improvviso dolore articolare causato dall’accumulo di acido urico, noto come gotta.
  14. Contrasta l’impotenza e infertilità femminile – Promuovendo la circolazione sanguigna, i GLA nell’olio di Borragine possono contribuire a trattare la causa primaria dell’impotenza maschiledovuta ad  una diminuzione del flusso sanguigno al pene. Inoltre, quando è assunto per lungo periodo, può aiutare a prevenire il restringimento dei vasi sanguigni, spesso conseguenza dell’accumulo di placca dovuto al colesterolo alto. Migliorando la funzione uterina, i GLA possono anche aiutare le donne che non sono in grado di concepire.
  15. Parodontite –Uno studio pubblicato su Prostaglandins, Leukotrienes, and Essential Fatty Acids ha scoperto che le persone che hanno assunto integratori olio di Borragine avevano migliorato la salute delle gengive e ridotto le gengiviti parodontite associate.
  16. Riduce i sintomi di eczema e psoriasi – In alcuni casi i disturbi della pelle possono svilupparsi quando il corpo ha problemi di conversione dei grassi alimentari in GLA. Ottenere un supplemento di questi acidi grassi dall’olio di borragine può quindi essere utile. I GLA e altri acidi grassi essenziali possono anche rivitalizzare la pelle per calmare l’infiammazione, provocando la contrazione dei vasi sanguigni. Le persone che soffrono di rossore, prurito e altri disagi da eczema e psoriasi possono anche tollerare dosi ridotte di creme e farmaci se assumono anche GLA, poiché molti sono a base di steroidi che possono causare effetti collaterali spiacevoli. Tuttavia non tutti gli studi indicano tali benefici e molti medici convenzionali restano scettici.

Modo d’uso dell’olio di borragine

L’olio di borragine può essere assunto internamente o applicato esternamente. Se utilizzato all’esterno, i suoi effetti curativi si fanno sentire più specificamente nella zona su cui è applicato, ma viene comunque assorbito in profondità nella pelle e nel flusso sanguigno. È disponibile nelle seguenti forme:

  • Softgel
  • Olio
  • Capsule

Per la maggior parte dei disturbi menzionati il dosaggio è assumere da 1.000 a 1.300 mg di olio di borragine al giorno. Ciò fornisce da 240 a 300 mg di GLA (rispettivamente), il principale ingrediente curativo. Dosi quasi equivalenti di GLA possono essere trovate in 3.000 mg di olio di Enotera. Prendere l’olio di Borragine durante i pasti può aumentare l’assorbimento di GLA e ridurre al minimo gli effetti collaterali spiacevoli.

Controindicazioni olio di borraggine

Mentre gli studi tendono ad utilizzare relativamente elevati dosaggi di olio di borragine, è importante attenersi agli standard raccomandati perché i potenziali rischi per la salute connessi con l’uso eccessivo o prolungato di questo olio non sono ancora stati dimostrati. In dosi molto elevate può danneggiare il fegato e lo stomaco, comportando feci di consistenza “importante”. Se si assume un farmaco anticoagulante (per fluidificare il sangue), è importante consultare il medico prima di utilizzare l’olio di borragine. Non ci sono altre interazioni note con altri farmaci o sostanze nutritive associate a questo olio, sebbene in gravidanza, sia sempre opportuno consultare prima il proprio ginecologo.

Olio di borraggine dosaggio consigliato

  • Acne000 mg al giorno
  • Alzheimer000 mg al giorno
  • Tosse 1.000 mg al giorno
  • Diabete000 mg al giorno (contiene 300 mg di acido gamma-linoleico)
  • Eczema 000 mg al giorno
  • Endometriosi 1.000 mg al giorno
  • Problemi ai capelli 1.000 mg al giorno
  • Elevata pressione sanguigna 1.000 mg al giorno
  • Lupus 1.000 mg al giorno
  • Perimenopausa 1.000 mg al giorno; utilizzare come alternativa l’olio di enotera 1.000 mg al giorno
  • Psoriasi000 mg al giorno
  • Malattia di Raynaud, applicare l’olio sulla zona della pelle interessata ogni giorno
  • Mal di gola 1.000 mg al giorno
  • Stress000 mg al giorno

Ulteriori consigli sull’olio di borragine

Controllare attentamente l’etichetta per essere sicuri di stare acquistando l’olio estratto dai semi e non dall’erba fresca (o secca). Il contenuto di GLA dovrebbe essere indicato in etichetta. Le capsule softgel contenenti l’olio di semi tendono ad avere prezzi ragionevoli e offrono un’alta percentuale (dal 20% al 26%) di GLA. In altre parole, una capsula da 1.000 mg con il 22% di GLA contiene 220 mg di GLA. Assumendo due o tre di queste capsule al giorno si possono portare i livelli di GLA fino alla normalità. L’erba fresca, il tè e altre forme ottenute dalle foglie, steli, o da altre parti della pianta di borragine non devono essere usate e possono essere pericolose per la salute. L’olio ricavato dai semi invece è perfettamente sicuro. Quando si sceglie una marca, sceglietene una di cui avete già acquistato prodotti in passato. Assicurarsi che il prodotto che si sceglie contenga un po’ di vitamina E in ogni capsula per prevenirne il deterioramento. L’olio di borragine a volte è venduto sotto il nome di olio starflower. Per evitare il mal di stomaco che potrebbe verificarsi con l’olio di Borragine, assumerlo con il cibo. Questo aiuterà anche il suo assorbimento. L’olio di borragine può contenere piccole quantità di sostanze tossiche per il fegato chiamate alcaloidi pirrolizidinici, o PA. Quindi bisogna sempre essere sicuri di comprare prodotti con scritto in etichetta “senza alcaloide pirrolizidina” o “PA-free”.

Articolo aggiornato al 13 Marzo 2020

Riferimenti
– Natural Wellbeing
– Skin and Allergy News August 18, 2011
– HerbWisdom.com
– Botanical.com
– The Aromatherapy Spot
– Whole Health Chicago
– Evitamins.com January 22, 2012
– Chiro.org
– About.com March 20, 2014
– Flower Essence Society
– NYU Langone Medical Center
– Arthritis Research UK
– WorldHealth.net December 30, 2005
– British Journal of Nutrition, February 2009;101(3):440-5
– Diabetic Seniors
– WholeHealthMD.com
– Cleveland Clinic Wellness
WholeHealth Chicago Borage Oil
Dr. Mercola Learn How Borage Oil May Help Banish Inflammation

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni