Ripara la parete dell'intestino con il brodo d'ossa

5 Commenti

brodo ossa parete intestinale

Il brodo d’ossa veniva prescritto come potente rimedio nell’antico Egitto e anche il fisico persiano Avicenna ne parla nei suoi scritti. In Cina e in Giappone veniva usato per riparare le pareti interne dello stomaco o dell’utero. Non è un caso infatti che ritroviamo tale pietanza in ogni cultura della terra, non solo come semplice alimento, ma come una vera e propria medicina. E’ un grande alleato di chi ha problemi digestivi (contaminazione del piccolo intestino, aumentata permeabilità intestinale, disbiosi, intestino irritabile), in quanto i suoi nutrienti favoriscono la riparazione della parete intestinale. E’ ricco di collagene, glucosamina, glicina, calcio, L-glutammina, acido ialuronico, fosforo, magnesio, potassio, sodio ed altro ancora.

Si tratta di un alimento valido per cucinare, preparare zuppe, ma ottimo da bere durante la giornata o appena prima dei pasti per favorire e migliorare la digestione.

10 ANNI DI TESTIMONIANZE DI GUARIGIONE COL BRODO D’OSSA

Tra l’ 800 e la prima metà del ‘900 le proprietà del brodo d’ossa e certe sue componenti sono soggetto di moltissimi studi sugli effetti benefici riscontrati. Nel libro “Gelatin in Nutrition and Medicine”, il dottor Nathan Ralph Gotthoffer autore del libro, dopo una ricerca di oltre 10 anni raccoglie tutti questi studi e li discute in dettaglio.
Negli studi che esaminati i principali benefici del brodo di ossa sono: miglior crescita, mantenimento e rigenerazione dei tessuti connettivi (ossa, pelle, tendini, etc…), miglior digestione e metabolizzazione dei nutrienti, cura contro ulcere, malattie intestinali e processi infiammatori, e miglior gestione dello stress.

RIGENERA I TESSUTI DANNEGGIATI

Il brodo d’ossa è una sostanza idrofila, cioè attira l’acqua e ciò le consente di avere proprietà emostatiche utili nella rigenerazione dei tessuti danneggiati (Studio1), (Studio2). La glicina risulta essere in grado di mantenere alto il livello di glutatione che è il più potente antiossidante contro i radicali liberi e l’invecchiamento, e perciò indispensabile per il mantenimento e la rigenerazione dei tessuti.

RIDUCE LA PERMEABILITA’ INTESTINALE

Il brodo di ossa sembra essere particolarmente indicato per prevenire e combattere molte patologie del sistema digerente quali ulcera, coliti ulcerose, morbo di Crohn, cisti intestinali. Alcuni studi mostrano come molte patologie intestinali come quelle menzionate abbiano in comune una debolezza della barriera difensiva dei glicosaminoglicani, che sono presenti nel brodo. Spiegandolo in parole povere, le pareti intestinali devono avere una certa permeabilità per permettere al cibo di passare, ma in certi casi queste diventano troppo permeabili per diversi motivi quali una dieta sbagliata, stress, assunzione di farmaci e batteri intestinali. In questo modo certe componenti possono passare attraverso le pareti provocando una reazione immunologica alla quale il nostro organismo non è abituato. Tale fenomeno porta ad una degenerazione dei tessuti e ad un incapacità di assorbimento dei nutrienti portando alle patologie menzionate ed intolleranze alimentari. Gotthoffer riporta nel suo libro decine di studi condotti da diversi ricercatori nei quali il brodo d’ossa risulta essere miracoloso per infezioni e ulcere intestinali, diarrea e problemi di assorbimento dei nutrienti.

MIGLIORA LA DIGESTIONE, IMPEDENDO GONFIORI E BRUCIORI

Il brodo d’ossa è stato anche studiato dal dottor Francis Pottenger il quale negli anni 30′ nota come le sue proprietà idrofile (dovute alla presenza del famoso acido ialuronico) possano beneficiare la digestione attraendo i succhi durante la digestione. Nel suo studio Hydrophilic Colloidal Diet nota come le proprietà colloidali del brodo d’ossa possano tornare utili in qualsiasi dieta aiutando la digestione e attenuando sintomi come bruciore allo stomaco e gonfiore, soprattutto per chi soffre di gastriti o ulcere. In uno studio recente, diversi ricercatori russi trovano che l’ulcera allo stomaco di varie origini viene prevenuta e curata tramite peptidi corti come la glicil-prolina costituita dagli amino acidi glicina e prolina presenti nel brodo d’ossa. Queste sembrano avere effetto non solo allo stomaco, ma al sistema nervoso curando anche ulcere causate da stress. La glicina, come dimostra un altro studio, riesce anche a facilitare la digestione in quanto stimola maggior secrezione gastrica, rendendo i nutrienti più facili da assimilare e prevenendo infezioni nel tratto intestinale.

DISINTOSSICA RENI E FEGATO

La glicina interviene nei processi di disintossicazione dell’organismo, in quanto può coniugarsi – nel fegato e nel rene – con alcune sostanze nocive (come l’acido benzoico) per formare composti atossici eliminabili con le urine (come l’acido ippurico).
Nel 1935 il Dr. Reben Ottenberg, afferma che una somministrazione extra di proteine contenenti glicina in abbondanza (come accade col brodo d’ossa) aiuta il fegato nel suo lavoro di disintossicazione, infatti sostiene che la capacità del fegato di lavorare dipende dalla quantità di glicina disponibile.

Insomma tutti possono trarre benefico da questo potente cibo-medicina che costa poco e possiamo farlo da noi. Da quando l’ho scoperto non faccio a meno di consumarlo quotidianamente notando tutti gli enormi benefici. Una digestione migliore significa più forza, energia, umore positivo e sistema immunitario più forte. Per scoprire come preparare il brodo d’ossa leggi qui.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

5 Commenti su questo post

  1. Io ero rimasto che il dal brodo di ossa ci ricavano i dadi, che per altro fanno male, o sbaglio?

  2. io credo che sia da valutare! senza fare tanto gli schizzinosi!

  3. INTERESSANTE MA, RIFERITO AD ANIMALI CHE PASCOLANO, LIBERI, IN PRATERIE E, GIAMMAI DI ALLEVAMENTO ! ! ! VELENI ANNUNCIATI ! ! !

  4. tommy says:

    perché dovrei riparare la parete del mio intestino ammazzando animali? preferisco che vivano, grazie

  5. io sto benissimo !!! proprio xchè NON INGURGITO CADAVERI !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline