Perché dovresti mangiare semi di chia ogni giorno

9 Commenti

SEMI-DI-CHIA

I semi di chia sono considerati un “superfood”, il che significa semplicemente che – rispetto agli altri cibi – sono molto più ricchi di nutrienti. Due cucchiai di semi forniscono 140 calorie, insieme a una dose massiccia di grassi omega-3, fibra, proteine, calcio e magnesio. Contengono anche i nove amminoacidi essenziali, fondamentali per i nostri muscoli e per la salute generale, che il nostro corpo non può sintetizzare da solo ma deve per forza ricavare dal cibo. Non hanno bisogno di essere macinati per garantire il loro apporto nutrizionale.

I semi di Chia sono originari del Messico e dal Guatemala e provengono da una pianta chiamata Salvia Hispanica. Hanno cominciato a essere più conosciuti soprattutto nell’ultima decade ma in realtà sono una delle forme più antiche di alimentazione, facevano parte infatti della dieta base dei Maya e degli Aztechi. Hanno la capacità di assorbire molto liquido fino ad arrivare a 10 volte il peso di partenza, trasformandosi in una sostanza gelatinosa. Ricordiamo anche che i semi di buona qualità devono essere bianchi o neri, mai marroni.

Perché dovreste mangiarli tutti i giorni?

I SEMI DI CHIA CONTROLLANO L’APPETITO

I semi di Chia contengono 11 grammi di fibra ogni 28 grammi (due cucchiai circa) – che rappresenta il 42% del fabbisogno giornaliero in un’unica porzione. Espandendosi nello stomaco riescono infatti a diminuire l’appetito. Possono essere aggiunti a un frullato o yogurt mattutino per sentirsi sazi più a lungo. Potete ingerirne due cucchiai messi in ammollo in un bicchiere d’acqua per far fronte alle voglie improvvise della giornata.

AIUTANO AD AVERE OSSA FORTI

Due cucchiai di semi di Chia garantiscono il 18% della quantità giornaliera raccomandata di calcio! Aiutano quindi a prevenire l’osteoporosi e a mantenere le ossa in buona salute.

POSSONO AIUTARTI A DORMIRE MEGLIO

I semi di chia sono dei piccoli concentrati di triptofano, un aminoacido che aumenta i livelli di melatonina e serotonina nel corpo, gli ormoni che supportano un sonno stabile.

AIUTANO A CONTROLLARE I LIVELLI DI ZUCCHERO NEL SANGUE

L’alto contenuto di fibra nei semi di chia rallenta la conversione dei carboidrati in zuccheri e degli zuccheri in grassi durante la digestione. Questo aiuta a controllare i livelli glicemici del sangue e può essere un ottimo alleato per chi soffre di diabete.

IDRATANO LA PELLE

I semi di chia si trovano anche sottoforma di siero. Il dottore in Medicina Nicholas Perricone suggerisce di applicarlo direttamente sulla pelle o sulle cuticole per un sollievo immediato. Se ne possono anche aggiungere poche gocce nella crema idratante per un avere un effetto migliore. L’alto contenuto di acidi Omega-3 da una capacità antinfiammatoria ai semi di chia, il che può aiutare nei casi di rossore o pelle secca.

PROTEGGONO IL CUORE

Sempre grazie al loro alto contenuto di acidi grassi Omega-3, più alto anche rispetto ai semi di lino, aiutano nella protezione del cuore. Alti livelli di grasso nel sangue aumenta il rischio di sviluppare malattie cardiache e gli Omega-3 hanno dimostrato di abbassare i livelli di trigliceridi nel sangue.

CONSIGLI

Essendo un cibo molto grasso e proteico non bisogna eccedere nelle quantità, quindi non superate i 2/3 cucchiai al giorno. Questo consiglio è particolarmente indicato per chi soffre di problemi ai reni. Potete mangiarli in una quantità di modi diversi: polverizzati e usati su ogni pietanza, se messi in acqua formano una sorta di gel che può essere mescolato alla frutta o mangiato come budino, secchi sulle insalate o portate fredde, inoltre consigliamo di usarli germogliati per sfruttarne al meglio le proprietà.

Il Potere dei Semi di Chia
111 ricette per curarsi a tavola

 

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

9 Commenti su questo post

  1. Si
    Risultati sorprendenti
    Sono anche antinfiammatori – le gengive mi si sono rinforzate e . ..
    Posso sentire vs esperienze con semi di Canapa?
    E se avete diverticoli in sofferenza perché semini lo infiammano ?

  2. Dove li acquisti e si mangiano così senza altri ingredienti?

  3. Sono d’accordo anche io. Però mai macinati per gli uomini. La chia macinata è estrogenica.

  4. A bagno o
    Sopra insalata. ..
    Esselunga bio

  5. Io li ho marroni… Quindi non servono a niente??

  6. Pam Pim says:

    Fernanda Di Savina Erica Costantini eri magari ti aiutano x l’emicrania anche!

  7. Livia Cotto says:

    Sono ottimi ma costicchiano. Davvero possono aiutare a prevenire l’emicrania? Io mangio semi di lino tutti i giorni ma se sono in viaggio metto i semi di chia nel muesli al mattino, perché più pratico (i semi di lino vanno macinati)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline