Perché gli USA possiedono un brevetto sull'Ebola?

12 Commenti

Ebola-virus

Il Centro statunitense per il Controllo delle Malattie (CDC) possiede un brevetto su un particolare ceppo di Ebola conosciuto come “EboBun.” E’ il brevetto numero CA2741523A1 ed è stato pubblicato nel 2010 come potete vedere qui nella sezione brevetti di Google. (1)

Le applicazioni del brevetto sono chiaramente descritte nel brevetto tra cui:

Il governo degli Stati Uniti d’America come rappresentato dal Segretario, dal Dipartimento di Salute e Servizi Umani, dal Centro per il Controllo delle Malattie.

La sintesi del brevetto dice: “L’invenzione fornisce i visus Ebola umano isolati (hEbola) denotati come Bundibugyo (EboBun) depositati presso il Centro per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie, Atlanta, Georgia, Stati Uniti d’America) il 26 novembre, 2007 e concesso un numero di accesso 200706291.

E prosegue affermando: “La presente invenzione si basa sull’isolamento e l’identificazione di una nuova specie di virus Ebola umana, EboBun. EboBun è stato isolato da pazienti affetti da febbre emorragica in una recente epidemia in Uganda.

Vale la pena notare, tra l’altro, che EboBun non è la stessa variante attualmente creduta essere in circolazione in Africa occidentale. Chiaramente, il CDC ha bisogno di espandere il suo portafoglio di brevetti per includere più ceppi, e che può benissimo essere il motivo per cui le vittime americane di Ebola sono state portati negli Stati Uniti in primo luogo. Puoi saperne di più qui sotto e decidi per te …

Raccolta dell’Ebola dalle vittime per depositare brevetti

Dalla descrizione del brevetto sul virus EboBun, sappiamo che il governo degli Stati Uniti:

1) Estrae i virus Ebola dai pazienti.

2) Sostiene di aver “inventato” quel virus.

3) Deposita il brevetto per proteggere il suo monopolio sul virus.

Per capire perché questo sta accadendo, bisogna prima capire che cosa un brevetto è realmente e perché esiste. Un brevetto è un monopolio imposto dal governo che viene concesso esclusivamente a persone o organizzazioni. Esso consente esclusivamente alla persona o all’organizzazione di trarre profitto dalla “invenzione” e vieta ad altri la possibilità di sfruttare l’invenzione per il proprio profitto.

Questo porta in primo piano la questione ovvia: Perché il governo degli Stati Uniti pretende di aver “inventato” Ebola e poi rivendicare un monopolio esclusivamente sulla sua proprietà?

Nessuna ragione medica per portare Ebola negli Stati Uniti

Questo brevetto potrebbe aiutare a spiegare perché le vittime di Ebola sono state trasportate negli Stati Uniti e messe sotto l’autorità medica del CDC. Questi pazienti stanno portando beni di proprietà intellettuale di valore sotto forma di varianti Ebola, e il Centers for Disease Control desidera chiaramente espandere il suo portafoglio di brevetti grazie alla raccolta, lo studio e potenzialmente brevettare nuovi ceppi o varianti.

Dr. Bob Arnot, uno specialista in malattie infettive che ha trascorso tempo sul campo nelle nazioni in via di sviluppo per salvare vite umane, ha recentemente detto al giudice Jeanine, “Non c’è alcuna ragione medica per portarli qui, soprattutto quando si vede quanto bene il dottor Bradley era.” (2)

Vi è, tuttavia, un motivo completamente diverso sul portare i pazienti di Ebola in America: esso può essere sfruttato per esperimenti medici, raccolta di armi biologiche e poi rivendicarne la proprietà intellettuale.

Sicuramente, le autorità mediche della Emory University e la CDC stanno lavorando duramente per salvare la vita dei pazienti che sono stati trasportati negli Stati Uniti, ma stanno anche perseguendo qualcos’altro allo stesso tempo: un ordine del giorno di isolare, identificare e brevettare malattie infettive per motivi che possiamo solo immaginare.

Miliardi di dollari

Miliardi di dollari di profitto sono in gioco in tutto questo. Negli ultimi 3 mesi le azioni di Tekmira, la compagnia che sta cercando di sviluppare il vaccino, sono salite oltre il 110%. Altre compagnie farmaceutiche stanno ottenendo enormi profitti partecipando alla creazione del vaccino. (3)

Il Dr. Cyril Broderick accusa pubblicamente gli USA di aver diffuso l’Ebola

Il più importante quotidiano liberiano, il Daily Obserber, ha pubblicato un articolo firmato dal Dr. Cyril Broderick, professore di patologia vegetale molto stimato a Monrovia, che ipotizza, argomentando con cura, che EBOLA e AIDS sarebbero stati CREATI IN LABORATORIO DAGLI USA, precisamente “armi biologiche da testare sugli africani, per ridurre la popolazione”. (4)

Popolazione mondiale sotto i 500 milioni?

Il luogo dove è stato depositato il brevetto, la Georgia (USA), è lo stesso in cui è stato costruito, non si sa con certezza da chi, un completto megalitico, chiamato Georgia Guidestones. Su otto delle superfici maggiori è inciso un messaggio composto da dieci “regole”, o consigli, in otto lingue moderne, una per ogni superficie. Il primo comandamento dice: “Mantieni l’Umanità sotto 500.000.000 in perenne equilibrio con la natura.” La struttura è stata più volte oggetto di polemiche in quanto vi sarebbero iscritti i principi sui quali si fonderebbe il Nuovo ordine mondiale.(5)

Fonti per questo articolo includono:

(1) http://www.google.com/patents/CA2741523A1

(2) https://www.youtube.com/watch?v=SHAK6oX-JN4

(3) http://www.businessinsider.com/tekmira-shares…

(4) https://www.dionidream.com/importante-quotidiano…

(5) http://it.wikipedia.org/wiki/Georgia_Guidestones

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

12 Commenti su questo post

  1. Brevetto es una PATENTE sobre una clase de EBOLA…….

  2. Come AIDS brevettata a tavolino dagli USA

  3. Per fare arricchire le multe nazionali del farmaco

  4. Perché sono una nazione che esporta terrorismo?

  5. Per tutto ciò che avete già detto, stanno brevettando e manipolando tutto ciò che si trova in natura, l’essere umano lo ha sempre fatto, ma con la biotecnologia di oggi non ci sono più limiti, via libera all’immaginazione. Tutto ciò che ci hanno illustrato i film e libri di fantascienza ora è possibile.

  6. Perché siamo in dittatura …

  7. E adesso immaginate cosa succederà …

  8. bisognerebbe trovare un vaccino antiamerica

  9. Giuseppe says:

    Anche in questo articolo trovo errori grossolani…

    Tutto quello che è brevettato in america, ogni proprietà intellettuale registrata nel territorio U.S.A è delimitato al loro stato. In Europa la gestione dei brevetti è totalmente diversa. In america posso depositare e avere il brevetto per avere inventato la scorreggia al rumore di merda sciolta e se sono il primo me la registrano in quanto pago. Al di fuori dell’america quel brevetto è nullo!

    L’aver brevettato un virus o aver messo i diritti su un ceppo di EBOLA(a parte che potrebbe essere anche giusto per tutelarsi da anni di ricerca e studi da altre multinazionali)ha validità nel territorio americano e non oltre.

    Quindi anche qui, articolo fatto di supposizioni e pochi fatti. Tra l’altro che le multinazionali farmaceutiche controllano le malattie nel mondo è risaputo(vedi i vaccini anti-influenzali). Non ne vedrei la novità.

  10. Ezio says:

    Mantenere la popolazione mondiale sotto i 500 milioni sarebbe bellissimo e ci eviterebbe di distruggere il pianeta, ma credo che ci penserà la natura a farlo, magari usando “invenzioni” degli uomini.
    Sarebbe una bella beffa….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline