aceto di mele

Tutte le testimonianze riportate con l’aceto di mele per dimagrire dimostrano l’efficacia di questo potente rimedio nel trattare sovrappeso, ritenzione idrica, gambe pesanti, metabolismo lento, eccesso di tessuto adiposo. Dopo aver letto tutte queste testimonianze mi sono incuriosito e ho cercato di comprendere come sia possibile che un elemento comunemente presente nelle nostre cucine, possa essere impiegato con successo per apportare benefici alla salute, e in questo caso, agevolare in maniera significativa la perdita di peso. L’aceto di mele è ricco di proprietà e benefici curativi ed è ottimo per il nostro organismo grazie alla massiccia presenza di sali minerali e vitamine. Contiene inoltre la pectina, utile per una corretta funzionalità intestinale, e l’acido malico che è un potente disintossicante. Di seguito spiego perché l’aceto di mele risulta così efficace per dimagrire e come usarlo.

Aceto di mele proprietà

L’aceto di mele racchiude in sé molteplici proprietà benefiche e utili per l’organismo. Ecco le principali:

  1. L’aceto di mele aiuta a promuovere le difese immunitarie. Drenante e diuretico, stimola l’organismo a liberarsi dalle tossine le quali tendono a rallentare le comuni funzionalità a carico del metabolismo.
  2. Può rivelarsi molto utile se incluso in un’alimentazione corretta e bilanciata anche se non bisognerebbe mai consumarlo da solo e per lunghi periodi al solo scopo di dimagrire: stimola infatti il metabolismo se coadiuvato da una dieta sana e da sufficiente esercizio fisico.
  3. Migliora e aumenta la produzione di saliva e di enzimi digestivi, portando alla risoluzione molti disturbi legati alla digestione, contribuendo a ridurre la sensazione di gonfiore addominale.
  4. L’aceto di mele aiuta inoltre a controllare i livelli di colesterolo nel sangue.
  5. Stimolando la circolazione, agevola altresì il drenaggio delle cellule adipose.
  6. Grazie al suo contenuto di acido malico, è utile anche in presenza di dolori articolari, contrastando efficacemente anche la formazione di calcoli renali.
  7. Alcalinizza il corpo.
  8. Impiegato per generare vapori unitamente ad acqua bollente, favorisce l’espulsione del muco e allo stesso tempo tonifica i polmoni. Il suo utilizzo può aiutare a uccidere gli eventuali agenti patogeni che circolano nell’aria, diminuendo così la possibilità di spiacevoli contagi che generano influenza e stati febbrili.
  9. Si rivela infine utile ed efficace per effettuare i cosiddetti gargarismi: è possibile utilizzare una soluzione di acqua e aceto anche in caso di mal di denti, infezioni del cavo orale, afte e gengive sanguinanti.

Aceto di mele benefici

Proprio l’aceto di mele viene da sempre considerato un rimedio utile oltre che per dimagrire, anche per curare con successo diversi disturbi: utilizzato dalle nostre nonne per ridurre gli stati infiammatori, tosse, influenza e raffreddore, dispone dell’acido acetico così come di vitamine essenziali, aminoacidi e sali minerali, dati proprio dalla fermentazione delle mele. Originariamente veniva impiegato anche come disinfettante, risultando altresì utile per controllare il livello di glucosio nel sangue e contrastare il diabete di tipo 2. Due cucchiai al giorno sono sufficienti per ridurre del 6% la glicemia, apportando benefici all’intero organismo. Ottimo rimedio per prevenire le malattie cardiache, consente di tenere sotto controllo la pressione alta e i disturbi cardiaci, apparendo come un ottimo anti-tumorale, poiché un’assunzione regolare limita il rischio di cancro all’esofago e alla vescica. Tuttavia appare perfetto anche e soprattutto per chi segue un regime dietetico controllato, poichè elimina il senso di fame e aiuta a bruciare i grassi rapidamente.

Come dimagrire con l’aceto di mele

1) L’aceto di mele agisce rapidamente nel ridurre la velocità con cui è rilasciato il glucosio nel sangue dall’intestino. Ciò si traduce in una minore quantità dell’ormone insulina immesso naturalmente nel flusso sanguigno. L’insulina è un ormone molto potente per l’immagazzinamento dei grassi. Dopo ogni picco di insulina, l’ormone permane latente per il corpo. Quando c’è insulina in eccesso nel sangue, diventa quasi impossibile perdere peso. Il corpo tende a conservare il grasso anche se si è ridotto l’apporto calorico. Uno studio pubblicato su Annals of Nutrition and Metabolism ha dimostrato che assumere 2 cucchiaini di aceto di mele prima o durante il pasto a base di carboidrati (come pasta, pane, legumi, riso, patate, ecc.) ridurrebbe del 20% la glicemia.

2) L’acido acetico inibisce la manifestazione di geni che promuovono l’accumulo di grasso. Uno studio giapponese del 2009 pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry ha fatto assumere una dieta ricca di grassi ai suoi soggetti e poi li ha divisi in due gruppi. Ad un gruppo è stato fatto assumere acido acetico, il principale ingrediente dell’aceto di mele per dimagrire, mentre all’altro no. I risultati hanno dimostrato che i soggetti che avevano assunto l’acido acetico apparivano molto più magri rispetto a coloro che seguivano lo stesso tipo di alimentazione ma non ricevevano l’acido acetico. In particolare avevano il 10% di massa grassa in meno rispetto all’altro gruppo. Secondo i ricercatori infatti l’acido acetico attiverebbe i geni che producono le proteine specializzate nel degradamento dei grassi, aiutando perciò a prevenire l’accumulo di grasso nel corpo e ostacolando l’aumento di peso.

3) Stimola il metabolismo dei grassi attaccando le membrane lipidiche favorendo così l’ossidazione dei lipidi e la loro eliminazione. Un ulteriore studio giapponese condotto dai medesimi ricercatori che hanno dimostrato la reale efficacia dell’aceto di mele, ha avvalorato gli effetti dell’aceto sulla massa grassa degli obesi. I risultati si sono infatti rivelati entusiasmanti: è bastato assumere 30ml di aceto per un periodo di sole 12 settimane per osservare una riduzione significativa del:

  • Peso corporeo
  • Indice di massa corporea (BMI)
  • Grasso viscerale
  • Girovita
  • Livello dei trigliceridi

Testimonianze di perdita di peso con l’aceto di mele

Ecco dunque una serie di testimonianze raccolte dal web che contribuiscono ad avvalorare l’efficacia dell’aceto di mele nella riduzione del peso corporeo.

Buongiorno a tutti. Ho avuto notizia dell’aceto di mele da una cardiologa circa un anno fa, la quale mi ha consigliato di aggiungerlo nella acqua bevuta (2 litri) durante l’intera giornata. Io pratico sport da sempre e mangio di tutto, ma con un pizzico d’attenzione. Mi capita, per vari motivi, di sospendere per 1/2 settimane l’assunzione dell’aceto di mele, e nel giro di pochissimo osservare un sensibile aumento di peso, rimanendo costante tutto il resto (attività fisica, cibo, ecc.) Questa è la mia esperienza personale, sarà un caso, ma quando bevo acqua e aceto (sia al mattino a digiuno che nel pomeriggio) il mio peso scende di alcuni chili. Uso un comunissimo aceto di mele biologico dell’Esselunga al costo di 2.5 euro. Auguri a tutti!!!

“Funziona! Io ho perso 10 kg in un mese…”

“Son due mesi che uso aceto di mele di Eurospin…. devo dir che non sono stata attenta a mangiare…sono scesa tre kg…ma la cosa bella e che son scese le cosce piene di cellulite. VERO VERO…”

“Ciao a tutti, io prendo l’aceto di mele (Ponti) ogni giorno da qualche mese. Ho interrotto un paio di settimane ed ho ripreso da poco. Sto decisamente meglio, ho meno dolori mestruali, meno doloretti vari muscolari ed inoltre regolarizza l’intestino. Prendo anche altri integratori ma questi miglioramenti li ho notati da quando assumo mezzo bicchiere d’acqua al giorno con un dito di aceto di mele. Lo consiglio a tutti.”

“Salve a tutti, sono due mesi che uso l’aceto di mele e ho perso 6kg. Ora… calcolando che in questi due mesi non ho fatto sport, mangio sempre come se fosse l’ultima volta (o come un condannato a morte), bevo 2 litri di birra rossa doppio malto (9.2 gradi) al sabato sera e spunzecchio tra pasto e pasto e non seguo alcunissima dieta. Perdere 6kg in due mesi e poter mettere dei jeans che non mi entravano più è cosa davvero fenomenale. Solo mi domando perché nessuno me ne abbia mai parlato prima…! (Gennaio 2011=140kg, marzo 2011=133,6kg)”

“Per quanto riguarda la mia esperienza con l’aceto di mele non avevo bisogno di dimagrire ma avevo il colesterolo mega altissimo. Risultato è tornato a valori normali e lo stupore del mio medico che mi ha domandato come avevo fatto.”

“Io lo uso da 2 anni lo prendevo con mezzo bicchiere d’acqua 1 cucchiaio 3 volte al gg.ma adesso a causa di un dolore a un dente uso 1 cucchiaio sotto la lingua senza acqua x un minuto e poi ingoio. Abbinato a una dieta da 1250 cal. riesco a dimagrire 3 kg a settimana. Grazie a questo problema al dente ho capito che prendendo l’aceto così a me funziona alla grande…ovvio e fortissimo…ma ormai mi sono abituata. Senza dieta non fa miracoli..ah! da 2 anni non prendo influenza e quindi medicinali…ho un metabolismo lentissimo senza aceto e dovevo fare la fame x vedere 1 kg ogni 15 gg”

La ricetta con l’aceto di mele per perdere peso

  • 1 SETTIMANA: Assumere 1 cucchiaino di aceto di mele in mezzo bicchiere d’acqua 10 minuti prima dei pasti, questo dà il tempo all’organismo di accelerare il metabolismo.
  • 2 SETTIMANA: Passare a 2 cucchiaini.
  • 3 SETTIMANA: Passare a 3 cucchiaini.

Le settimane seguenti non aumentare il numero di cucchiaini. Non bisogna prendere più di tre cucchiaini di aceto prima dei pasti. Seguendo il piano è abbastanza facile perdere peso. Tutto ciò che è necessario è ricordarsi di prendere l’aceto prima di ogni pasto. Se il nettare è troppo per lo stomaco, si consiglia, invece, di scegliere pillole all’aceto di mele.

Dimagrire con l’aceto di mele e altri consigli alimentari

La dieta di aceto di mele è l’ideale perché offre un rimedio naturale per la perdita di peso senza un regime restrittivo. L’aceto di mele fa dimagrire in modo sano, senza ricorrere a farmaci. Ovviamente, solo l’aceto di mele non basta: è necessario condurre uno stile di vita sano evitando gli zuccheri raffinati che sono i responsabili dell’accumulo di grasso. È invece necessario mangiare grassi che accelerano il metabolismo e abbassano l’insulina come olio di olivadi cocco e ghee. E’ necessario bere tanta acqua (almeno due litri al giorno). L’esercizio fisico aiuta a perdere peso perché stimola il metabolismo e la disintossicazione del corpo.

Se vuoi conoscere i davvero mille benefici dell’aceto per il corpo ma anche i suoi usi alternativi ti consiglio di leggere Guarisci con l’Aceto di Mele. Le migliori marche di Aceto di mele da acquistare sono la Bragg, Biona e Voelkel che contengono la “madre” dell’aceto, ovvero quei filamenti che un tempo si vedevano nelle bottiglie e ora sono scomparsi a causa della pastorizzazione ed eccessiva filtrazione, e in realtà sono molto benefici perché sono ricchi di probiotici ed enzimi vivi.

Aceto di mele controindicazioni

Come avviene per ogni rimedio naturale anche l’aceto di mele può facilmente presentare alcune controindicazioni. Se assunto in quantità eccessive e per periodi di tempo prolungati può comportare una serie di rischi per la salute: se non diluito può compromettere lo smalto dei denti, comportando danni a carico dei tessuti della bocca e della gola. La stessa assunzione prolungata può ridurre la densità ossea e abbassare in maniera significativa i livelli di potassio. Chi soffre di tali patologie prima di procedere con l’utilizzo dovrebbe pertanto consultare il proprio medico, anche perché lo stesso aceto di mele può interferire con l’utilizzo di farmaci contro il diabete e patologie cardiache. Sconsigliato l’uso in ultimo anche a chi assume quotidianamente diuretici e lassativi.

Aggiornato al 3 Dicembre 2019

Riferimenti scientifici
Johnston CS, Steplewska I, Long CA, et al. Examination of the antiglycemic properties of vinegar in healthy adultsAnnals of Nutrition and Metabolism. 2010.
Kondo T, Kishi M, Fushimi T, et al. Acetic acid upregulates the expression of genes for fatty acid oxidation enzymes in liver to suppress body fat accumulationJournal of Agricultural and Food Chemistry. 2009.
Kondo T, Kishi M, Fushimi T, et al. Vinegar intake reduces body weight, body fat mass, and serum triglyceride levels in obese Japanese subjectsBioscience, Biotechnology and Biochemistry. 2009.
White AM, Johnston CS. Vinegar Ingestion at Bedtime Moderates Waking Glucose Concentrations in Adults With Well-Controlled Type 2 DiabetesAmerican Diabetes Association. 2007.

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni