Come fare le Pillole di Curcuma più potenti della semplice spezia

28 Commenti

bombe curcuma

Sapevi che ci sono più di 7.000 studi che dimostrano l’efficacia della curcuma e del suo principio attivo la curcumina?

Sempre più articoli negli ultimi anni hanno diffuso le proprietà benefiche di questa spezia millenaria e sempre più persone testimoniano di come le loro condizioni di salute sono migliorate risolvendo sia disturbi lievi che patologie croniche ed acute.

I benefici della curcuma sono molti, in particolare:

  • Antifiammatorio
  • Depura il fegato
  • Ripara i danni cerebrali
  • Previene e combatte il cancro
  • Rafforza il sistema immunitario
  • Antiossidante
  • Migliora l’apparato cardiovascolare
  • Tratta e previene il diabete

Sebbene sia molto potente la curcumina, non è facile assorbirla, e semplicemente metterla nel piatto o nella zuppa non è il modo ottimale per goderne delle proprietà.

Nell’articolo 4 Modi per potenziare l’assorbimento della Curcumina ho spiegato tutte le informazioni fondamentali che puoi facilmente applicare per assorbire la curcumina e quindi aumentarne la biodisponibilità fino al 2000%!

Esiste anche un modo piacevole e gustoso e pronto all’uso che puoi portare con te a lavoro, in viaggio e ogni volta che ne hai bisogno senza metterti tra i fornelli, ed è fare delle compresse o “bombe” di curcuma.

Le bombe di curcuma sono un rimedio eccezionale perché

  • Permettono di assorbire la curcumina
  • Puoi portarle con te e prenderle ogni volta che ne hai bisogno
  • Hanno un buon sapore, mascherando completamente il gusto amaro della curcuma
  • Contengono degli ingredienti speciali che lavorano in sinergia con la curcumina aumentandone l’efficacia terapeutica
  • E’ davvero economico

Fare le pillole di curcuma è davvero conveniente e una volta provate non potrai farne a meno per la comodità e l’efficacia. Ne esistono due versioni:

  1. Pillole di curcuma al miele: adatte ai bambini perché hanno un sapore buonissimo e sono più digeribili;
  2. Pillole di curcuma all’olio di cocco: hanno un sapore e consistenza meno piacevole ma sono più potenti perché gli acidi grassi del cocco aumentano la biodisponibilità della curcumina (come ho spiegato in 4 Modi per potenziare l’assorbimento della Curcumina).

curcuma compresse fatte in casa

Ingredienti

1/3 tazza di polvere di curcuma biologica
1 cucchiaio di quercetina in polvere (circa 10 capsule, svuotate) disponibile qui oppure puoi ordinarle in farmacia
1 pizzico abbondante di di pepe nero appena macinato
3 cucchiai di un legante a scelta tra questi proposti:
1. Miele grezzo biologico
2. Olio di cocco vergine spremuto a freddo
3. Ghee o burro chiarificato (adatto a chi non ha problemi di intolleranza con i latticini)

Istruzioni

  • Fodera una teglia con la carta da forno. Fai spazio nel congelatore perché dovrai poi mettere la teglia lì per un paio d’ore.
  • La curcuma macchia quindi mettiti un grembiule evitando così di diventare tutto giallo in breve tempo.
  • Seleziona uno dei tre leganti. Siccome solitamente in autunno/inverno sono abbastanza solidi mettili a bagno maria con acqua calda (non bollente) così da renderli più liquidi e pronti per essere usati.
  • In una ciotola mescola la curcuma, la quercetina, il pepe, e il legante scelto.
  • Con le mani prendi pezzettini di miscela e facci delle palline della giusta dimensione per essere deglutite.
  • Mettile man mano sulla teglia con la carta forno e quando hai finito mettila in congelatore per un paio d’ore.
  • Se vuoi puoi anche tenerle nel congelatore o nel frigo dato che d’estate si sciolgono a temperatura ambiente.
  • Puoi prenderne 3 pillole al giorno prima dei pasti o a stomaco vuoto. E’ meglio non esagerare ma considerarlo un cibo-medicina.

Consiglio di non mescolare i leganti tra di loro perché farai fatica a formare le pillole, è quindi importante sceglierne uno solamente. Però puoi fare più produzioni diverse, magari al miele per i tuoi bambini e all’olio di cocco per te e i tuoi familiari. Fammi sapere la tua esperienza nei commenti!

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

28 Commenti su questo post

  1. Sergio says:

    Una miniera di informazioni preziose, da custodire e applicare. Bene cosi’

  2. francesca says:

    Perche’ bisof
    gna aggiungere il pepe nero? Non sarebbe meglio aggiungerò lo zenzero in polvere?

    • dioni says:

      Perché la curcuma è praticamente non assimilabile così com’è, e il pepe nero ne aumenta tantissimo la biodisponibilità

      • Laura says:

        Non ho trovato la quercitina. Mi dai indicazioni? ciao

      • Giuseppe says:

        io dato che rimanevano appiccicose le ho passate nella cannella in polvere, e il sapore ne ha guadagnato, e forse anche le proprietà. che dite?

  3. olimpia says:

    quanto deve pesare una dose?

    • dioni says:

      deve essere delle dimensioni che riesci ad ingerire. cmq la dose consigliata di curcuma al giorno è di 3 grammi

  4. meria Rita says:

    Io la prendo 1 cucchiaio con un po’ di acqua non è piacevole ora preparo subito grazie dei buoni consigli seguo molto volentieri buona serata

  5. M. Rosaria says:

    Io sono nuova. Mi è stato detto che c’è un rimedio per l’artrosi alle mani. I miei due indici sono storti e molto doloranti

  6. Chiara says:

    Grazie per tutti i tuoi spunti!!! Noi usiamo la curcuma da un annetto,in vasetto con miele e zenzero,nelle verdure saltate in padella,e nell’impasto del pane…mi aiuta a capire se sto assumendo curcuma o..perdo i suoi principi in questi procedimenti? Grazie Chiara

  7. Lilith says:

    Scusa Dioni ma il sito è bloccato? O devo pensare che è un problema del mio server… 5 giorni che nn vedo altri articoli. Grazie.

    • dioni says:

      Ciao Lilith, si stiamo aggiornando il sito ed entro domani dovrebbe tornare tutto attivo come prima

  8. Alessandro says:

    Buongiorno,
    innanzitutto complimenti per gli ottimi articoli e gli innumerevoli spunti di riflessione!
    per quanto riguarda la preparazione delle “Bombe” alla curcuma, non sarebbe meglio utilizzare della curcuma al 95% anzichè quella da “supermercato” che si aggira al 4%, e magari utilizzare della piperina al 5% e non del classico pepe nero, il tutto comunque reperibilissimo in farmacia?

    • dioni says:

      Buongiorno Alessandro,
      Sì certo, gli estratti di curcuma che contengono curcuminoidi al 95% e lo stesso per il pepe nero è sicuramente una soluzione più efficace per chi vuole usare la curcuma a livello terapeutico.
      Grazie per il tuo commento che sarà utile per quanti leggono.

  9. Cinzia says:

    Il ghee non contiene lattosio quindi puo’ essere consumato anche da chi e’ intollerante.

  10. Il sottoscritto visitato il sito ed il Link a giorni sono tentato prenderne
    Per fare il proprio uso e controllare sa, la cosa funziona. ……..

  11. Barbara says:

    Il pepe mi provoca la cistite con cosa lo sostituisco stesso effetto? Grazie

  12. Lorena says:

    La quercetina é del tutto inevitabile? É sostituibile con qualcosa?

    • dioni says:

      Ciao Lorena, non è obbligatorio io non la uso perché è molto difficile da reperire. Il pepe nero e l’olio di cocco già aumentano di molto la biodisponibilità

      • Caterina says:

        ma l’olio d’oliva?andrebbe bene invece di cocco o lino?!grazie ☺

        • dioni says:

          L’olio di cocco è solido sotto i 20 gradi e per questo va usato, se usi l’olio di oliva ottieni un liquido e non una pillola solida. Al posto dell’olio di cocco si può usare anche il ghee che in frigo è solido.

  13. Teresa says:

    L’ho acquistata al aupermercato. come si deve fare? Si deve sciaquare e grattuggiare o cosa per farla diventare polvere? Poi volevo sapere gli estratti al 95€ dove si trovano e per quanto riguarda le dosi degli ingredienti? Grazie

  14. Vincenzo says:

    Io ho fatto il tutto con il miele senza quercetina ma ho diminuito gli ingredienti vistl che nln avevo curcuma a disposizione, comunque il composto è venuto troppo “liquido” e non riesco a fare le palline… Devo riprovare con i dosaggi precisi e con la quercetina? Perchè volevo farle per mio nonno che peró prende anticoagulanti e so che la quercetina e gli anticoagulanti non vanno d’accordo, quindi non volevo metterla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline