Smentita sul Piombo nel Sale di Sicilia. Nessun Rischio

1 Commento

salesicilia

Dionidream è stato contattato dalla Italkali in merito alla questione avvenuta a gennaio scorso sulla presenza di piombo in due lotti di “Sale Fino di Sicilia più Iodio”. Ecco quanto si legge nel comunicato stampa del 6 luglio dell’azienda Italkali:

In data 7 gennaio 2015, Italkali ha provveduto a richiamare alcuni lotti di Sale di Sicilia Iodio Più (pari all‘1,6% della produzione annua).

Tale richiamo è avvenuto a causa del provvedimento di ARPA Lazio del 5 dicembre 2014 con il quale l’Agenzia dichiarava non conforme alle norme di legge, il cartone utilizzato per gli astucci dei lotti richiamati da Italkali.
Il ritiro è avvenuto per tutelare i clienti di “Sale di Sicilia” e tutti i consumatori, anche se Italkali, già aveva i risultati delle contro-analisi sul cartone, che lo dichiaravano conforme secondo i requisiti di legge.

Tuttavia, perché il provvedimento di ARPA Lazio fosse annullato, era necessario attendere il risultato delle contro-analisi effettuate dall’Istituto Superiore di Sanità.

In data 6 marzo 2015, l’Istituto Superiore di Sanità certificava la conformità del cartone utilizzato. Tutti i parametri di legge risultavano nella norma.
In data 13 marzo (2015) tali analisi venivano rese note, e il provvedimento di ARPA Lazio veniva annullato.

Tutto il Sale di Sicilia Iodio Più prodotto da Italkali può essere commercializzato e consumato senza alcun rischio.


Ecco l’articolo 26 gennaio 2015.

La Coop ritira lotti del noto sale alimentare di Sicilia. Motivo: la confezione di cartone non è conforme al contatto con sostanze alimentari.

Lotti del “Sale Fino di Sicilia più Iodio” prodotto dalla Italkali (confezione da 1 chilogrammo) sono state ritirate dalla catena di supermercati Coop ubicati in Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Emilia-Romagna, Repubblica di San Marino, Marche, Abruzzo, Puglia e Basilicata. In un avviso sul suo sito internet la catena della grande distribuzione ha invitato i consumatori a non consumare il prodotto, a causa della non conformità dell’imballaggio. “La non conformità – si legge sul sito Coop – riguarda le confezioni appartenenti ai lotti RL 21064328 e RL 21064344 che non devono essere consumate e per questo vi invitiamo a restituirle al punto vendita”. Il prodotto in questione, prodotto dalla Italkali Società Italiana sali alcalini, storica azienda siciliana, leader europea di settore, è un sale fino estratto da salgemma nei giacimenti di Petralia, in Sicilia, addizionato da iodio aggiunto come iodato di potassio.

Ma qual è il motivo del ritiro di questi stock di Sale Fino di Sicilia? Presto detto: si tratta della composizione della scatola di cartone, contenente, pare, un eccesso di piombo. Un problema non drammatico, sia chiaro, ma che rende la confezione non conforme al contatto con gli alimenti. Di qui la decisione di disporre il ritiro dei lotti di prodotto contrassegnati dal codice indicato nell’avviso.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Commento su questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline