piramidi nel mondo

Quando si parla di piramidi, il pensiero della maggior parte di ognuno di noi corre alle famose piramidi d’Egitto o a quelle Messicane. Ma di piramidi nel mondo ce ne sono tantissime. Oltre ad Egitto e Messico, Spagna, Australia, Cina, Giappone. La nostra stessa Italia da Nord a Sud è disseminata di Piramidi.

E poi ancora: Francia, Mautius, Bolivia, Sudan, Romania, Bosnia, le enigmatiche piramidi nel Triangolo delle Bermuda, quelle presunte in Antartide e tante altre ancora.

In ogni parte del mondo sono presenti piramidi o presunte tali. E intorno ad esse sono tante le leggende che vi ruotano, tutte accomunate dalla stessa trama che ci racconta di un lontano passato in cui degli esseri vennero dal cielo con le loro macchine volanti.

Ma non solo, molte di esse hanno in comune anche gli stessi allineamenti astronomici. Ricorrente infatti, l’allineamento astronomico che molti siti archeologici di piramidi, sparsi nel mondo e distanti tra loro, hanno con le tre stelle centrali della cintura di Orione.

Come è possibile, ad esempio, che piramidi presenti in Italia, abbiano lo stesso allineamento astronomico di altre presenti per esempio in Egitto o in Cina?

Come hanno potuto, in epoche così lontane, costruire strutture che rispettano il medesimo orientamento stellare? Nel libro “Piramidi nel Mondo”, in ordine alfabetico per paese, Sabrina Stoppa, ha voluto mettere in evidenza il gran numero di piramidi presenti nel mondo.

Se l’esistenza di molte di queste strutture dovesse essere confermata, come per esempio nel caso delle piramidi Bosniache, la maggior parte della Storia così come la conosciamo, dovrebbe essere riscritta. Questo forse, uno dei motivi per cui ancora oggi, nonostante scavi, ricerche e ritrovamenti, molte piramidi non vengono ancora riconosciute come tali.

Ma cosa, è davvero successo, migliaia di anni fa? Come mai il nostro pianeta è disseminato di tali strutture, siano esse chiamate piramidi, ziggurat, cairn, traci, ecc.?

Chi le ha costruite e a quali scopi? Nel libro viene descritto come in molti casi, sono stati anche riscontrati, intorno a queste costruzioni, forti campi energetici. Forse a dimostrazione che non ci si trova di fronte a semplici tombe o luoghi di culto come ci è sempre stato dato da credere.

E’ stato anche studiato che tali campi energetici, hanno un effetto positivo sia sulla salute umana e sia su tutto ciò che l’energia emessa dalla piramide colpisce.

Tanti i personaggi famosi del passato, che si sono interessati alle piramidi e alla loro energia. Lo stesso Nicola Tesla (inventore dell’energia gratuita e pulita), ha studiato le piramidi egiziane.

In Russia, sono molte le piramidi che sono state costruite a partire dal 1989 e i cui studi hanno dimostrato proprio gli effetti benefici che queste strutture hanno sulla popolazione che ne occupa il territorio limitrofo.

Nel corso della lettura si scopre anche come molto piramidi siano state, in epoca passata, ricoperte dalla popolazione, fino a darne la forma di una semplice collina.

Nasce spontaneo chiedersi come mai, dopo averle costruite, in epoche successive si è poi cercato di nasconderle come a cercare di fare in mondo che, col passare del tempo, ci si dimenticasse della loro esistenza.

Tanti anche, i poteri forti che pare siano coinvolti nel comune intento di far scomparire tali imponenti ed enigmatiche strutture, in quello che l’autrice definisce “il dimenticatoio del tempo”.

Attraverso la lettura di questo libro, oltre a scoprire tante piramidi di cui non si sapeva nulla, si leggerà anche di sfere di pietre, teschi di cristallo, tracce del famoso ed enigmatico popolo dei Giganti…

Un libro davvero molto intrigante in cui Sabrina Stoppa oltre ad evidenziare l’imponente numero di piramidi sparse sul nostro pianeta, cerca di mettere in evidenza cosa le accumuna una alle altre, come se fossero state, a volte costruite, altre volte invece, modellate, su montagne già esistenti proprio a creare un disegno globale.

Letto il libro forse saranno più le domande che ci si porrà, piuttosto che le risposte che si avranno, certo è che si avrà sicuramente un’altra idea su cosa siano, in realtà, le piramidi.


sabrina stoppaSabrina Stoppa è nata a Milano il 3 agosto 1973, fin dai tempi delle scuole medie, si è sempre appassiona di misteri e piramidi. Oggi, oltre al libro piramidi nel mondo, prosegue le sue ricerche, ha pubblicato alcuni articoli sulla rivista Punto Zero e sul sito internet della Nexus. Da ottobre 2016 conduce, per una web radio (webpieveradio.it), un programma radiofonico sui misteri.

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni