Ecco cosa accade se mangi un cucchiaino di polline al giorno

8 Commenti

polline

Il polline è il cibo delle api ed è uno degli alimenti più ricchi e nutrienti che la natura ci offre. Esso contiene quasi tutti i nutrienti richiesti dagli esseri umani ed ha delle potenti proprietà curative.

L’unicità del polline è nel suo contenuto

  • Proteine: fino al 35%, quantità impressionante, ancor più se si considera che si tratta di acidi amminici essenziali non sintetizzabili da parte dell’organismo (lisina, triptofano, istidina, leucina, metionina, isoleucina, fenilalanina, treonina, valina) e di acidi amminici che influenzano l’accrescimento (arginina, prolina, cistina, serina, tiroxina).
  • Glucidi: circa il 40% (in particolare amido e lattosio).
  • Lipidi: 5%
  • Acqua: 5%
  • Il restante 15% è composto da varie sostanze, alcune delle quali non ancora definite!

Uno dei fatti più interessanti di polline d’api è che non può essere sintetizzato in un laboratorio. Quando i ricercatori hanno cercato di riprodurre del polline artificiale e darlo alle api, le api muoiono, anche se tutti gli elementi nutritivi noti sono presenti nel cibo sintetizzato in laboratorio. Molte migliaia di analisi chimiche sul polline d’api sono state fatte con le più recenti attrezzature diagnostiche, ma ci sono ancora molti elementi presenti nel polline d’api che la scienza non è in grado di identificare. Le api aggiungono un qualche misterioso “extra” che non conosciamo. Questi elementi non identificabili possono in parte spiegare la forza di guarigione miracolosa del polline.

Bisogna tenere presente che d’altra parte la presenza di tutti gli amminoacidi essenziali per l’uomo che da solo non riesce a sintetizzare rende il polline davvero potente, ecco infatti le funzioni di ogni singolo acido amminico contenuto nel polline:

  • La lisina aiuta la fissazione del calcio, stimola l’appetito, favorisce il rinnovo dei globuli rossi
  • Il triptofano favorisce l’assimilazione della vitamina PP, la produzione dell’ormone serotonina (che favorisce il benessere mentale ed emotivo) e nutre la ghiandola pineale (responsabile del sonno e di molte funzioni sottili)
  • L’istidina è utile alla formazione dell’emoglobina nel sangue
  • La leucina favorisce il buon funzionamento del pancreas e della milza
  • L’isoleucina favorisce i processi di assimilazione delle proteine
  • La valina svolge funzione rinvigorente delle cellule del sistema nervoso e muscolare
  • La fenilalanina attiva i processi di assimilazione della vitamina C, e rinforza l’organismo per combattere stress e aggressioni patogene
  • La metionina è indispensabile all’organismo per la crescita, favorisce il buon funzionamento di fegato ed apparato digerente; carenze di questo aminoacido favoriscono l’insorgere di disturbi epatici, anemie, anoressia, inappetenza
  • L’arginina è indispensabile per la crescita, eventuali carenze possono causare impotenza, frigidità, sterilità
  • La cistina migliora la morbidezza ed elasticità della pelle
  • La tiroxina protegge la pelle dai raggi solari

L’importanze del polline non è solo nella sua capacità terapeutica ma anche il fatto che grazie all’azione delle api viene effettuata l’impollinazione di oltre l’80% delle piante di tutto il pianeta. Se questo non avvenisse la specie umana si estinguerebbe in breve tempo ed è per questo che c’è molta attenzione a preservare le api e mettere al bando i pesticidi che le danneggiano.

E ‘importante riconoscere che una dose di un cucchiaino di polline richiede ad un ape di lavorare otto ore al giorno per un mese intero. Ogni granello di polline contiene oltre due milioni di particelle di polline di fiori e un cucchiaino da tè contiene più di 2,5 miliardi di particelle di polline di fiori.

Il polline contiene tutti i componenti essenziali della vita. La percentuale degli elementi di ringiovanimento nel polline supera notevolmente quelli di ogni altro integratore o frutto. Il polline corregge una nutrizione carente o squilibrata comune nella nostra odierna civiltà del consumo di alimenti incompleti, spesso con ingredienti chimici aggiunti, che ci espongono a problemi fisiologici tanto diversi quanto numerosi. Ci sono numerose segnalazioni di esperienze mediche che mostrano chiaramente come i vantaggi del polline superano quelli di ogni altro alimento.

Il polline è considerato un energetico e tonico nutritivo nella medicina cinese.

Il polline è anche in grado di proteggere contro le radiazioni e di avere proprietà anti-cancro.

Secondo i ricercatori presso l’Istituto di Apicoltura di Taranov in Russia:

“Il polline è la più ricca fonte di vitamine presenti in natura in un singolo alimento. Anche se il polline d’api non avesse nessuno dei suoi ingredienti ancora sconosciuti, il suo contenuto nutrizionale da solo giustificherebbe di prendere almeno un cucchiaino al giorno, se non altro per rafforzare i capillari. Il polline è estremamente ricco di rutina, più di qualsiasi fonte, in più fornisce nutrimento al nucleo RNA [acido ribonucleico] e al DNA [acido deossiribonucleico]. “

Il polline è un alimento completo e contiene molti elementi che i prodotti di origine animale non possiedono. E’ più ricco di proteine rispetto a qualsiasi fonte di origine animale e contiene più aminoacidi di manzo, uova, formaggio a parità di peso. Il polline è un alimento particolarmente concentrata in tutti gli elementi necessari per la vita.

Ecco per concludere uno studio strepitoso. Pubblicato su Journal of the National Cancer Institute, guidato dal Dott. William Robinson e intitolato Delay in the Appearance of Palpable Mammary Tumors in C3H Mice Following the Ingestion of PolIenized Food ha dimostrato che, presi dei topi programmati geneticamente per morire di cancro al seno entro un certo tempo, sono stati divisi in due gruppi: ad un gruppo di topi è stato dato il polline e all’altro no. Chi non ha assunto il polline è morto di cancro alle mammelle esattamente nel tempo previsto mentre chi ha assunto il polline è vissuto dal 30 al 100% di tempo in più!

C’è da dire inoltre che un cucchiaino al giorno di polline

  • può risolvere l’infertilità nella donna migliorando l’ovulazione e la funzione delle ovaie
  • può risolvere le allergie e la febbre stagionale
  • migliora nettamente la forza e le prestazioni sportive
  • migliora il metabolismo e favorisce il peso forma (chi è in sovrappeso dimagrisce)
  • stimola il ringiovanimento cellulare
  • fornisce energia alla mente e combatte lo stress

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

8 Commenti su questo post

  1. NADIA says:

    Non sapevo di quante proprietà aveva il polline, grazie 1000.

  2. Samuel says:

    Pensa te ma dove possiamo trovarlo oltre ad internet

    • dioni says:

      In tutti i produttori di miele di solito, nelle città nei negozi di prodotti biologici o naturali

  3. claudio says:

    da me 😀 be da tutti gli apicoltori italiani..consiglio il polline fresco o congelato che quello essiccato(perde molte propieta’)

  4. Giovanni says:

    Occhio che un mio carissimo amico apicultore mi ha detto chiaramente che la maggior parte degli apicultori compra e rivende polline da grossi fornitori, sui quali la tracciabilità non è semplicissima, perchè trattare il polline, ridurne l’umidità al fine di evitare muffe, confezionarlo in maniera sterile senza usare antibatterici e antimicotici è una ginepraio nel quale quasi nessuno ha voglia di infilarsi.
    Occhio a cosa comprate….

    • Giancarlo Bragalone says:

      E’ vero. Essere sicuri di quello che si compra è fondamentale. Io che sono consapevole che molti apicoltori comprano il polline da grossisti che si riforniscono dall’estero senza conoscerne la provenienza, invito tutti i diffidenti a venirmi a trovare a Fiuggi. Oltre a far vedere come si raccoglie, mostro le mie trappole per il polline che ho autocostruito. Dulcis in fundo, mostro anche con orgoglio la mia macchina (sempre autocostruita) per l’estrazione dell’umidità.

  5. Giulia consonni says:

    Io lo tengo in frigorifero dopo l’apertura , grazie un consiglio ?

  6. anna says:

    Ma come e quando va assunto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline