Mangiare prugne ogni giorno rafforza le ossa del 20%

1 Commento

prugna rafforza ossa

Un recente studio ha dimostrato che le prugne secche possono rafforzare le ossa di quasi il 20% in più ed essere un valido aiuto nell’osteoporosi

Sono famose per combattere la stitichezza ma da oggi sappiamo che possono fare di più per la nostra salute. Un recente studio pubblicato su ScienceDaily ha scoperto che le prugne secche possono aumentare molto la nostra resistenza ossea. Questo potrebbe aiutare almeno 5 persone che in Italia soffrono di osteoporosi e oltre i cinquant’anni ne è affetta una donna su tre.

I ricercatori hanno somministrato a topi una polvere a base di prugne ed hanno constatato che era più efficace per prevenire la perdita ossea indotta dalle radiazioni rispetto all’acido diidrolipoico (un acido dalle potenti proprietà antiossidanti), ibuprofene e a una miscela di cinque diversi antiossidanti. E anche i topi che non sono stati esposti alle radiazioni hanno mostrato ossa più forti. “Le prugne erano così potenti”, dice Nancy Turner, ricercatore principale dello studio, “che i topi hanno mostrato un aumento di quasi il 20% nell’integrità strutturale delle loro ossa”.

Mentre i ricercatori pensano questi risultati potrebbero essere particolarmente utili per gli astronauti, che sono esposti alle radiazioni nello spazio, Turner afferma che le prugne secche potrebbero essere una preziosa aggiunta alla dieta di tutti noi.

Si calcola che, nel mondo, circa 200 milioni di persone siano attualmente affette da osteoporosi. Solo in Europa, USA e Giappone, l’osteoporosi colpisce più di 75 milioni di persone.  Ogni anno in Italia avvengono circa 85 mila fratture di femore (di cui il 75 per cento in donne over 65), con un costo diretto di un miliardo di euro.

La giusta dieta per l’osteoporosi

  • Eliminare lo zucchero  e le farine raffinate che sono causa infiammazione e demineralizzazione
  • Eliminare il latte: per essere digerito sottrae minerali alle ossa. Non sorprende infatti che nei paesi dove non si consuma latte l’osteoporosi è praticamente inesistente.
  • Consumare cibi che rafforzano le ossa: prugne, cavoli, broccoli, minestre, grassi (ricchi di vitamine liposolubili), proteine ricche di amminoacidi (carne, uova, pesce, frutta secca, legumi), agrumi ricchi di vitamina C.
  • Esporsi al sole: ogni giorno dovremmo passeggiare all’aria aperta ed esporci al sole solo in questo modo produciamo la vitamina D fondamentale per le ossa e si rafforzano con l’esercizio fisico.
  • Un ottimo integratore per le ossa è l’MSM ovvero zolfo organico.

Altre proprietà delle prugne

“Un sacco di persone hanno un’idea negativa sulle prugne secche”, afferma Nancy Turner. “Non si rendono conto che non sono solo un gustoso e delizioso frutto, ma hanno anche tutta una serie di benefici per la salute.”

  • Aumentano l’energia
  • Depurano l’intestino
  • Ricche di potassio, vitamina K e fenoli: ottimi per prevenire osteoporosi e carie
  • Eliminano la ritenzione idrica
  • Migliorano il metabolismo
  • Anti-invecchiamo grazie ai molti antiossidanti contenuti
  • Stabilizzano l’indice glicemico: sebbene siano ricche di zuccheri naturali il loro indice glicemico è solo 29.

E’ importante acquistare prugne senza conservanti e senza sciroppo di glucosio o zuccheri! Gli zuccheri e le altre sostanze chimiche aggiunte impediscono di godere delle proprietà benefiche delle prugne secche! Quindi attenti all’etichetta e nel dubbio spendete di più per un prodotto biologico. Puoi anche preparare le prugne secche in casa mettendole al sole d’estate oppure con un essiccatore.

Quante prugne secche mangiare? Turner afferma che non si può dire ancora con certezza quale sia il numero ottimale di prugne per rafforzare le ossa, ma raccomanda una porzione non superiore a 4-5 prugne al giorno.

Copyrighted.com Registered & Protected
LPJP-PR7X-UPYL-HLBR

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Commento su questo post

  1. oana says:

    io sofro da osteoperoza ceo solo 57 ani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline