Puoi guarire dai fibromi cambiando la dieta. Ecco come

1 Commento

valdo_vaccaro1

Esiste il rimedio naturale per curare, evitare ed interrompere la crescita, la formazione e la ricrescita di cisti, lipomi, linfomi e fibromi, e di tutte le altre neoplasie che si sviluppano nell’organismo.

IL METODO SANGUE PULITO

La causa sta proprio nell’avvelenamento del flusso sanguigno, nel non tenere pulito l’ambiente dove vivono i nostri 100 trilioni di cellule.
Il metodo è di una semplicità banale e sconcertante, e si chiama sangue pulito, sangue fluido, sangue scorrevole.
In altre parole, sangue pulito significa anche assenza di congestioni, di irritazioni, di infiammazioni.
Significa anche sistema emuntorio funzionante (fegato-reni-vescica), sistema endocrino funzionante (pineale, ipofisi, tiroide, timo, adrenali, gonadi), sistema immunitario funzionante.
Significa in altre parole salute ed equilibrio su tutti i fronti.

E’ POSSIBILE RIDURRE O ELIMINARE I FIBROMI UTERINI ATTRAVERSO UN PIANO ALIMENTARE

Per evitare ogni formazione tumorale occorre mettere al bando ogni tipo di carne, optando per frutta matura, verdure soprattutto crude, cereali integrali, semini, tuberi, germogli.

C’È GENTE CHE FA DI TUTTO PER NON GUARIRE

Se uno beve caffè e fuma, marcia a coca-cola, pregiudica l’azione immunitaria. Se uno mangia brodi, carne ed insaccati addensa il sangue, impigrisce il sistema linfatico, decapita la vitalità e depotenzia il sistema immunitario. Se uno si fa dei vaccini, assume farmaci e integratori, non fa che sconvolgere il sistema immunitario impedendogli di funzionare, di portare all’espulsione dello stock tossico e alla conseguente autoguarigione.

LA MAGIA DEL CIBO VITALE

Il cibo riveste grande importanza in ogni fase della vita, e in particolare sul sistema ormonale, sui cicli, sulla fertilita’ e sulla menopausa. Non si tratta mai di sostanze magiche, ma semplicemente di sostanze vitali, digeribili, complete e compatibili col disegno biochimico del corpo umano. Di sostanze cioè che consentono al sistema immunitario di risparmiare energia, di non sciuparla in futili leucocitosi digestive, e di concentrarsi nel suo compito essenziale di rimuovere in modo rapido le tossine dal corpo, dando al corpo la massima efficienza funzionale a livello epatico, gastrico e renale.

LA REGRESSIONE E’ UN FATTO NATURALE CHE AVVIENE PER AUTOLISI

Propongo una regressione dei miomi e dei fibromi mediante un naturale processo chiamato autolisi o auto-scioglimento. Qualcosa che si fa da anni e con grandi successi in campo igienistico, e che la gente, il tuo è un esempio tipico, non conosce nemmeno perchè la medicina ha fatto di tutto e sta facendo di tutto per impedire che la massa, ovvero il mercato della clientela medica, “creda a queste panzane e rifiuti di farsi operare e di accettare la chemio”. Il grosso difetto del sistema igienistico è che l’acqua distillata e il riposo a letto non costano niente e non portano una lira nelle casse della medicina.

AUTOLISI ED AUTOSCIOGLIMENTO DEI FIBROMI

Quando si ricorre al digiuno igienistico, stomaco e intestino digiunano mentre il sistema cellulare non digiuna ma cerca risorse  ed intraprende un’opera di auto-cannibalismo a spese  delle sostanze estranee in eccesso e in sovrabbondanza che trova nell’organismo, procedendo intelligentemente per ordine di importanza con il di più (in forza della legge naturale per cui il corpo non va mai contro se stesso) e lasciando ovviamente al loro posto cellule sane e tessuti sani, nonché provocando il fenomeno dell’autolisi o dell’auto-disgregazione delle neoplasie dove entra poi in campo anche il ruolo espulsivo dell’acqua distillata cioè priva di residui e di minerali inorganici.

COME AVVIENE IL RIASSORBIMENTO

Col digiuno non esistono rischi e nemmeno effetti collaterali. Il tempo necessario, perchè avvenga la auto-cannibalizzazione delle crescite indesiderate (da parte delle cellule affamate che chiedono cibo anche quando uno non mangia), varia a seconda del tipo di tumori, della loro dimensione, e della vitalità del soggetto. In certi casi una palla di biliardo diventa una nocciolina in 3-5 giorni di digiuno, e viene eliminata del tutto dopo una seconda sessione un mese dopo, per non riscrescere più, se uno non ricade negli stessi errori di prima ovviamente. La stessa dieta vegana tendenzialmente crudista favorisce il riassorbimento, anche se in modo più lento e graduale.

COSA FARE IN CONCRETO

Una dieta vitale e crudista per mantenerlo su dimensioni accettabili  ed anche ridurlo ai minimi termini. Una aggiunta di uno o più digiuni per disgregarlo ed autoliderlo del tutto. Per ridurre e sciogliere i tumori, qualunque nome essi abbiano e dovunque essi si trovino nel corpo, non esiste al mondo nulla di meglio e di più razionale di una settimana di digiuno totale ad acqua distillata, seguito da una dieta fruttariana-vegana e tendenzialmente crudista, e più avanti da una eventuale replica-digiuno, con l’accortezza di mantenerti costantemente libera da fumo, caffè, the, cola e farmaci.

IL DIGIUNO E’ UNA GARANZIA OLTRE CHE UNA SICUREZZA

Il ripristino della normalità, con riassorbimento sostanziale o totale dei tumori, è garantito e comporta zero rischi, facendoti bene anche a livello di benessere generale. Il grave difetto del digiuno è quello di avere un costo zero, a parte la damigiana di acqua leggera che terrai vicno al comodino.

Informazioni tratte dal sito del Dott. Valdo Vaccaro

Per approfondire

[catlist name=igiene-alimentare]

Alimentazione Naturale
Manuale pratico di igienismo-naturale – La rivoluzione vegetariana: mangiare bene per vivere meglio
Alimentazione Naturale - Vol. 2 - Libro
Le chiavi per una dietetica razionale – Conoscere il proprio corpo

Voto medio su 9 recensioni: Da non perdere

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Commento su questo post

  1. Carlo Madau says:

    Angela Garau

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline