Quebec: Legge per provocare artificialmente la pioggia

Nessun Commento

Dal sito dei documenti ufficiali del governo del Quebec, spunta questo testo legge per la determinazione artificiale della pioggia che attesta di leggi ulteriori risalenti agli anni 1970. Fonte http://www2.publicationsduquebec.gouv.qc.ca -Traduzione http://www.stampalibera.com

In data odierna, 1 marzo 2013
Il presente documento ha valore ufficiale.

Capitolo P-43

1. Nella presente legge, le seguenti parole significano:

 a) «pioggia»: qualsiasi precipitazione di acqua proveniente dall’atmosfera nella forma di precipitazioni solide o liquide;

 b) «ministro»: il ministro per lo Sviluppo sostenibile, l’Ambiente e il Verde pubblico

1970, c. 28, a. 1; 1979, c. 49, a. 22; 1994, c. 17, a. 75; 1999, c. 36, a. 158; 2006, c. 3, a. 35.

2. Nessuno può provocare artificialmente la pioggia su un territorio dato se non sia stato preventivamente dichiarato abilitato a farlo dal governo che agisce su raccomandazione del ministro.

1970, c. 28, a. 2.

3. Ai sensi della presente legge si intende che qualcuno provoca artificialmente la pioggia se ne provoca, o tenta di provocarne, la precipitazione artificiale.

1970, c. 28, a. 3.

4. Chiunque desideri essere abilitato a provocare artificialmente la pioggia deve farne domanda al ministro nelle forme prescritte dalle norme e giustificare la detenzione delle qualità e delle condizioni richieste dai regolamenti.

1970, c. 28, a. 4.

5. Se il governo dichiara qualcuno abilitato a provocare artificialmente la pioggia, il ministro gli rilascia un certificato a tal fine.

1970, c. 28, a. 5.

6. Il ministro notifica direttamente sulla Gazzetta ufficiale del Quebec il rilascio del certificato.

1970, c. 28, a. 6.

7. Chiunque detenga un certificato di cui sopra all’articolo 5 non può intraprendere atti destinati a provocare artificialmente la pioggia senza esserne specificatamente autorizzato dal ministro.

1970, c. 28, a. 7.

8. Non può inoltrare domanda di autorizzazione al ministro il richiedente che non abbia pubblicato almeno due volte nella stessa settimana, in date diverse, su un quotidiano di lingua francese e uno di lingua inglese diffuso sul territorio in cui deve avvenire l’operazione, un avviso che dichiari:

 a) il fatto che sarà inoltrata domanda di autorizzazione al ministro alla fine della settimana in cui è stato pubblicato l’avviso;

 b) il periodo durante il quale avverrà l’operazione;

 c) il territorio in cui avverrà;

 d) il metodo che sarà impiegato per l’operazione

Se è fatto assodato per il ministro che non circola alcun quotidiano sul territorio in cui è prevista l’operazione, egli può prescrivere un’altra modalità di comunicazione.

1970, c. 28, a. 8.

9. L’operazione non può iniziare prima che la persona autorizzata non abbia pubblicato l’autorizzazione del ministro sulla Gazzetta ufficiale del Quebec

1970, c. 28, a. 9.

10. Il governo può, se lo ritiene urgente, esonerare di pubblicare quanto previsto agli articoli 8 e 9.

1970, c. 28, a. 10.

11. Il governo può, tramite regolamenti:

 a) determinare le qualità richieste di chiunque desideri essere dichiarato abilitato a provocare artificialmente la pioggia, le condizioni da rispettare, le relazioni da presentare e i bolli da pagare;

 b) determinare la forma della domanda del certificato di cui all’art. 5, la forma, il merito e la durata di detto certificato e le condizioni del suo rinnovo;

 c) su riserva dell’articolo 13, indicare i casi in cui un certificato possa essere abrogato.

1970, c. 28, a. 11.

12. I regolamenti entrano in vigore alla data della pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale del Quebec o a qualsiasi altra data indicata su detta pubblicazione.

1970, c. 28, a. 12.

13. Chiunque abbia infranto una delle disposizioni della presente legge o dei regolamenti compie una infrazione ed è passibile di multa compresa tra i 200 $ e i 1 000 $ se si tratta di una persona fisica e di multa di minimo 500 $ e di massimo 5 000 $ se si tratta di una persona giuridica.

La condanna comporta la revoca del certificato che non è più rinnovabile in questo caso.

1970, c. 28, a. 13; 1990, c. 4, a. 723; 1999, c. 40, a. 237.

14. Qualora una persona giuridica compia un’infrazione alla presente legge o a un regolamento, qualsiasi funzionario, amministratore, impiegato o agente di detta persona giuridica che abbia prescritto o autorizzato l’infrazione o che vi abbia dato l’assenso, il consenso o la sua partecipazione, è considerato come parte all’infrazione ed è passibile della stessa pena prevista per la persona giuridica, quand’anche quest’ultima non sia perseguita o dichiarata colpevole.

1970, c. 28, a. 14; 1999, c. 40, a. 237.

15. (Abrogato)

1970, c. 28, a. 15; 1992, c. 61, a. 490.

16. (Articolo nullo dal 17 aprile 1987).

1982, c. 21, a. 1; R.-U., 1982, c. 11, ann. B, parte I, a. 33.

ALLEGATO ABROGATIVO

Ai sensi dell’articolo 17 della Legge di rifusione delle leggi (capitolo R-3), il capitolo 28 delle leggi del 1970, entrate in vigore il 31 dicembre 1977, eccetto l’articolo 16, è abrogato a partire dall’entrata in vigore del capitolo P-43 delle Leggi riformulate.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline