10 rimedi naturali per rafforzare il tuo sistema immunitario

2 Commenti

rafforzare sistema immunitario

Il sistema immunitario è un vero e proprio apparato difensivo contro raffreddore, influenza e altre infezioni che attaccano il corpo. Inoltre è collegato al nostro livello di energia: se siamo in forma e pieni di vitalità e lucidità mentale significa che le nostre difese immunitarie sono alte e forti.

Una dieta corretta, esercizio fisico costante e un buon riposo sono le basi per un sistema immunitario sano. Ma spesso queste condizioni non ci sono o perlomeno impiegano tempo per ripristinare uno stato di salute che invece per anni si è visto minacciato da una stress, eventi traumatici e dieta squilibrata. Ecco quindi che vengono in aiuto i rimedi naturali in grado di dare una spinta al nostro sistema immunitario e al livello di energia. Se assumi farmaci consulta il tuo medico prima di includere altre sostanze.

1. Astragalo

L’astragalo è un’erba che è stata usata per migliaia di anni, in molte culture, per aiutare a prevenire varie malattie. Secondo l’Università del Maryland Medical Center, l’astragalo è un’erba adattogena, il che significa che può “adattarsi” alle esigenze del corpo per proteggerlo da differenti tipi di stress, sia mentale che  fisico, inoltre è ricco di  antiossidanti. L’ Astragalo stimola il sistema immunitario proteggendo la funzionalità epatica e prevenendo infezioni respiratorie e raffreddori. Uno studio fatto presso la Facoltà di Medicina Zhongshan di Guangdong, in Cina, e riportato sul numero della rivista “Vaccine” l’otto gennaio del 2010 dimostra che quando i topi con sistema immunitario danneggiato sono stati trattati con estratto di astragalo, il loro tasso di sopravvivenza è aumentato e le capacità protettive del loro sistema immunitario sono migliorate notevolmente. L’astragalo è disponibile in capsule, tinture o preparazioni topiche.

2. Ashwagandha

In sanscrito il nome ashwagandha richiama alla forza e al vigore e viene considerata una pianta dalle proprietà ringiovanenti nella medicina ayurvedica. Utile soprattutto per riportare alto il sistema immunitario e l’energia dopo un forte stress dato che è in grado di calmare i nervi e riportare le nostre difese ai livelli ottimali. Viene consigliato l’uso per almeno sei settimane per avere un effetto consolidato.

3. Aglio

L’aglio è considerato una spezia o un alimento usato in cucina, piuttosto che una pianta. Sul numero di giugno 2009 della rivista”Critical Reviews in Food Science and Nutrition” viene reso noto che l’aglio è oggetto di studio per il suo ruolo di “alimento funzionale”. Il rapporto spiega che l’aglio stimola la produzione di cellule immunitarie e il rilascio del corpo di cellule linfocitarie “natural killer”.  L’aglio dev’essere utilizzato crudo, ma può apportare benefici anche se viene consumato sotto forma di spezia in polvere, granulato o in forma di supplemento come ad esempio l’olio. Nell’articolo Come ATTIVARE l’aglio per assorbirne le proprietà medicinali ho spiegato come va usato.

4. Tè verde

L’elenco dei benefici del tè verde per la salute sembra aumentare ogni giorno di più. I ricercatori del Laboratorio di Immunologia Nutrizionale presso l’Università di Tuft a Boston hanno condotto uno studio per determinare da cosa derivano i benefici sul sistema immunitario del tè verde. Lo studio, pubblicato nel 1 settembre 2009 sulla rivista “Free Radical Biology and Medicine”, afferma che il principio attivo del tè verde è l’epigallocatechina gallato noto anche come EGCG, un antiossidante che non solo aumenta la risposta del sistema immunitario, ma protegge anche il corpo dai danni causati da radicali liberi o cellule danneggiate, e aiuta a prevenire l’infiammazione nel corpo. Due o tre tazze di tè verde al giorno miglioreranno il tuo sistema immunitario.

5. Eleuterococco

E’ una pianta adattogena, poiché aumenta la resistenza agli stress psico-fisici, migliorando le capacità dell’individuo per quanto riguarda le prestazioni atletiche ed intellettuali. L’eleuterococco è molto utile per potenziare il sistema immunitario in quanto aumenta le difese immunitarie stimolando la risposta anticorpale e aumentando la fagocitosi da parte dei globuli bianchi. E’ consigliato principalmente a chi ha la pressione sanguigna bassa.

6. Reishi

E’ un fungo medicinale famoso per la sua azione sul sistema immunitario. Come scrive il dottor Andrew Weil, il reishi “è stato oggetto di una sorprendente quantità di ricerca scientifica in Asia e l’Occidente”. La ricerca mostra che i beta-glucani contenuti in questo fungo rinforza il sistema immunitario, aumentando la quantità di macrofagi cellule T, che ha importanti implicazioni per le persone affette da AIDS e altri disturbi del sistema immunitario. Da alcune ricerche risulta inoltre che il reishi, grazie al preziosissimo germanio organico al suo interno, stimola l’organismo a produrre interferone che blocca la proliferazione dei virus. Quindi è ottimo per prevenire l’influenza e le malattie da raffreddamento.

7. Echinacea

L’echinacea purpurea ha una lunga storia di utilizzo con infezioni respiratorie e veniva usata dagli indiani d’America per la cura di tantissime patologie. La ricerca sostiene la sua capacità di ridurre sia la gravità che la durata dei sintomi influenzali. Le radici di echinacea hanno proprietà modulanti sulle citochine potenziano quindi il sistema immunitario. Uno studio ha messo a confronto l’echinacea con un farmaco antivirale ed ha scoperto che sono ugualmente efficaci contro l’influenza con l’eccezione che l’echinacea ha meno complicazioni ed effetti collaterali.

8. Vitamina D

La vitamina D è molto potente perché è in grado di produrre peptidi antivirali (catelicidina), che distruggono direttamente i patogeni che invadono l’organismo. Uno studio ha dimostrato che i bambini che integrano con 1.200 UI al giorno di vitamina D3 hanno ridotto il loro rischio di influenza del 42 per cento. Normalmente dovremmo ricevere la nostra vitamina D esponendoci al sole. In realtà, poiché non passiamo molto tempo all’aria aperta neanche d’estate,  la ragione per la maggiore prevalenza di influenza in inverno è la nostra esposizione al sole ridotta, con un conseguente calo nei nostri livelli di vitamina D. Se non passiamo tempo al sole, integrare con vitamina D3 può essere un’ottima soluzione.

9. Sambuco

Molto comune nel nord Europa consumare bevande a base di sambuco, dovremmo cominciare a valorizzare di più questa pianta che cresce anche nel nostro paese. Uno studio norvegese ha mostrato che i malati di influenza che hanno assunto 15 ml di estratto di sambuco quattro volte al giorno per cinque giorni sono guariti quattro giorni prima ed hanno avuto bisogno anche di meno farmaci. L’estratto di sambuco si è dimostrato in grado di inibire diversi ceppi di virus influenzale. Oltre alle proprietà antivirali, il sambuco attiva il sistema immunitario aumentando la produzione di citochine.

10. Probiotici

Sono elencati per ultimi ma in realtà i probiotici sono il supporto numero uno del sistema immunitario per una buona ragione: supportano la salute immunitaria nella zona più importante, ovvero, il nostro intestino. Infatti l’intestino è la sede di ben il 70% del sistema immunitario! Una dieta ricca di zuccheri e cibi confezionati, l’uso di antibiotici, alcool e altre tossine che ingeriamo ogni giorno distruggono i miliardi di microrganismi che vivono nell’intestino influendo pesantemente sul sistema immunitario. I probiotici sono presenti in alcuni cibi oppure in integratori specifici e sono sostanze che favoriscono la proliferazione della flora intestinale simbiotica che sostiene il sistema immunitario, oltre che una sana digestione ed un umore positivo. I probiotici inibiscono e uccidono la crescita dei microorganismi dannosi o indesiderati che si trovano nell’intestino: producendo sostanze batteriostatiche e battericide competendo con essi per accaparrarsi nutrimento (sostanze nutrienti, vitamine, fattori di crescita) producendo acido lattico che abbassa il pH intestinale (questo ha un impatto diretto sui microorganimi patogeni e potenzialmente patogeni).

Ashwagandha
Tonico della funzione sessuale sia maschile sia femminile
– apporta beneficio al sistema nervoso
Voto medio su 6 recensioni: Buono
Astragalo Complex - 20 Ampolle
Favorisce le Naturali difese dell’organismo
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
Soldatt® Eleuterococco
Estratto concentrato di dattero ed Eleuterococco
naturale fonte di Ferro, Magnesio, Fosforo e Zinco
Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere
eBook - Iperico, Eleuterococco e Rodhiola - EPUB
I più potenti rimedi naturali per ritrovare energia e buonumore

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

2 Commenti su questo post

  1. Francesco says:

    Ciao Riccardo vorrei farti una domanda riguardo gli integratori.
    Questi integratori che promuovi alla fine di ogni articolo quanto sono biodisponibili per l’organismo? Considerando che i sali minerali nel acqua sono inorganici ma continuano a nasconderlo, fa presagire che anche al interno degli integratori alimentari siano inorganici e conosciamo le conseguenze, ci sono delle aziende che producono integratori naturali ? Organici?
    Grazie

    • dioni says:

      Ciao Francesco, sono consigliati estratti di piante alla fine dell’articolo usate fin dall’antichità in preparazioni diverse (tisane, decotti, impacchi, tintura, ecc.) che contengono principi attivi che hanno effetti curativi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline